Salute

Come sostenere le persone vicine con problemi di salute mentale?

Condividere su Facebook Condividere su Twitter Condividere su LinkedIn Condividere su Xing Convididere per e-mail

Cosa fare se una persona cara – vostra moglie, il vostro partner, vostro figlio o un’amica – cambia improvvisamente? Se non è più allegra e intraprendente come un tempo, si ritira e si estranea dalla vita sociale? È possibile che soffra di depressione?

In questo articolo vi proponiamo liste di controllo, informazioni e servizi per l'identificazione precoce di malattie mentali in amici e familiari. Vi diamo anche alcuni consigli utili su come tematizzare le vostre osservazioni e una potenziale malattia con la persona interessata. 

Analizzeremo i seguenti interrogativi: 

  1. Quali tipologie di disturbi psichici esistono?
  2. Quali sono le cause più frequenti e comuni delle malattie di natura psichica?
  3. Come riconoscere se una persona vicina è affetta da problemi di salute mentale?
  4. I disturbi psichici possono causare dolore?
  5. Posso aiutare io stesso un familiare depresso?
  6. Quali servizi specialistici o specialisti posso consigliare alle persone affette da disturbi mentali?
  7. Cosa posso fare se la persona cara rifiuta il mio aiuto?
  8. Come posso contribuire a proteggere preventivamente i familiari dallo stress psicologico ed emotivo?
  9. Conclusione: i 5 migliori consigli per familiari di persone affette da disturbi psichici

Informazione importante

Se una persona si trova in un'emergenza di salute mentale, dovrebbe consultare senza indugio un medico o chiamare il Telefono amico al 143.

Quali tipologie di disturbi psichici esistono?

Le malattie mentali hanno molti volti. I più noti sono le depressioni e i burnout, a cui si aggiungono numerosi altri disturbi considerati malattie mentali.

Panoramica delle malattie psichiche:

  • Depressione e disturbo bipolare
  • Burnout
  • Disturbi da dipendenza e assuefazione
  • Disturbi d’ansia e fobie
  • Panico e disturbi ossessivo-compulsivi
  • Disturbi post-traumatici da stress e trauma
  • Disturbi borderline di personalità
  • Disturbi dell’alimentazione, ad es. anoressia e bulimia
  • Psicosi e schizofrenia

In Svizzera circa una persona su due ha sofferto una volta nella vita di una crisi psichica. Ciò malgrado, larga parte della popolazione conosce poco la depressione e altre patologie psichiche. Peraltro anche i sintomi depressivi e il loro trattamento sono perlopiù sconosciuti, senza trascurare che le persone affette da alterazioni psichiche temono la stigmatizzazione imputabile a falsi pregiudizi. Pochi si rivolgono a un medico per una cura. Eppure, la guarigione è possibile per la maggior parte delle persone che soffrono di malattie mentali come la depressione e il burnout (tedesco).

Quali sono le cause più frequenti e comuni delle malattie di natura psichica?

I problemi di salute mentale possono peggiorare gradualmente. Spesse volte persistono per un lungo periodo di tempo. È raro che cause singole e improvvise siano all’origine di depressione, burnout e altri disturbi psichici. Piuttosto le persone colpite attraversano varie fasi che scatenano poi uno stress psicologico.

Cause di problemi psichici nelle diverse fasi della vita

Stress durante la formazione, nella professione e sul posto di lavoro:

  • difficoltà nel passaggio dalla scuola alla formazione
  • sfide nella transizione dal percorso formativo alla vita lavorativa
  • timori nel passaggio dalla vita lavorativa alla pensione
  • Stress sul posto di lavoro o durante la formazione: stress, mobbing, pressione per il successo e le prestazioni
  • perdita dell’impiego
  • difficoltà nel trovare lavoro

Tensioni nelle relazioni:

  • distacco dalla famiglia d’origine
  • avvio di una relazione di coppia
  • scoperta della sessualità
  • ricerca dell’identità sessuale
  • formazione di una famiglia
  • Perdita di importanti figure di riferimento (ad esempio in seguito a separazione, divorzio, decesso o malattia)

Come riconoscere se una persona vicina è affetta da problemi di salute mentale?

I cambiamenti nel comportamento possono essere indicativi di uno stress psicologico. Ne sono sintomi ad esempio il ritiro dalla vita attiva, lo scoramento e/o l’apatia. I problemi di salute mentale sono accompagnati più frequentemente anche da tristezza o disturbi del sonno. I familiari depressi escono sempre meno di casa. Reagiscono spesso con stizza o sono deconcentrati. Se una persona manifesta stati di ansia o panico, sente voci, soffre di allucinazioni o ha pensieri confusi, potrebbe addirittura essere affetta da una severa alterazione dell'equilibrio psichico nota come psicosi.

