Quanto è sicura la vostra PMI? Scopritelo qui

Analisi del fabbisogno per PMI

Che si tratti di un piccolo impero o di un one (wo)man show, di un’azienda artigianale affermata o di una start-up legata alle nuove tecnologie, ogni PMI è unica e non ha eguali. E questo naturalmente vale anche per il fabbisogno assicurativo. L’analisi del fabbisogno di AXA vi consente di sapere esattamente quale copertura è necessaria per voi e per il vostro business e in che misura. Il tool mostra infatti quali assicurazioni sono obbligatorie, quali raccomandabili e quali altre fareste bene a esaminare con più attenzione. Il tutto sulla base del vostro modello operativo individuale. E in pochi clic.

Analisi del fabbisogno

Verificate il livello di sicurezza in soli 3 minuti

Vantaggi dell’analisi del fabbisogno di AXA per le PMI

Volete fondare una ditta e non sapete di quali assicurazioni avete bisogno? Oppure volete verificare se la vostra azienda è assicurata correttamente? Con l'analisi del fabbisogno di AXA saprete immediatamente che cosa vi serve davvero: il nuovo tool online calcola per voi con pochi clic il vostro fabbisogno assicurativo.

  • Calcolo del fabbisogno assicurativo in pochi clic
  • Adeguato al settore e alla forma societaria
  • Visione a 360°: assicurazioni obbligatorie, consigliabili e complementari

Di quali assicurazioni necessitano in generale le PMI con dipendenti?

In quanto titolari di una PMI siete investiti di una responsabilità sociale: di conseguenza avete l’obbligo di assicurare i vostri dipendenti nel 1° e 2° pilastro, così come contro gli infortuni. Altre assicurazioni sociali sono raccomandabili, ma non obbligatorie. Ma perché possono esservi comunque utili? E quali assicurazioni aziendali vi consiglieremmo caldamente? Scopritelo qui.

Assicurazioni sociali

Nell’ambito del 1° pilastro vengono versati contributi all’ assicurazione per la vecchiaia e i superstiti (AVS), all’assicurazione per l’invalidità e al fondo di compensazione dell’ordinamento delle indennità per perdita di guadagno, che erogano prestazioni agli assicurati in caso di decesso, invalidità e vecchiaia. Il  2° pilastro è destinato alla previdenza professionale per la vecchiaia (LPP) dei vostri collaboratori ed è obbligatorio a partire da un salario annuo di CHF 21 330. Lo stesso vale per l’ assicurazione contro gli infortuni: a norma della Legge sull’assicurazione contro gli infortuni (LAINF) tutti i dipendenti sono soggetti all’obbligo assicurativo e, a partire da un orario di lavoro settimanale di otto ore, devono anche essere provvisti di una copertura assicurativa contro gli infortuni non professionali.

La stipulazione di un’assicurazione d’indennità giornaliera in caso di malattia è di per sé facoltativa, ma nell’eventualità di una malattia ripaga rapidamente: l’assicurazione vi esonera infatti dall’obbligo di continuare a versare il salario ai collaboratori  malati.

Assicurazioni aziendali

Mentre una serie di assicurazioni sono indicate per quasi tutte le PMI, altre sono irrinunciabili per alcune e superflue per altre, a seconda del profilo aziendale. Chi ad esempio possiede un immobile commerciale necessita a titolo complementare di un’assicurazione di cose per stabili; chi fornisce consulenza a clienti avrà bisogno di un’assicurazione di responsabilità civile professionale e se vengono utilizzati veicoli aziendali si impone un’assicurazione di veicoli a motore.

Assicurazioni aziendali raccomandate per le PMI di tutti i settori e le dimensioni :

Assicurazione responsabilità civile per imprese / assicurazione RC professionale:  se la vostra azienda danneggia terzi, siete voi a risponderne in quanto imprenditori. Affinché i danni a persone o cose non vi mettano economicamente alle strette, la vostra azienda dovrebbe disporre dunque di un’assicurazione responsabilità civile per imprese. E se la vostra attività di consulenza può arrecare danni patrimoniali a committenti e clienti è raccomandabile anche la relativa assicurazione di responsabilità civile professionale.

Protezione giuridica:  nell’attività lavorativa quotidiana le controversie legali sono più frequenti di quanto si pensi. Perché le dispute con fornitori o committenti non si trasformino in un rischio finanziario, un’assicurazione di protezione giuridica aziendale è una componente irrinunciabile del portafoglio assicurativo di ogni azienda di piccole e o medie dimensioni.

