Fondazione e innovazione

Perché la blockchain è così interessante per le assicurazioni?

Condividere su Facebook Condividere su Twitter ch.axa.i18.share.google Condividere su LinkedIn Condividere su Xing Condividere su Pinterest Convididere per e-mail

La blockchain è un tema di grande attualità. Ma cosa rende questa tecnologia tanto interessante per le assicurazioni? In che modo AXA Svizzera la utilizza? E in che modo la blockchain cambierà l’intero settore assicurativo?

La tecnologia blockchain ha già fatto il proprio ingresso nel settore bancario, ma prossimamente estenderà per certo la propria sfera di influenza anche alle assicurazioni. Secondo uno studio di Cognizant di recente pubblicazione, l’86% dei dirigenti nel settore assicurativo considera questa tecnologia importante o molto importate in un’ottica futura. Uno studio di Accenture indica che entro due anni quasi la metà degli assicuratori si avvarrà di soluzioni blockchain. L’84% delle persone consultate ritiene addirittura che blockchain e smart contracts siano destinati a ridefinire dalle fondamenta l’interazione con i partner.

Quali sono i vantaggi apportati dalla blockchain per gli assicuratori?

Le assicurazioni collaborano con un ampio ventaglio di soggetti e presentano una catena di creazione di valore molto lunga. Poiché gli assicuratori operano in ecosistemi di business sempre più complessi, le aziende coinvolte devono individuare un approccio efficiente per gestire questo complesso intreccio di relazioni, sempre con l’obiettivo di offrire una client experience omogenea e impeccabile. La tecnologia blockchain è in grado di coordinare con la massima efficienza proprio una simile rete complessa di stakeholder (cfr. esempi più avanti). Grazie alla blockchain, diverse controparti trovano un comune denominatore e possono comunicare in modo semplice e lineare. 

Ecco i principali punti di forza della blockchain:

  • Incremento dell’efficienza negli ecosistemi di business con numerosi attori: visione d’insieme sull’intera catena di creazione del valore; sincronizzazione automatizzata dei dati (tutti gli attori hanno la stessa visualizzazione sempre aggiornata sulle transazioni); maggiore efficacia ed efficienza a livello di esecuzione contrattuale
  • Sostegno nella messa a punto di nuovi prodotti: Internet delle cose; assicurazioni on demand; pay as you drive; assicurazioni parametriche; assicurazioni peer to peer
  • Maggiore trasparenza e sicurezza dei dati per i clienti: risposta ai timori reali espressi dai clienti di perdere il controllo sui dati personali; incremento dell’efficienza e della sicurezza nell’elaborazione e l’inoltro dei dati personali; il cliente resta costantemente proprietario dei propri dati e decide chi può prenderne visione
  • Processi automatizzati / gestione semplificata dei sinistri: elaborazione e verifica rapida ed efficiente dei sinistri; pagamenti automatici; incremento dell’efficienza attraverso l’inserimento di più processi in un unico sistema (ad es. pagamenti, stipulazioni contrattuali, supply chain, scambio di documenti, tutela dalle contraffazioni); transazioni contabili automatizzate; disbrigo più rapido delle liquidazioni dei sinistri a favore dei clienti


In che modo AXA Svizzera utilizza la tecnologia blockchain?

Car Dossier: esempio di un ecosistema di business sulla base di una blockchain privata: «Car Dossier».

Ecco come funziona:

chi compra un’auto usata conosce bene la problematica: l’acquirente spesso non ha alcuna idea circa lo stato effettivo della vettura – in quanti incidenti è stata coinvolta, oppure se il chilometraggio e il numero delle riparazioni sono stati indicati correttamente. Il settore delle auto d’occasione è caratterizzato da una carenza generalizzata di fiducia e da un elevato grado di incertezza. Semplicemente, il numero di parti indipendenti coinvolte è troppo elevato: produttori di autovetture, importatori, concessionarie, commercianti e portali di auto d’occasione, periti valutatori di auto, uffici della circolazione stradale, venditori, ecc. Ad esempio, per gli offerenti la manipolazione del contachilometri è un’operazione tanto semplice quanto lucrativa. Ma grazie a Car Dossier è possibile porre fine a questi odiosi trucchetti: all’interno di un dossier digitale basato su blockchain vengono infatti registrate tutte le informazioni rilevanti – dalla produzione di un’auto fino alla sua rottamazione (cambi di proprietari, chilometraggio, tagliandi, ecc.).

Sviluppo congiunto con AdNovum

Per la messa a punto di Car Dossier hanno unito le proprie forze AdNovum, l’Università di Zurigo, la Scuola universitaria superiore di Lucerna, AXA, Mobility e l’Ufficio della circolazione stradale del Cantone Argovia. Car Dossier si basa su una blockchain privata in combinazione con degli smart contract. Il vantaggio per i clienti è evidente: possono infatti avere la certezza che tutte le informazioni sull’auto siano corrette. 

Il progetto si trova attualmente nella fase di costituzione di un’associazione, la quale persegue l’obiettivo di individuare ulteriori partner lungo la catena di creazione di valore e sviluppare altri «use cases» interessanti. 

In futuro AXA intende tenere in considerazione sempre maggiore le soluzioni blockchain, utilizzandole laddove le stesse appaiano opportune. Attualmente sono in fase di sviluppo diversi progetti, tra l’altro nel campo della previdenza.

