myAXA Login
In viaggio

Come dare più autonomia alle auto elettriche

Condividere su Facebook Condividere su Twitter ch.axa.i18.share.google Condividere su LinkedIn Condividere su Xing Condividere su Pinterest Convididere per e-mail

Il consumo energetico delle auto elettriche dipende da numerosi fattori. I consigli di EcoDrive mostrano come aumentare l’autonomia del 10-15% e ridurre i costi.

Mobilità elettrica sulla bocca di tutti

Al più tardi il 10 giugno, quando i bolidi totalmente elettrici di Formula E sfrecceranno per le vie di Zurigo, l'argomento dell'elettromobilità tornerà di prepotenza sulla bocca di tutti. Il tema sarà di attualità anche grazie al WAVE Trophy, il rally per auto elettriche che dall’8 al 16 giugno percorrerà 1600 chilometri in tutta la Svizzera.

Risparmio energetico e maggiore autonomia

In genere chi acquista un veicolo elettrico è spinto soprattutto da un desiderio di efficienza energetica e tutela ambientale. Affinché questi aspetti importanti non perdano di significato nell’uso quotidiano, EcoDrive, l’Alleanza per la guida intelligente, ha raccolto una serie di pratici consigli per il «popolo elettrico».

  1. Su la pressione: gli pneumatici giusti e una pressione corretta fanno risparmiare energia e aumentano la sicurezza. Il consiglio è di controllare mensilmente le gomme e di regolare la pressione fino a 0,5 bar in più rispetto alle indicazioni della Casa. 
  2. Giù la zavorra: più la vettura è leggera, meno energia consuma.  
  3. Calmare i bollenti spiriti: usare il climatizzatore solo dai 18 gradi di temperatura esterna. Per massimizzare l'autonomia, raffrescare l'abitacolo poco prima della partenza con il veicolo ancora collegato alla presa elettrica. Lo stesso vale per il riscaldamento nei mesi invernali. Si possono usare in alternativa i sedili riscaldabili.
  4. Amico cruise control: una marcia regolare massimizza il risparmio energetico. Si può fare con i cruise control classici o adattivi. Anche nei centri abitati. 
  5. C’è modo e modo: scegliere la modalità di guida ideale per il percorso, lasciando che l'acceleratore gestisca al meglio freno motore (recupero di energia) e accelerazione.  
  6. Vedi e prevedi: guidare in modo previdente, equilibrato e con le giuste distanze. Intervenire per tempo prima di incroci, stop o ostacoli, se necessario prima con il freno motore, poi con quello normale.
  7. Delicati in salita, attenti in discesa: guidare in modo regolare anche in salita e accelerare con delicatezza. In discesa sfruttare il freno motore per gestire la velocità e recuperare energia. 

Risparmiare energia? Un gioco da ragazzi!

L’impegno si fa strada

In cooperazione con SvizzeraEnergia, anche AXA si impegna come partner principale dell’ENERGY CHALLENGE, lanciando così un segnale forte a favore delle energie rinnovabili. In veste di compagnia di assicurazioni leader in Svizzera, AXA considera come uno dei propri compiti centrali l’assunzione di una piena responsabilità nei confronti dell’ambiente e la sensibilizzazione attiva sulla rilevanza di questo argomento. Per questo motivo AXA porrà fino al 2020 l’accento della propria responsabilità aziendale sul tema «Futuro energia», concretizzando poi questo impegno attraverso una serie di iniziative ambientali.

Articolo correlato

Utilizziamo cookie e tool di analisi per migliorare la navigazione sulla pagina internet e personalizzare la pubblicità di AXA e dei partner pubblicitari. Maggiori informazioni: Protezione dei dati