Assicurazione cyber:  poiché le PMI dispongono raramente di risorse sufficienti per proteggere la loro infrastruttura IT, queste sono l’obiettivo dichiarato numero 1 dei cybercriminali, che provocano ad esempio blackout dei sistemi, carpiscono informazioni sensibili oppure  estorcono denaro dopo aver criptato i dati. Un’assicurazione cyber è un aiuto prezioso in caso di sinistro; inoltre copre anche le spese consequenziali di un attacco.

Verificate il vostro fabbisogno assicurativo

Già dopo pochi clic l’analisi gratuita del fabbisogno vi fornisce una panoramica di tutte le assicurazioni obbligatorie e di quelle opportune per il vostro modello operativo. Provate voi stessi!

Di quali assicurazioni hanno bisogno le start-up?

Nella fase iniziale i giovani imprenditori si dedicano soprattutto alla loro idea di business e, di riflesso, a come farla decollare. Proprio per questo sin dall’inizio andrebbe rivolto un occhio attento anche alla giusta assicurazione.

Assicurazioni sociali

È la forma giuridica della propria impresa a determinare quali assicurazioni sociali sono obbligatorie.

Nessuna persona giuridica:  il titolare di una ditta individuale, di una società in nome collettivo e in accomandita è classificato come lavoratore indipendente. Ciò significa che, ad eccezione dei contributi al 1° pilastro, la previdenza e la copertura dei rischi sono a titolo facoltativo.

Persona giuridica:  se avete costituito una Sagl o una SA figurate tra i lavoratori dipendenti e, al pari di tutti gli altri collaboratori, dovete affiliarvi di persona alle seguenti assicurazioni: assicurazione contro gli infortuni, assicurazione contro la disoccupazione, 1° pilastro con AVS, AI e IPG e, a partire da un reddito annuo di almeno 21 330 franchi, anche alla previdenza professionale.  Un’assicurazione d’indennità giornaliera in caso di malattia è facoltativa, ma conviene non appena l’organico e la massa salariale aumentano.

Assicurazioni aziendali

Fatta eccezione per l’assicurazione di responsabilità civile, che per alcune professioni è obbligatoria per legge, in linea generale le assicurazioni aziendali sono facoltative. In caso di sinistro spesse volte è però utile la proverbiale assicurazione sulla vita, soprattutto per le aziende che stanno muovendo i primi passi. Di seguito le assicurazioni che dovrebbero figurare nel vostro portafoglio aziendale:

Assicurazione responsabilità civile per imprese / assicurazione RC professionale:  l’assicurazione responsabilità civile per imprese è un imperativo, giacché tutela la vostra giovane impresa dal rischio di una perdita finanziaria che può incombere se terzi vengono danneggiati dalla vostra azienda. Oltre a coprire i danni motivati a cose e persone e in parte quelli patrimoniali, assicura anche la difesa contro le pretese ingiustificate.

Assicurazione di cose:  dai costi per la pulizia e lo smaltimento al ripristino di dati, fino a toccare le perdite di reddito: l’assicurazione copre i costi che possono insorgere in caso di danni causati da incendio ed eventi naturali, furto con scasso, danni da acqua, rottura vetri e altri rischi nei vostri locali operativi.

Assicurazione di protezione giuridica:  le controversie giuridiche con dipendenti, locatori, fornitori o clienti comportano soprattutto per le giovani imprese un rischio economico difficilmente stimabile. Con l’assicurazione giusta i costi sono preventivabili e le controversie giuridiche coperte.

Assicurazione cyber:  la criminalità informatica è una delle principali minacce a cui sono esposte le piccole e medie imprese. Oggi gli attacchi di virus automatizzati o il phishing sono purtroppo all’ordine del giorno. Per questo l’assicurazione cyber è parte integrante della dotazione di base di ogni start-up che lavora, direttamente o indirettamente, con Internet.

Pacchetto Start-up di AXA

Per chi intraprende l’avventura di costituire un’azienda AXA è il partner ideale. Analizziamo il potenziale di rischio futuro e riuniamo tutte le assicurazioni necessarie in un’offerta personalizzata con un rapporto prezzo/prestazioni ottimale. In più, con il nostro pacchetto Start-up i fondatori possono beneficiare di un aiuto iniziale di CHF 500.- con cui partecipiamo alle spese di costituzione.

Di quali assicurazioni hanno bisogno i lavoratori indipendenti senza personale?

Autodeterminazione e iniziativa personale sono tratti caratteristici del lavoro indipendente. Chi decide di imboccare questa via non deve solo occuparsi attivamente dei mandati, ma anche della propria copertura finanziaria: potrebbero infatti bastare una malattia o un infortunio per ritrovarsi in situazioni poco piacevoli. Inoltre, spesse volte l’attività indipendente non consente di delimitare chiaramente la vita professionale rispetto a quella privata, né per quanto riguarda orari e luoghi di lavoro, né tantomeno per attività o contatti. Per questo la propria copertura dei rischi e la previdenza per la vecchiaia andrebbero sempre affrontate con un approccio trasversale alla vita privata e professionale.

