In viaggio

Accompagnare gli allievi conducenti: tutto quello che dovete sapere

Condividere su Facebook Condividere su Twitter Condividere su LinkedIn Condividere su Xing Convididere per e-mail

Finalmente diciassettenni! Molti giovani non vedono l'ora di mettersi al volante. Oltre alle lezioni di autoscuola gli allievi conducenti fanno volentieri affidamento sulla guida accompagnata: le corse di esercitazione private consentono di acquisire la sicurezza e la dimestichezza necessarie senza sforare il budget. Ma ci sono alcuni aspetti da tenere presente – tra gli altri la giusta assicurazione. 

La strada per ottenere la licenza di condurre è lunga e costosa. La voce di spesa più corposa è data dalla scuola guida: in Svizzera un maestro conducente chiede circa CHF 90.– per 50 minuti. In media gli allievi conducenti prendono circa 30 lezioni di guida. Tuttavia, l’Ufficio prevenzione infortuni raccomanda di esercitarsi per almeno 3000 km o di maturare 100 ore di esperienza prima di presentarsi all’esame pratico di guida. Senza corse di esercitazione private, difficilmente i giovani potrebbero permettersi questa preparazione. Sono fortunati coloro i cui genitori, parenti o conoscenti mettono volentieri a disposizione la loro auto e il loro tempo libero per la guida accompagnata. 

Prescrizioni per le corse di esercitazione accompagnate

In Svizzera vigono regole specifiche per le corse di esercitazione private. Questi requisiti devono essere ottemperati dagli allievi conducenti, dagli accompagnatori e dall’auto utilizzata:

l’allievo conducente

  • deve avere un’età minima di 17 anni
  • possedere una licenza per allievo conducente della categoria B
  • non aver consumato alcolici (0,0 per mille)
  • l’esercitazione va fatta esclusivamente in territorio svizzero
  • guida su strade e autostrade solo quando è pronto per sostenere l’esame di guida (data definitiva dell’esame)

L’accompagnatore

  • deve avere minimo 23 anni
  • possedere da almeno tre anni la licenza di condurre di durata illimitata della categoria B
  • non aver consumato alcolici (0,0 per mille)
  • sedere sul sedile del passeggero (eccezione: piazze per esercitarsi, manovre di retromarcia o parcheggi)
  • accompagna in corse di esercitazione una sola persona estranea alla famiglia all’anno

Il veicolo

  • è immatricolato e obbligatoriamente assicurato per la responsabilità civile
  • ha il freno a mano posizionato sulla console centrale, facilmente accessibile e azionabile dall'accompagnatore in qualsiasi momento 
  • durante la corsa di esercitazione reca sul retro una «L» bianca su sfondo blu

Come sono assicurate le corse di esercitazione private? 

Nelle corse di esercitazione l’accompagnatore è rivestito di una grande responsabilità: deve assicurare un viaggio in tutta sicurezza e di riflesso l’osservanza delle regole della circolazione. Le violazioni degli obblighi possono essere sanzionate. Fortunatamente la prevalenza degli allievi conducenti è prudente e attenta, per cui nelle corse di esercitazione accompagnate gli incidenti sono rari. Ciò malgrado, è utile e opportuno dedicarsi in anticipo alle questioni assicurative. Ecco i fatti più importanti: 

danni causati a terzi

Il veicolo scuola è obbligatoriamente assicurato per la responsabilità civile, se ha una targa valida. L’ assicurazione responsabilità civile per veicoli a motore copre i danni arrecati con il veicolo assicurato ad altre cose o persone. Al riguardo, è irrilevante chi fosse alla guida dell'auto al momento dell'incidente. Naturalmente questa persona necessita di una licenza per allievo conducente valida come pure dell’autorizzazione a guidare l’auto. 

Danni al veicolo guidato in prima persona

Se l’allievo conducente provoca un incidente con un’auto di terzi, la copertura assicurativa è la stessa come se alla guida fosse stato il detentore. Tuttavia, i giovani conducenti di età inferiore a 25 anni pagano una franchigia più elevata. L'allievo deve concordare di persona con il detentore del veicolo chi deve farsi carico delle spese, che dipendono dalla tipologia dell’assicurazione auto. 

