Fondazione e innovazione

Gestione dell’innovazione: la chiave del successo per le PMI svizzere?

Condividere su Facebook Condividere su Twitter Condividere su LinkedIn Condividere su Xing Convididere per e-mail

I mercati oggi, spesso altamente competitivi, richiedono sempre più innovazione sul fronte dell’impresa. Ma cosa serve alla PMI per restare al passo coi tempi? Dalle strategie «Test and Learn» fino alla gestione classica dell’innovazione, i consigli dei nostri esperti vi aiutano a trovare la giusta soluzione per la vostra PMI.

Molte start-up hanno già l’innovazione nel proprio DNA. Sin dalla costituzione esprimono una cultura «Test and Learn»: l’idea nasce, viene sviluppata, testata sul mercato e, in caso di successo, approfondita.

Le start-up come KINASTIC AG di Winterthur, che ha sviluppato una app per migliorare la salute del personale, indicano la strada: continuano a sviluppare i loro prodotti e inseriscono i feedback dei clienti direttamente in questo processo. «Le PMI hanno la grande opportunità di poter apprendere dal modus operandi agile delle start-up e instaurare una cultura aziendale analoga», spiega Claudia Bienentreu, Head Open Innovation di AXA.

Le PMI sono la spina dorsale dell’economia svizzera e, in parecchi settori, sono già leader di mercato: per questo è ancor più importante per loro accostarsi al tema dell’innovazione. La parola d’ordine, che le PMI incontrano continuamente in questo contesto, è «gestione dell’innovazione». Ma di che si tratta? Ed è questo l’approccio giusto per la vostra azienda? Facciamo un po’ di chiarezza.

Che cos’è la gestione dell’innovazione?

Si tratta del complesso di misure volte a promuovere l’innovazione all’interno dell’azienda e che abbracciano gli aspetti di progettazione, organizzazione, conduzione e controllo dell’intero processo: in sostanza dalla nascita dell’idea alla sua attuazione.

Obiettivo della gestione dell’innovazione è incrementare il valore di un’azienda, traguardo che può essere conseguito ad esempio con l’introduzione di nuovi prodotti, l’ottimizzazione dei servizi esistenti oppure migliorando i processi interni.

Certamente nessuna azienda si opporrebbe all’aumento costante del proprio valore. «Molte start-up e PMI tuttavia non hanno un responsabile dell’innovazione o un team dedicato, ma non ne hanno nemmeno bisogno», commenta la nostra esperta. I motivi? Li spieghiamo di seguito.

  • Teaser Image
    Claudia Bienentreu

    Claudia Bienentreu è da 15 anni in AXA Svizzera, la maggior parte dei quali trascorsi nel settore Innovazione. In quanto docente presso la HWZ ama condividere competenze ed esperienza in materia ed è felice di poter imparare qualcosa di nuovo ogni giorno.

La PMI necessita di un reparto per la gestione dell’innovazione?

Per le PMI svizzere, che Bienentreu definisce «innovative per natura», una gestione innovazione classica non è indispensabile: «Nella maggior parte delle PMI e start-up l’innovazione è integrata automaticamente nello sviluppo del prodotto o del processo». Questo perché «per molte piccole imprese lo sviluppo continuo di soluzioni e prodotti è condizione necessaria per restare competitive».

Pur presentando tutte le condizioni fondamentali per svolgere un’attività imprenditoriale innovativa, le PMI hanno comunque grandi margini di miglioramento nella gestione dell’innovazione, e le aziende che colgono questa opportunità crescono di più oppure approdano a nuovi segmenti di clientela. Ma vediamo come si può promuovere l’innovazione nella vostra azienda.

Il coraggio dell’innovazione: principi per una crescita sana

«Iniziare su scala ridotta», consiglia Claudia. «Alla PMI conviene ad esempio identificare innanzitutto un campo in cui desidererebbe operare e raccogliere idee al riguardo». Che si svolga tramite workshop o colloqui con il personale, i clienti o i partner, lo scambio diretto consente di valorizzare vari preziosi punti di vista, è realizzabile velocemente e senza grandi investimenti. Spesso in questo modo si scoprono opportunità perfettamente concretizzabili per migliorare un prodotto o sviluppare i processi. E se si giunge alla conclusione che sono necessari cambiamenti rilevanti? «Può valere la pena osare l’investimento, che si tratti di una nuova linea di prodotto o la sperimentazione di nuovi metodi di distribuzione». Il coraggio infatti è assolutamente parte integrante dell’innovazione.

Innanzitutto però all’interno della PMI occorre creare lo spazio necessario per l’innovazione. Al riguardo occorre prestare particolare attenzione ai cinque elementi enunciati di seguito.

