Management e finanze

Mancati pagamenti: il dilemma dell’effetto domino

Image: Marco Vara
Condividere su Facebook Condividere su Twitter Condividere su LinkedIn Condividere su Xing Convididere per e-mail

Se un importante partner d’affari smette all’improvviso di pagare, questo fatto può mettere a rischio la liquidità della propria azienda. Con un’assicurazione crediti le PMI possono prendere due piccioni con una fava: minimizzare a un tempo il rischio finanziario e i costi amministrativi.

  • Teaser Image
    La mia ditta

    Testo originale pubblicato in «La mia ditta», la rivista PMI di AXA.

    NUMERO ATTUALE

Nessuno ama parlare di fatture non pagate. Ancor meno si vuole mettere alle strette i propri partner commerciali. Anche se la maggior parte delle fatture viene pagata in tempo utile, le PMI sperimentano puntualmente il contrario. Il rischio che le merci siano già state consegnate, i servizi già resi, ma che il denaro non sia mai stato versato in contropartita è onnipresente e si è inasprito a causa delle difficoltà economiche dettate dalla crisi economica degli ultimi due anni.

Difficoltà di pagamento durante la pandemia

Secondo uno studio della Segreteria di Stato dell’economia, durante la crisi pandemica quasi una PMI su due ha lamentato un aumento del fabbisogno di finanziamento. Sebbene questa esigenza sia stata in parte coperta dal programma di crediti Covid-19 della Confederazione e vi sia stato persino un tasso di mortalità aziendale inferiore, l’indice di fallimento è variato sensibilmente a seconda del settore. Un'indagine del servizio di informazioni economiche Dun & Bradstreet rivela che il 2021 è stato connotato da un numero sorprendentemente alto di fallimenti – in termini relativi e assoluti – nell'industria del legno e del mobile, nel settore alberghiero e della ristorazione come pure tra le imprese artigianali.

«Negli ultimi due anni abbiamo osservato un numero significativamente maggiore di clienti che non riuscivano più a pagare le bollette a causa della mancanza di liquidità», dichiara Pascal Fellay, CFO di Cremo SA. La seconda azienda di lavorazione del latte in ordine di grandezza in Svizzera rifornisce non solo i dettaglianti, ma anche le aziende del settore alberghiero e della ristorazione. Grazie all'assicurazione crediti di cui Cremo SA dispone da oltre vent’anni, la compagnia di assicurazione si fa carico dell’incasso se una fattura rimane insoluta dopo il termine di pagamento, a significare che la società assicurativa invita di nuovo gentilmente il cliente moroso a ottemperare al suo obbligo e, se necessario, avvia in una seconda fase la procedura esecutiva. In questo caso, la società di assicurazione rappresenta gli interessi dell'azienda nel procedimento legale. Pascal Fellay lo apprezza molto: «Per noi è molto pratico, perché possiamo demandare l'intero caso.» È l’azienda a decidere quando occorre procedere contro i pagatori inadempienti. Se un’insolvenza è inevitabile anche dopo un’azione legale, AXA rimborsa l’importo della fattura non pagata. «Sarebbe fuori questione per noi sostenere questo rischio da soli. Il fallimento di un partner importante potrebbe rivelarsi una perdita che comprometterebbe la nostra azienda», precisa il direttore finanziario.nsere Firma gefährden würde», so der Finanzverantwortliche.

«Negli ultimi due anni abbiamo osservato un numero significativamente maggiore di clienti che non riuscivano più a pagare le bollette a causa della mancanza di liquidità»

Pascal Fellay, CFO di Cremo SA

Un effetto leva pericoloso

Paolo Larentis, responsabile vendite Crediti & Cauzioni presso AXA, puntualizza: «Soprattutto in tempi di incertezza economica, l'insolvenza di un cliente importante può avere pesanti ricadute. Un fallimento su tre è la conseguenza di un effetto domino». L’assicurazione crediti provvede affinché la propria tessera del domino rimanga in piedi. Ai sensi della legge, fornitori e clienti sono considerati creditori di terza classe, ossia vengono soddisfatti dalla massa fallimentare di un'azienda subordinatamente a tutti gli altri creditori. Hanno ad esempio la precedenza le pretese avanzate da dipendenti e AVS. L'aspetto insidioso è l'impressionante effetto leva a cui si è esposti: ipotizzando un margine netto del dieci per cento, nel caso di un mancato pagamento è necessario generare un fatturato supplementare dieci volte maggiore soltanto per coprire la perdita. Chi dunque non riesce a incassare un pagamento di, ad esempio, 10 000 franchi, necessita di un fatturato supplementare di 100 000 franchi per coprire questo ammanco. E di nuovo si è comunque esposti a un rischio di insolvenza.

Verificare la solvibilità dei clienti

in portafoglio Oltre all'intervento e alla compensazione di fatture non pagate, le prestazioni dell’assicurazione crediti comprendono anche la prevenzione: la compagnia di assicurazione verifica a ciclo continuo la solvibilità del portafoglio clienti, facendo risparmiare parecchio tempo e denaro alle aziende. «Se AXA declassa la capacità creditizia di un'azienda, per noi è un segnale d'allarme e possiamo agire tempestivamente. Se invece la valutazione dell’affidabilità creditizia è elevata, ci sentiamo a nostro agio e possiamo dormire sonni tranquilli», prosegue Pascal Fellay. Il suo pensiero è condiviso da Roland Schwyter, responsabile del settore Backoffice di PVA AG. L’azienda si occupa di pavimenti, porte e materiali in legno e da tempo ha anche siglato un'assicurazione crediti. «Ci è già capitato spesso di trarre vantaggio dallo scoprire per tempo che alcuni partner commerciali non se la passavano finanziariamente bene». Il volume dei loro clienti supera il limite gestibile, per cui il servizio è conveniente per loro. «Senza assicurazione crediti il dispendio per la gestione dei debitori sarebbe sensibilmente maggiore», aggiunge Roland Schwyter.