AXA valuta la tecnologia blockchain per il settore previdenziale

Il sistema svizzero dei tre pilastri ha sempre dato buona prova di sé e, nonostante le sfide del contesto attuale, si distingue sempre come uno dei migliori al mondo. Ma si tratta di un sistema complesso: vi prende parte un ampio ventaglio di offerenti e non esistono praticamente interfacce tra le diverse applicazioni gestionali. Di per sé i singoli pilastri sono trasparenti, ma la situazione si fa complicata se un privato vuole acquisire una visione d’insieme della propria situazione previdenziale sull’arco di tutti i pilastri. A tale scopo è necessario effettuare analisi complesse, richiedere documenti e avvalersi di una consulenza professionale. Per le famiglie, il tutto è ancora più complicato. 

Per poter fornire una chiara visione d’insieme ai propri clienti, AXA sta attualmente valutando l’adozione di un dossier previdenziale centralizzato. Questo sistema basato su blockchain consentirebbe ai privati di consultare con un semplice clic del mouse i propri dati previdenziali presso tutte le parti coinvolte (banche, assicurazioni, fondazioni, AVS, datore di lavoro), nonché di analizzare in dettaglio tali dati e, ove opportuno, inoltrarli a un consulente o un fiduciario.

Fizzy – un esempio di impiego proficuo della blockchain

Fizzy è un prodotto di AXA che assicura i ritardi aerei – basato sulla tecnologia blockchain. I sinistri vengono liquidati attraverso Smart Contracts, i quali possono assolvere a varie funzioni solitamente di competenza dell’assicuratore. Ad esempio automatizzano tutte le fasi dall’esame del sinistro fino alla sua liquidazione. In via ideale, tutti i processi dell’assicurazione possono essere collocati sulla blockchain sotto forma di codice programmato. Ed è proprio questo che accade nel caso di Fizzy. La condizione preliminare per un’assicurazione del genere è un ecosistema funzionante con diversi soggetti coinvolti. Fizzy sfrutta per i propri processi la Public Ethereum Blockchain. 

L’aspetto interessante di queste soluzioni blockchain è il fatto che la fiducia è decentralizzata: nessuno deve cioè preoccuparsi che un’assicurazione dia effettivamente seguito alle proprie promesse di prestazione, in quanto ciò è già definito in un codice.

Ecco come funziona Fizzy:

  • Il cliente registra un volo
  • Il cliente sceglie la propria copertura
  • Pagamento Il cliente paga il premio
  • Stipulazione del contratto come Smart Ccontract (codice)
  • Lo Smart Contract raccoglie i dati sul volo e/o sul relativo ritardo da una banca dati pubblicamente accessibile
  • Il codice dello Smart Contract (If-Then-Else) elabora le informazioni sul ritardo e attiva un pagamento in modo completamente automatico.

I vantaggi di Fizzy: 

• Nessuna esclusione – in caso di ritardo viene sempre liquidato l’importo dovuto, a prescindere dalla causa (neve, sciopero, ecc.)

• Nessuna necessità di una notifica di sinistro

• Il cliente riceve la somma di assicurazione direttamente sul proprio conto bancario subito dopo l’atterraggio

• Nessun intervento manuale – né da parte del cliente, né dell’offerente

Le prossime fasi di sviluppo di Fizzy:

1. Ampliamento dell’offerta a più rotte e Paesi

2. Semplicità di integrazione di Fizzy per i partner

3. Crypto Payment – Pagamenti e liquidazioni effettuati in Ether (la criptovaluta di Ethereum) 

 

Etherisc: come lavorano le compagnie insurtech basate su blockchain?

L’esempio di Etherisc illustra perfettamente le modalità con cui le aziende insurtech si avvalgono della tecnologia blockchain. 

Etherisc è stata insignita del prestigioso riconoscimento «Most Innovative Blockchain Startup» in occasione del «Blockshow Europe 2017». Sostanzialmente, Etherisc offre una piattaforma per lo sviluppo congiunto di applicazioni assicurative decentralizzate. Sulla base di un’infrastruttura condivisa, corredata di modelli di prodotto e licenze assicurative «as a service», ogni soggetto all’interno di una community può creare i propri prodotti assicurativi.

Etherisch è già operativa come realtà insurtech con un’assicurazione per i ritardi aerei, e una copertura contro gli uragani è stata implementata sull’apposita testnet. All’interno della community si sta inoltre lavorando a numerose altre idee, come ad esempio un’applicazione per le assicurazioni sociali.

 

Quando è necessario un cambio di mentalità: cooperazione al posto dalla concorrenza

Esempi pratici come Car Dossier indicano che un ecosistema basato su blockchain è vantaggioso per tutti i soggetti coinvolti. Tuttavia, una delle sfide maggiori travalica i requisiti tecnici: le aziende devono cambiare la propria filosofia. La blockchain richiede una spiccata capacità di cooperazione, spesso addirittura con la concorrenza. Se si desidera escludere i propri concorrenti, i guadagni di efficienza offerti da questa tecnologia sono limitati. Quanto maggiore è il numero degli attori, tanto migliori sono le possibilità di sfruttamento del potenziale della blockchain. In questo modo si dischiudono dimensioni di collaborazione completamente nuove e innovative. AXA segue con convinzione questa «pista calda» per continuare a portare sul mercato soluzioni vantaggiose e al passo con i tempi. E in futuro nessuno potrà fare a meno della tecnologia blockchain.

 

Articolo correlato

AXA e lei

Contatto Avviso sinistro Offerte di lavoro Media Broker myAXA Valutazioni dei clienti Portale officine Abbonare la newsletter

AXA nel mondo

AXA nel mondo

Restare in contatto

DE FR IT EN Avvertenze per l'utilizzazione Protezione dei dati © {YEAR} AXA Assicurazioni SA

Utilizziamo cookie e tool di analisi per migliorare la navigazione sulla pagina internet e personalizzare la pubblicità di AXA e dei partner pubblicitari. Maggiori informazioni: Protezione dei dati