Sicurezza e diritto

Protezione dai danni di trasporto: la vostra guida per un trasporto di merci senza brutte sorprese

Condividere su Facebook Condividere su Twitter Condividere su LinkedIn Condividere su Xing Convididere per e-mail

Su nave, gomma o aereo: al giorno d’oggi nel mondo transitano merci di ogni tipo. Ma cosa succede se durante il trasporto qualcosa va storto? Chi risponde dei danni? Vi illustriamo gli aspetti fondamentali che riguardano i danni di trasporto e vi mostriamo il modo migliore per tutelare la vostra azienda.

Solo in Svizzera, nel 2021 le prestazioni di trasporto di merci sulla rete stradale e ferroviaria hanno raggiunto la sbalorditiva cifra di 27,8 miliardi di tonnellate-chilometri. Considerato questo enorme flusso di merci, non sorprende che a volte ci siano degli intoppi. Una consegna andata persa, rubata o arrivata in cattivo stato può compromettere rapidamente l’intera catena di approvvigionamento e produzione con gravi conseguenze finanziarie per l’azienda.

In simili frangenti si pongono due domande cruciali: chi risponde dei danni e come ci si può proteggere in concreto?

Chi risponde dei danni causati durante un trasporto?

Qualora sorgano dei problemi nel trasporto della vostra merce, in teoria è il soggetto prestatore del servizio che deve risponderne – ma non è sempre così. Le basi giuridiche e le condizioni che regolano la responsabilità variano a seconda del mezzo di trasporto o del Paese di destinazione.

Quando subentrano degli spiacevoli inconvenienti, per le aziende diventa estremamente complicato verificare i termini di responsabilità delle singole imprese di trasporto e avviare le necessarie procedure per il risarcimento. Marco Gämperle, responsabile Sinistri Assicurazioni trasporti presso AXA Svizzera, spiega: «Può succedere che l’impresa di trasporto non risponda nemmeno o respinga qualunque responsabilità, soprattutto se una piccola azienda si serve di un grosso vettore che sta all’altro capo del mondo».

  • Teaser Image
    Marco Gämperle

    Gämperle ha conseguito un Certificate of Advanced Studies (CAS) in Claims Management presso la Scuola universitaria professionale di scienze applicate di Zurigo (ZHAW) e lavora da oltre vent’anni nel settore delle assicurazioni trasporti. Attualmente fornisce consulenze alla clientela nei casi di danni in Svizzera e all’estero o nell’ambito di situazioni particolarmente difficili a livello di logistica.

Quali sono i limiti di responsabilità di vettori e corrieri?

In Svizzera la responsabilità di spedizionieri, vettori, corrieri o altri soggetti nazionali prestatori di servizi di trasporto è disciplinata nel Codice delle obbligazioni. La normativa di legge può però essere modificata a livello di contratto. Ad esempio, è uso corrente fissare dei limiti per l’ammontare del risarcimento.

«In genere, la ditta che si occupa della consegna indennizza un tanto al chilo e non il valore complessivo del collo spedito», precisa Gämperle. Lo stesso principio viene applicato dalla Posta svizzera: i pacchi vengono risarciti in base al peso e non al valore del loro contenuto.

Sul piano internazionale valgono direttive diverse in materia di responsabilità, a seconda del mezzo di trasporto e del tipo di spedizione.

Una catena di fornitura senza interruzioni

La società Neutromedics (in tedesco) con sede a Cham è specializzata nella distribuzione di articoli medicali tecnologicamente sofisticati, nello specifico impianti umani quali ossa, tendini o nervi. Ogni anno vengono inviati oltre 5000 pacchetti, ognuno dei quali imballato con ghiaccio secco che mantiene all’interno una temperatura costante di meno 80 gradi Celsius. La natura particolare di queste merci esige la massima accuratezza nel trasporto. Anche se di solito tutto funziona perfettamente, a volte qualcosa non va nel verso giusto. In questi casi interviene l’assicurazione trasporti di AXA che non soltanto copre i danni, ma offre anche un supporto nelle complesse procedure con i soggetti prestatori di servizi di trasporto. Bea Schnitzer, responsabile Amministrazione presso Neutromedics AG, e Marco Gämperle, responsabile Sinistri Assicurazioni trasporti presso AXA Svizzera, parlano delle difficoltà nel trasporto di merci e del modo in cui le aziende possono tutelarsi da perdite o danneggiamenti dei loro prodotti.

