Salute

«Maggior risparmio, zero fatica e protezione completa»

Condividere su Facebook Condividere su Twitter Condividere su LinkedIn Condividere su Xing Convididere per e-mail

Per Robin Birrer la situazione era la stessa di tanti altri giovani in Svizzera: nonostante la possibilità di risparmiare ogni anno, l’idea di cambiare cassa malati gli sembrava una fatica insormontabile. E poi perché farlo? Dopotutto era già assicurato e non si era mai presentato alcun problema. Ma davanti al servizio cambio di AXA non ha avuto dubbi.

Era estate e a Robin Birrer era stato appena confermato il suo nuovo appartamento: il momento ideale, dunque, per passare in rassegna le proprie assicurazioni. Durante la consulenza è stato toccato un tema importante: come risparmiare con Prevenzione e promozione salute.

Risparmiare con l'assicurazione di base

Erano ormai cinque anni che Robin continuava a posticipare un cambio dell’assicurazione malattia. Il concetto gli era chiaro: le prestazioni offerte da tutte le assicurazioni di base delle casse malati sono le stesse e passare a un’assicurazione più vantaggiosa permette di risparmiare moneta sonante. Ma Robin non aveva mai abbastanza tempo e soprattutto voglia di occuparsi della questione.

Quando il suo consulente AXA gli ha presentato il servizio cambio, Robin si è fatto tutt’orecchi. Passare ogni anno all’assicurazione di base più conveniente senza alcuno sforzo? Un’opzione di certo interessante: «Risparmiare su qualcosa che in ogni caso mi serve mi è parsa un’ottima idea!», ci ha spiegato Robin durante la nostra chiacchierata. Così quando ha ricevuto l’e-mail con il premio attuale non ci ha pensato due volte.

Non mi fidavo delle chiamate delle assicurazioni malattie e dei broker, per questo sono sempre rimasto presso la mia cassa malati.

Robin Birrer, cliente di Prevenzione e promozione salute AXA

Sulla piattaforma di cambio lo aspettava un elenco di tutte le casse malati, con le informazioni principali e i premi per il 2021. Sono bastati tre clic per passare a un’altra cassa malati, poi non ha più dovuto pensare a nulla.

Assicurazione complementare per giovani adulti

Se le prestazioni delle assicurazioni di base sono uguali per tutte le casse malati, quelle delle assicurazioni complementari sono invece diverse tra loro: ecco perché a questo riguardo è ancora più importante conoscere le proprie esigenze.

Pratica sport regolarmente? Le piace viaggiare all’estero? Ricorre a trattamenti di medicina complementare? O magari vorrebbe avere un po’ più di privacy in caso di degenza ospedaliera? Queste e molte altre le domande postegli dal suo consulente durante il colloquio. Il risultato? Un pacchetto assicurativo perfettamente in linea con le esigenze di Robin e il suo stile di vita.

Avevo già stipulato un’assicurazione complementare ma il pacchetto completo di AXA faceva proprio al caso mio, soprattutto per via della copertura all’estero.

Robin Birrer, cliente di Prevenzione e promozione salute AXA

Perché Robin, giovane, sano e in forma, dovrebbe stipulare un’assicurazione complementare? Per un ottimo motivo: a differenza delle assicurazioni di base, quelle complementari non sono tenute ad accettare chi vi fa richiesta, e tantomeno a giustificare un eventuale rifiuto. Tuttavia, una volta accettati, l’assicuratore non potrà disdire il contratto a fronte di una malattia. Per questo conviene stipulare un’assicurazione complementare quanto prima.

Pratici vantaggi aggiuntivi

Robin si è dunque deciso e ha stipulato l’assicurazione di base e quella complementare presso due diverse casse malati. E ora risparmia alcune centinaia di franchi all’anno, senza scendere a compromessi in termini di qualità. Ma a chi invia le fatture?

  • Teaser Image
    Robin Birrer

    Robin Birrer, 27 anni, lavora come perito per danni causati da acqua, fornendo assistenza ai clienti che hanno subito danni da acqua o incendio. Il tempo libero lo trascorre in montagna o al lago, oppure trasmettendo in streaming le partite da lui giocate su Twitch con il nickname «I__BL4CKWELL__I».

«Invio tutte le fatture ad AXA, per cui avere due casse malati non comporta alcuna fatica in più», spiega Robin. Tutto questo è possibile grazie al servizio per la gestione delle fatture, completamente gratuito: i clienti non devono far altro che inviare tutte le fatture relative alle prestazioni sanitarie ad AXA, che si occupa poi di inoltrarle rispettivamente all’assicurazione di base o a quella complementare. «Un vantaggio enorme secondo me: maggior risparmio, zero fatica e protezione completa», racconta Robin con soddisfazione.

Più budget per i propri hobby

Robin ha già chiaro cosa farà con il denaro risparmiato: «Due terzi della cifra li verso nel terzo pilastro, in modo da ottenere un beneficio sul lungo periodo, mentre il resto lo metto da parte per gli imprevisti o per una bella vacanza».

Cambio della cassa malati: che cosa tenere presente?

All’interno delle assicurazioni malattie si distingue tra quelle di base e quelle complementari.

L’assicurazione di base può essere cambiata ogni anno: i nuovi premi vengono sempre pubblicati a inizio ottobre e la disdetta deve pervenire all’attuale assicuratore di base entro fine novembre. Questa assicurazione è obbligatoria per chi è domiciliato in Svizzera e non può essere rifiutata a nessuno, men che meno per motivi di salute.

Cambiando l’assicurazione di base un singolo può risparmiare fino a CHF 500 e una famiglia fino a CHF 2000.

L’assicurazione complementare è invece facoltativa e le prestazioni e i premi variano a seconda del fornitore e del prodotto. Nella maggior parte dei casi il termine di disdetta è di tre mesi. Attenzione: è bene disdire la propria assicurazione complementare solo quando si ha la certezza di essere stati accettati da quella nuova.

Articolo correlato

AXA e lei

Contatto Avviso sinistro Offerte di lavoro Media Broker myAXA Valutazioni dei clienti Portale officine Abbonare la newsletter myAXA Contatto & FAQ

AXA nel mondo

AXA nel mondo

Restare in contatto

DE FR IT EN Avvertenze per l'utilizzazione Protezione dei dati / Cookie Policy © {YEAR} AXA Assicurazioni SA

I cookie e tool di analisi che utilizziamo ci permettono di migliorare la vostra fruizione del sito, personalizzare la pubblicità di AXA e dei suoi partner pubblicitari e mettere a disposizione funzioni social media. Purtroppo con Internet Explorer 11 non è possibile modificare le impostazioni cookie dal nostro Centro preferenze cookie. Se desiderate modificare tali impostazioni vi preghiamo di usare un browser aggiornato. Utilizzando il nostro sito Internet con questo browser acconsentite all’utilizzo di cookie. Protezione dei dati / Cookie Policy