  1. Conformità con la strategia
    È importante che le linee di innovazione convergano direttamente verso la strategia aziendale. Pianificate oggi stesso i passi di domani e chiedetevi: in quale nicchia posso continuare a brillare in futuro? Dove avete competenze straordinarie? Abbinate le vostre riflessioni ad analisi aggiornate del mercato e dei trend, in modo da raccogliere idee innovative per l’offerta futura. Questo vi consentirà di distinguervi dalla concorrenza in un’ottica di lungo periodo.
  2. Il ruolo della direzione
    L’orientamento della strategia dell’innovazione dovrebbe essere decisa consapevolmente dalla direzione. «Dove vuole andare la vostra azienda?» è la domanda che dovrebbe essere al centro delle vostre riflessioni. Da questo punto di vista sono indispensabili una conduzione forte da parte della direzione e un management interessato. Fornite indicazioni chiare e definite la direzione per il futuro.
  3. Chiarezza per trovare idee migliori
    La comunicazione di un obiettivo chiaro e la valorizzazione dei punti di forza della strategia creano gli spazi che servono al personale per dare corso alla propria capacità di innovazione. Il risultato sono idee migliori, concrete, che apportano un vero valore aggiunto alla vostra azienda.
  4. Impiego mirato delle risorse
    La PMI deve valutare esattamente dove investire il proprio tempo e le proprie risorse. Occorre fissare obiettivi razionali, come l’accesso a un nuovo segmento clienti nell’anno successivo, ed essere in grado di quantificarne i risultati: in tal modo non si guadagna solo tempo ma anche la necessaria motivazione per realizzare le proprie ambizioni.
  5. Passo dopo passo verso una nuova cultura dell’innovazione
    Promuovete la creatività del vostro personale eliminando la paura di fallire in azienda e riconoscendo le idee straordinarie. Rinunciate inoltre a ragionare per compartimenti stagni, l’innovazione funziona molto meglio nei team intersettoriali. 

Non c’è gestione dell’innovazione senza sfide

Come spesso avviene nell’attività imprenditoriale, neanche la gestione dell’innovazione può evitare di affrontare determinate sfide. Non è raro che le idee, per quanto grandiose, si arenino per la farraginosità dei processi o la carenza delle risorse. «Per contrastare queste situazioni è essenziale che vi sia chiarezza in materia di processi e responsabilità. Occorre definire con trasparenza tempistiche e budget, non solo per guidare gli innovatori ma anche per dare loro autonomia», spiega Bienentreu.

Altra insidia può consistere nel restare ancorati a idee inadeguate. Per evitare tale situazione occorre un flusso costante di nuove ispirazioni e il coraggio di eliminare le idee meno idonee, tenendo sempre come punto fermo il nostro pubblico di riferimento, spiega la nostra esperta: «È indispensabile conoscere esattamente le esigenze dei clienti e inserirle attivamente nel processo di innovazione».

Non ultimo, per le PMI è importante anche sapere che non possono gestire da sole tutte le sfide. «Le PMI dovrebbero assolutamente avvalersi dell’offerta fornita da enti statali o altre organizzazioni, che sono specializzati nel promuovere l’innovazione e proporre le relative opportunità di finanziamento». La nostra esperta consiglia anche di creare sinergie tramite la collaborazione con le scuole universitarie professionali o le start-up. «È quello che facciamo del resto anche in AXA, ad esempio con la proficua collaborazione fra AXA e KINASTIC, che aiuta i nostri clienti a promuovere la salute del proprio personale».

E infine pensate che ogni azienda ha il potenziale di essere innovativa.

Articolo correlato

AXA e lei

Contatto Avviso sinistro Offerte di lavoro Media Broker myAXA Login Valutazioni dei clienti Portale officine Abbonarsi alla newsletter myAXA FAQ

AXA nel mondo

AXA nel mondo

Restare in contatto

DE FR IT EN Avvertenze per l'utilizzazione Protezione dei dati / Cookie Policy © {YEAR} AXA Assicurazioni SA

I cookie e tool di analisi che utilizziamo ci permettono di migliorare la vostra fruizione del sito, personalizzare la pubblicità di AXA e dei suoi partner pubblicitari e mettere a disposizione funzioni social media. Purtroppo con Internet Explorer 11 non è possibile modificare le impostazioni cookie dal nostro Centro preferenze cookie. Se desiderate modificare tali impostazioni vi preghiamo di usare un browser aggiornato. Utilizzando il nostro sito Internet con questo browser acconsentite all’utilizzo di cookie. Protezione dei dati / Cookie Policy