  • Assicurazione casco totale: I veicoli più recenti sono spesse volte coperti da un’assicurazione casco totale, i veicoli in leasing sempre. Con il casco totale sono coperti i danni imputabili a una collisione provocata per colpa propria. Nella migliore delle ipotesi si tratta di un’assicurazione con protezione del bonus. Senza la protezione del bonus, oltre alla franchigia definita per contratto il detentore paga anche premi più elevati negli anni successivi.
  • Assicurazione casco parziale: Poiché un’assicurazione casco totale con i suoi costosi premi non conviene per i veicoli più datati, spesso questi sono assicurati solo con la casco parziale, per cui i danni da collisione provocata per colpa propria non sono coperti. Il detentore si assume tutti i costi di riparazione del proprio veicolo. 

Conviene stipulare un’assicurazione conducenti di veicoli di terzi?

Se il veicolo scuola appartiene a una persona estranea al proprio nucleo famigliare, è consigliabile stipulare un’assicurazione conducenti di veicoli di terzi che copre tutti i costi sostenuti dal detentore del veicolo: in caso di casco totale la franchigia e la perdita del bonus, senza casco totale l’intero danno. La «Guida di veicoli a motore di terzi» è parte opzionale dell’assicurazione responsabilità civile privata. Gli allievi conducenti dovrebbero verificare se questo modulo è contenuto nella loro polizza o in quella dei loro genitori. Attenzione: molti assicuratori definiscono con quale frequenza o quale regolarità può essere utilizzata l’auto di terzi. Informatevi nelle Condizioni Generali di Assicurazione (CGA). AXA non pone alcuna restrizione al riguardo.  

I giovani sono automaticamente coperti? 

I giovani in formazione che vivono ancora con i genitori sono automaticamente coperti dalla loro assicurazione responsabilità civile privata. La maggior parte delle assicurazioni richiede una propria assicurazione responsabilità civile privata, non appena i giovani esercitano un’attività lavorativa o hanno più di 25 anni. Con AXA rimangono assicurati finché vivono con i loro genitori. 

Imparare a guidare privatamente: 7 consigli per la sicurezza

Oltre ai requisiti legali, ci sono alcuni consigli utili che dovreste assolutamente seguire per una guida sicura: 

  1. Solo chi è sano, ben riposato ed emotivamente equilibrato dovrebbe mettersi al volante.
  2. Per la guida sono indicate scarpe piatte, comode e aderenti. 
  3. Prima di ogni viaggio, regolare sempre sedile, poggiatesta, specchietti retrovisori e laterali. È inoltre preferibile montare un ulteriore specchietto retrovisore sul lato passeggero per l'accompagnatore.
  4. Gli allievi conducenti dovrebbero fare pratica su un’area estesa o su strade laterali poco trafficate finché non hanno acquisito la confidenza e gli automatismi necessari per guidare nel traffico stradale.
  5. Programmate a seguire percorsi di esercitazione in linea con il livello di competenze.
  6. Considerate ulteriori sfide come un traffico più intenso, condizioni stradali difficili o scarsa visibilità. 
  7. Altre persone dovrebbero viaggiare sui sedili posteriori solo se l’allievo conducente si sente sicuro nella guida e non si lascia distrarre.

Articolo correlato

AXA e lei

Contatto Avviso sinistro Offerte di lavoro Media Broker myAXA Login Valutazioni dei clienti Portale officine Abbonare la newsletter myAXA FAQ

AXA nel mondo

AXA nel mondo

Restare in contatto

DE FR IT EN Avvertenze per l'utilizzazione Protezione dei dati / Cookie Policy © {YEAR} AXA Assicurazioni SA

I cookie e tool di analisi che utilizziamo ci permettono di migliorare la vostra fruizione del sito, personalizzare la pubblicità di AXA e dei suoi partner pubblicitari e mettere a disposizione funzioni social media. Purtroppo con Internet Explorer 11 non è possibile modificare le impostazioni cookie dal nostro Centro preferenze cookie. Se desiderate modificare tali impostazioni vi preghiamo di usare un browser aggiornato. Utilizzando il nostro sito Internet con questo browser acconsentite all’utilizzo di cookie. Protezione dei dati / Cookie Policy