PVA AG ha già lamentato sorprendenti inadempienze di pagamento: Roland Schwyter, responsabile del settore Backoffice PVA AG

A dispetto della verifica della solvibilità, PVA AG ha già accusato inadempienze di pagamento. Una volta, ad esempio, racconta Roland Schwyter, rimase stupito quando un carpentiere fino ad allora puntualmente solvibile depositò improvvisamente il suo bilancio. «È stata una sorpresa totale, senza la minima avvisaglia». Grazie all'assicurazione crediti, PVA AG se la cavò con poco. «Abbiamo la fortuna di avere molti clienti affidabili. Ma come ovunque, ci sono eccezioni». Anche per loro sarebbe fuori questione sostenere il rischio da soli. Nella realizzazione di case e ristrutturazioni viene spesso vincolato molto capitale in una volta che PVA AG non può e non vuole mettere a rischio.

Premio al di sotto del dieci per mille

AXA premia gli anni di assicurazione senza sinistri con rimborsi bonus. «L'ammontare del premio varia, poiché la copertura dipende da molti fattori, come ad esempio il settore, crediti scoperti o i Paesi in cui l'azienda effettua le forniture. Ma in linea generale il premio tende a mantenersi nettamente al di sotto del dieci per mille del fatturato realizzato», dichiara Paolo Larentis. La copertura assicurativa è possibile anche oltre i confini nazionali. «Lingue straniere, leggi e usanze diverse nel reperimento delle informazioni o nel recupero delle fatture scoperte sono difficoltà che, con un'assicurazione crediti, possono essere trasferite agli esperti».

Durante la pandemia, AXA ha notato un netto aumento del numero di polizze assicurative stipulate. Tuttavia, secondo gli studi condotti il periodo più rischioso in tema di solvibilità deve ancora venire. Stando al Dipartimento federale dell'economia, della formazione e della ricerca l'intervento dello Stato nella crisi pandemica ha consentito di mantenere in vita numerose aziende che, in queste circostanze, non sarebbero sopravvissute in tempi normali. A seguito della sospensione delle misure di sostegno il dipartimento prevede quindi un aumento dei fallimenti aziendali. I clienti titolari di un’assicurazione crediti non hanno nulla da temere, promette Paolo Larentis. «Possono dedicarsi pienamente al loro core business. Al resto pensiamo noi».

  • Teaser Image
    Una protezione contro le insolvenze

    L’assicurazione dei crediti commerciali di AXA garantisce una maggiore sicurezza finanziaria: noi vi aiutiamo sia a prevenire che ad intervenire qualora ci fosse un mancato pagamento da parte di un cliente.

    Sapere di più

Le azendie

Cremo SA, la seconda azienda lattiera in ordine di grandezza in Svizzera, trasforma il latte proveniente dalla Svizzera romanda e dal cantone di Berna in prodotti come burro, formaggio, panna, yogurt o latte in polvere. L'azienda, con sede a Villars-sur-Glâne, impiega circa 800 dipendenti ed è organizzata come società anonima dal 1927, ma non è quotata in borsa.

PVA AGazienda familiare indipendente con sede ad Altendorf SZ, commercia in pavimenti, porte e materiali in legno e rifornisce le imprese di lavorazione del legno dell'area metropolitana del lago di Zurigo, della Svizzera centrale e orientale, nonché i rivenditori specializzati di tutta la Svizzera. Dalla sua fondazione avvenuta nel 1954, PVA AG si è trasformata in una PMI innovativa e, insieme alla sua filiale GUIGNARD Parkett AG, ha in organico circa 80 collaboratori.

 

Evitare le insolvenze

Documentare per iscritto

Documentate per iscritto tutte le transazioni commerciali. In caso di dubbi avrete così modo di comprovare i servizi resi fin nei minimi dettagli.

Rendere attraenti i pagamenti immediati 

Cercate di aumentare la percentuale di pagamenti immediati. È possibile farlo attraverso le procedure di pagamento che offrite o tramite ribassi/sconti adeguati.

Verificare solvibilità e abitudini di pagamento

Verificate la solvibilità dei vostri clienti prima di stipulare un contratto. Create profili di clienti in cui registrare le loro abitudini di pagamento.

Definire una procedura di sollecito

Impostate un sistema di sollecito strutturato. Come ultimo passo, non esitate a intraprendere anche un'azione legale contro un cliente.

Separarsi dagli incorreggibili

Non esitate a separarvi da un cliente se ritarda i pagamenti più volte o per un periodo particolarmente lungo.

Articolo correlato

AXA e lei

Contatto Avviso sinistro Offerte di lavoro Media Broker myAXA Login Valutazioni dei clienti Portale officine Abbonare la newsletter myAXA FAQ

AXA nel mondo

AXA nel mondo

Restare in contatto

DE FR IT EN Avvertenze per l'utilizzazione Protezione dei dati / Cookie Policy © {YEAR} AXA Assicurazioni SA

I cookie e tool di analisi che utilizziamo ci permettono di migliorare la vostra fruizione del sito, personalizzare la pubblicità di AXA e dei suoi partner pubblicitari e mettere a disposizione funzioni social media. Purtroppo con Internet Explorer 11 non è possibile modificare le impostazioni cookie dal nostro Centro preferenze cookie. Se desiderate modificare tali impostazioni vi preghiamo di usare un browser aggiornato. Utilizzando il nostro sito Internet con questo browser acconsentite all’utilizzo di cookie. Protezione dei dati / Cookie Policy