In viaggio

Camper e maltempo: come guidare senza rischiare

Condividere su Facebook Condividere su Twitter Condividere su LinkedIn Condividere su Xing Convididere per e-mail

Oscure nubi cariche di pioggia si addensano, le folate di vento si intensificano, ma la nostra destinazione è ancora lontana. Chi ha esperienza alla guida del camper sa bene che su queste case semoventi le intemperie si sentono molto di più. Per il principiante invece essere colto da un temporale estivo o da una tempesta autunnale durante il viaggio può diventare un problema. 

Il settore Infortunistica e prevenzione di AXA fornisce indicazioni e consigli utili per raggiungere in tutta sicurezza la destinazione desiderata anche quando le condizioni di marcia si fanno proibitive. 

Guidare un camper in condizioni di maltempo: consigli per principianti

Naturalmente chiunque parta per le vacanze in camper si augura di trovare condizioni di tempo meravigliose durante il viaggio: ma non è detto che sia sempre così. Al contrario, in estate non sono rari temporali e bombe d’acqua; e in autunno raffiche di vento e foglie in strada sono la normalità. 

Dovete essere preparati per queste situazioni, soprattutto se ancora inesperti alla guida del camper. L’esperienza del conducente conta in caso di maltempo e condizioni di marcia difficili, perché un autocaravan reagisce in maniera diversa rispetto a una vettura, ove incontri pioggia, vento e forti raffiche. 

Il vento forte può determinare sbandamenti, perché il baricentro di camper, motorhome e roulotte è relativamente più alto e l’allestimento interno, con pensili e cuccette, favorisce le oscillazioni e il rollio. In casi estremi si può addirittura arrivare al ribaltamento. 

Ma non c’è da preoccuparsi: si possono adottare misure precauzionali. Ecco alcuni consigli validi per ogni tipo di maltempo. 

Maltempo: consigli generali per una guida sicura in camper

  • Attenzione alle differenze di dimensioni e di peso di un camper rispetto a un'autovettura e tenetene conto in caso di forte vento.
  • Moderate comunque la velocità e siate ancora più prudenti.
  • Prima di partire frequentate un corso di guida sicura per acquisire sensibilità nella conduzione di un camper.
  • Seguite l’evoluzione della situazione meteorologica per essere preparati a condizioni di maltempo. Ascoltate i bollettini meteo alla radio oppure controllate la vostra app prima di partire.
  • Chiudete i finestrini e gli abbaini, valutate anche la situazione di eventuali persiane fissate esternamente.

Guida sicura di un camper in condizioni di forte pioggia

  • Verificate la pulizia dei tergicristalli e il livello del liquido lavavetri nel serbatoio.
  • Per partire su fondo scivoloso o melmoso è possibile evitare il pattinamento delle ruote utilizzando tappetini antiscivolo o di ausilio alla partenza, facilmente reperibili nei centri per il fai da te o presso i rivenditori specializzati.
  • Verificate se il battistrada degli pneumatici è sufficientemente profondo per evitare l’aquaplaning.
  • Per misurare la profondità del battistrada esistono particolari rilevatori, con display meccanico o digitale, reperibili nei grandi magazzini fai da te. In alternativa, se si ha fretta, si può anche usare una moneta da due franchi. Inserite la moneta nella scanalatura dello pneumatico: se il piedistallo dell’Helvetia non è visibile, il battistrada è profondo circa 4 mm e quindi sufficiente. Misurate il battistrada in diversi punti, perché l’usura dello pneumatico può essere irregolare. In caso di dubbio recatevi presso un’officina.
  • Cercate di prevenire situazioni critiche, come i tamponamenti, rispettando la distanza di sicurezza e usando prudenza alla guida. Lo spazio di frenata dei camper è sicuramente superiore rispetto a quello delle autovetture e la situazione peggiora ulteriormente in caso fondo bagnato o umido.

Familiarizzate con il nuovo mezzo

Esercitate la frenata di emergenza su un tratto di strada che consenta la manovra senza rischiare. Oppure, ancora meglio, iscrivetevi a un corso di guida sicura specifico per camper e roulotte. 

Attenzione: in situazioni critiche non abbiate timore di frenare a fondo. In base a un recente sondaggio di AXA Infortunistica e prevenzione, il 44% degli automobilisti svizzeri compie il grande errore di frenare con troppa cautela, per paura di danneggiare il carico, ed evita di premere a fondo e senza remore sul pedale. In questo modo la propria sicurezza viene messa a repentaglio da una forma di riguardo superflua.

Infografica frenata di emergenza

Guidare il camper in caso di raffiche e forte vento

  • Data l’ampia superficie laterale i camper sono particolarmente a rischio in caso di forte vento.
  • Se il veicolo viene investito da una raffica, il conducente può dover effettuare una brusca correzione sullo sterzo.
  • Quando si sorpassano veicoli di rilevanti dimensioni, come autocarri e pullman, il vento forte può far deviare il camper dalla propria corsia di marcia.
  • In uscita da un’area boschiva o da una galleria, su un valico o su un ponte si può essere investiti da raffiche di vento inattese.
  • Esistono camper che dispongono del cosiddetto sistema stabilizzatore per il vento laterale, che è in grado di individuare una raffica di vento e rallentare intervenendo automaticamente sull’impianto frenante.
  • In caso di vento molto forte è consigliabile fermarsi o cercare un parcheggio.
  • In curva osservare le distanze di sicurezza e soprattutto moderare la velocità.

Se scoppia un temporale durante il viaggio 

  • Nella maggior parte dei casi i camper dispongono di un involucro esterno in plastica e sono sempre dotati di parafulmine. Ciononostante si consiglia di non parcheggiare su un’altura o su terreno ampio e piatto. Se la carrozzeria è metallica il luogo più sicuro, in caso di temporale, è la cabina di guida, che funziona da gabbia di Faraday e protegge gli occupanti da eventuali fulmini.

Consigli supplementari sul luogo di stazionamento

  • Ritirare antenne o impianti satellitari.
  • Fissare tendalino e tende da sole oppure ritirarli. 
  • Scollegare il cavo della corrente di rete per evitare sovratensioni in caso di fulmini.
  • Evitare di usare la doccia o lavare le stoviglie.

Articolo correlato

AXA e lei

Contatto Avviso sinistro Offerte di lavoro Media Broker myAXA Valutazioni dei clienti Portale officine Abbonare la newsletter myAXA Contatto & FAQ

AXA nel mondo

AXA nel mondo

Restare in contatto

DE FR IT EN Avvertenze per l'utilizzazione Protezione dei dati / Cookie Policy © {YEAR} AXA Assicurazioni SA

I cookie e tool di analisi che utilizziamo ci permettono di migliorare la vostra fruizione del sito, personalizzare la pubblicità di AXA e dei suoi partner pubblicitari e mettere a disposizione funzioni social media. Purtroppo con Internet Explorer 11 non è possibile modificare le impostazioni cookie dal nostro Centro preferenze cookie. Se desiderate modificare tali impostazioni vi preghiamo di usare un browser aggiornato. Utilizzando il nostro sito Internet con questo browser acconsentite all’utilizzo di cookie. Protezione dei dati / Cookie Policy