Per saperne di più vi invitiamo a leggere il numero 3/2023 della nostra rivista per clienti «La mia ditta»

La vostra ancora di salvezza in caso di danni di trasporto: l’assicurazione trasporti

Con un’assicurazione trasporti di merci che risarcisce tutti i danni alle merci, le aziende coprono i loro rischi di tipo logistico. Gämperle descrive così l’assicurazione trasporti di AXA: «È molto simile all’assicurazione casco totale. Se durante la spedizione succede qualcosa al collo spedito, liquidiamo subito il danno, indipendentemente dal fatto che il trasporto sia avvenuto tra Cham e Berna oppure tra New York e Parigi.»

Che cosa copre un’assicurazione trasporti?

Un’assicurazione trasporti di merci copre la perdita o il danneggiamento dei prodotti lungo tutto il tragitto, dal luogo di partenza a quello di destinazione. Indennizza il danno e si mette in contatto con chi lo ha causato ‒ ad esempio spedizioniere, vettore, corriere ‒ per richiedere il rimborso.

Inoltre, sottoscrivendo assicurazioni complementari, le aziende hanno la possibilità di tutelarsi dalle interruzioni d’esercizio dovute a merci non giunte a destinazione o arrivate difettose e di avvalersi di un supporto qualora, in seguito alla ritardata consegna o al danneggiamento della merce ordinata, non siano in grado di rispettare le scadenze o le prestazioni pattuite.

Per chi è consigliabile un’assicurazione trasporti?

In linea generale, una normale protezione assicurativa è indicata per tutte le aziende operanti nella produzione e nel commercio che spediscono regolarmente dei pacchi o dei colli più voluminosi e vogliono azzerare i rischi di perdita o danneggiamento.

Le esigenze delle aziende che sottoscrivono un’assicurazione trasporti sono altrettanto varie quanto la molteplicità delle merci in transito. Per questa ragione Gämperle e il suo team offrono alla loro clientela soluzioni ritagliate su misura. «La varietà dei materiali spediti è pressoché infinita. In funzione dei prodotti esistono diverse coperture assicurative», specifica.

Muoversi nel modo giusto in caso di danni di trasporto

Affinché la vostra assicurazione possa intervenire nel modo più efficace in caso di danno, vi suggeriamo come comportarvi:

Evitare i danni di trasporto: cinque consigli per l’invio di colli

1. Scegliere l’imballaggio appropriato

Confezionare con cura la merce sia all’interno che all’esterno protegge il contenuto da eventuali urti o colpi. Preferite un imballaggio di qualità anche se comporta maggiori spese di trasporto. Ricordate inoltre che un imballaggio neutro riduce il rischio di furto. 

2. Selezionare attentamente l’impresa di trasporto

Nella scelta del partner di spedizione (in tedesco) date la priorità agli aspetti qualitativi.  Ecco alcune caratteristiche di affidabilità:

  • consulenza personalizzata
  • sistema trasparente di tracciamento
  • modalità di consegna adattabile

Con un’assicurazione trasporti di AXA vi aiutiamo a trovare il partner di spedizione più adatto. 

3. Verificare eventuali subappalti

Chiarite per tempo se l’impresa di trasporti si occuperà direttamente della consegna o incaricherà terzi dell’esecuzione. Accettate la ditta subappaltatrice solo dopo averne valutato i requisiti.

4. Controllare la merce

Quando affidate i colli per il trasporto o li ritirate alla consegna esaminate attentamente la merce, se possibile compilando un modulo controfirmato.

5. Stipulare un’assicurazione trasporti

Tutelatevi sottoscrivendo un’assicurazione trasporti di merce. Nelle condizioni contrattuali, prestate particolare attenzione alla congruità della partecipazione alle spese per ogni collo inviato e al limite massimo di risarcimento per ogni mezzo di trasporto. Fate inoltre un’analisi dei costi-benefici e restate in contatto con l’assicurazione nel caso in cui vi sia una rinuncia all’azione di regresso.

Articolo correlato

AXA e lei

Contatto Avviso sinistro Offerte di lavoro Media Broker myAXA Login Valutazioni dei clienti Portale officine Abbonarsi alla newsletter myAXA FAQ

AXA nel mondo

AXA nel mondo

Restare in contatto

DE FR IT EN Avvertenze per l'utilizzazione Protezione dei dati / Cookie Policy © {YEAR} AXA Assicurazioni SA

I cookie e tool di analisi che utilizziamo ci permettono di migliorare la vostra fruizione del sito, personalizzare la pubblicità di AXA e dei suoi partner pubblicitari e mettere a disposizione funzioni social media. Purtroppo con Internet Explorer 11 non è possibile modificare le impostazioni cookie dal nostro Centro preferenze cookie. Se desiderate modificare tali impostazioni vi preghiamo di usare un browser aggiornato. Utilizzando il nostro sito Internet con questo browser acconsentite all’utilizzo di cookie. Protezione dei dati / Cookie Policy