Previdenza

1° pilastro / Previdenza statale:  i lavoratori indipendenti sono soggetti a un solo obbligo di assicurazione sociale, ossia al versamento dei contributi AVS/AI/IPG (1° pilastro). Tali contributi sono destinati all’assicurazione di base per la vecchiaia o in caso di invalidità, ma andrebbero integrati di propria iniziativa con ulteriori misure di previdenza, altrimenti le lacune previdenziali sono inevitabili.

2° pilastro / Previdenza professionale:  per i lavoratori indipendenti la previdenza professionale ai sensi della LPP non è obbligatoria. Hanno tuttavia la possibilità di aderire volontariamente all’istituto di previdenza della loro associazione professionale o all’istituto collettore, risparmiando così capitale per coprire i rischi di vecchiaia, invalidità e decesso. 

3° pilastro / Previdenza privata:  il pilastro 3a coniuga il risparmio per la vecchiaia con il risparmio fiscale ed è particolarmente raccomandato per i lavoratori autonomi. È infatti possibile versare fino al 20% del reddito in soluzioni previdenziali vincolate, coprendo così loro stessi e i loro congiunti dai rischi di un’incapacità di guadagno o di decesso. Una soluzione pilastro 3b vi consente di risparmiare con la massima flessibilità e senza vincoli.

Copertura dei rischi

Assicurazione contro gli infortuni:  l’assicurazione LAINF obbligatoria vige solo per i lavoratori dipendenti. Affinché i costi di un infortunio siano coperti anche nell’attività indipendente, occorre stipulare un’assicurazione facoltativa ai sensi della LAINF, oppure includere il rischio d’infortunio nell’assicurazione malattia privata.

Assicurazione di indennità giornaliera in caso di infortunio o malattia:  spesso il lavoratore indipendente che si ammala o subisce un infortunio può solo guadagnare meno o persino più nulla. Viene così a crearsi una lacuna finanziaria che fortunatamente può essere colmata con un’ assicurazione di indennità giornaliera in caso di infortunio o malattia per lavoratori autonomi.

Assicurazione in caso d’incapacità di guadagno:  se un lavoratore indipendente diventa inabile al lavoro in seguito a malattia o a un infortunio, spesse volte le indennità di AVS/AI non riescono a coprire i reali costi di sostentamento. Con le sue prestazioni, l’ assicurazione in caso d’incapacità di guadagno evita che gli interessati debbano attingere ai loro risparmi o indebitarsi.

Assicurazione di responsabilità civile:  per alcune professioni è obbligatoria l’assicurazione di responsabilità civile professionale. Ma anche se non dovesse essere tassativa per la vostra attività indipendente, l’assicurazione conviene sicuramente. Si fa infatti carico delle  pretese di terzi per danni corporali e materiali, nonché per danni patrimoniali propriamente detti sorti in relazione all'attività professionale e per i quali potreste essere chiamati a rispondere in virtù delle disposizioni di legge in materia di responsabilità civile.

Protezione giuridica:  con un’assicurazione di protezione giuridica i rischi derivanti da controversie giuridiche e procedimenti giudiziari diventano preventivabili. Per le ditte individuali esistono inoltre prodotti modulari intelligenti riguardanti la sfera privata, quella professionale, la circolazione e i viaggi.

Il vostro fabbisogno assicurativo personale

A seconda del profilo aziendale è consigliabile integrare le assicurazioni indicate con altri prodotti assicurativi. La nostra analisi del fabbisogno, del tutto senza impegno, fornisce una raccomandazione individuale sulla base dei dati che andrete a inserire in merito a  settore, attività  e organizzazione. Verificate il vostro livello di sicurezza in soli 3 minuti:

AXA e lei

Contatto Avviso sinistro Offerte di lavoro Media Broker myAXA Valutazioni dei clienti Portale officine Abbonare la newsletter

AXA nel mondo

AXA nel mondo

Restare in contatto

DE FR IT EN Avvertenze per l'utilizzazione Protezione dei dati / Cookie Policy © {YEAR} AXA Assicurazioni SA

I cookie e tool di analisi che utilizziamo ci permettono di migliorare la vostra fruizione del sito, personalizzare la pubblicità di AXA e dei suoi partner pubblicitari e mettere a disposizione funzioni social media. Purtroppo con Internet Explorer 11 non è possibile modificare le impostazioni cookie dal nostro Centro preferenze cookie. Se desiderate modificare tali impostazioni vi preghiamo di usare un browser aggiornato. Utilizzando il nostro sito Internet con questo browser acconsentite all’utilizzo di cookie. Protezione dei dati / Cookie Policy