I disturbi psichici possono causare dolore?

Sì – un disagio mentale come la depressione può anche causare malattie fisiche e quindi influire sulla vita delle persone colpite. Molte persone tristi, stressate o psichicamente alterate lamentano in primis cefalee. Seguono una sensazione dolorosa di oppressione al petto o disturbi digestivi. Se le cause del dolore non sono riconducibili a disturbi della salute del corpo, si è in presenza di una malattia psicosomatica, un chiaro segno di stress psichico.

Posso aiutare io stesso un familiare colpito da disturbi mentali?

Vostra moglie, il vostro partner, vostro figlio o qualcuno della vostra  cerchia di amici soffre di un disturbo mentale? C’è una buona notizia: avete modo di aiutare questa persona. Le persone affette da depressione e altre malattie mentali possono essere sostenute con varie forme di aiuto. Peraltro già la sensazione di non essere soli è di grande aiuto per chi soffre di depressione.

Parlate con la persona interessata in un ambiente tranquillo e indisturbato e prendetevi il tempo necessario. È importante che tutti si sentano a proprio agio durante il colloquio. Parlate in prima persona – dite ad esempio: «Sono preoccupato per te.» Segnalate la vostra disponibilità ad aiutare ed esponete le offerte di sostegno concrete che avete cercato prima del colloquio.

Evitate di proporre soluzioni proprie. Non sono appropriati né i buoni consigli né tantomeno i confronti con la propria situazione personale, che anzi spesse volte aggravano la situazione e la percezione emotiva della persona affetta da depressione.

Sovente, sapere che siete al loro fianco e che avete un orecchio attento aiuta le persone sofferenti. È preferibile chiedere direttamente alla persona amata in che modo potete esserle di aiuto e sostegno. Ma interrogatevi e pensate anche a quante risorse siete disposti a mettere in campo e a quanto tempo potreste eventualmente dedicare alla cura e al sostegno della persona interessata.

Lista di controllo: Come posso offrire il mio aiuto?

  • Parlate con la persona di vostra iniziativa
  • Chiedetele come sta
  • Parlate in prima persona – ad esempio: «Sono preoccupato per te.»
  • Ascoltare è l’aspetto in assoluto più importante – non dovete dare consigli benintenzionati
  • Non muovete rimproveri alla persona interessata
  • Ritagliatevi il tempo necessario per il colloquio
  • Cercate di valutare correttamente la situazione
  • Offrite il vostro sostegno

Quali servizi specialistici o specialisti posso consigliare alle persone che soffrono di disturbi mentali?

Già un primo colloquio con una persona fidata può incoraggiare gli interessati a cercare ulteriore aiuto presso un centro specializzato. In Svizzera esistono diversi punti di riferimento per le persone affette da stress mentale. 

La fondazione Pro Mente Sana è l’interlocutore privilegiato per le persone che versano in situazioni di stress psicologico (ad esempio con depressioni o crisi esistenziali), i loro familiari e gli specialisti. Aiuta le persone colpite a trovare risposte alle domande sulla loro patologia.

Se la persona psicologicamente compromessa nutre fiducia nel suo medico di famiglia, anche un appuntamento medico può rivelarsi utile. Il medico può, se occorre, prescrivere una psicoterapia e altri trattamenti adeguati.

Un primo interlocutore è il Telefono amico raggiungibile al numero 143. Il servizio di assistenza telefonica è disponibile 24 ore su 24 per le persone sofferenti e i loro familiari ed è anonimo.

Per i bambini, gli adolescenti e i loro genitori esistono piattaforme online come projuventute.ch Feel-ok.ch  o per le persone più anziane prosenectute.ch con ulteriori offerte di aiuto.

Panoramica: Quali sono i servizi specialistici?

Cosa devo fare se la persona cara rifiuta il mio aiuto?

La vostra offerta di aiuto viene rifiutata? Alcune persone hanno difficoltà a parlare delle proprie sensazioni e del proprio stato mentale. Accettate questa situazione ed esprimete la vostra disponibilità ad aiutare. Non si può costringere qualcuno ad essere aiutato. Accennate alla possibilità di rivolgersi a un servizio specialistico e di ricorrere a un aiuto professionale. Aiutate il familiare in fase depressiva a cercare interlocutori adeguati, se richiesto.

Affiancate in ogni caso la persona malata e organizzate un sostegno. Informate sempre la persona interessata dei vostri passi e delle vostre sensazioni. Cercate di coinvolgere la persona malata nel processo decisionale. Sarebbe un errore ignorare i segni premonitori di una malattia mentale come una depressione. Anche i rimproveri o i sensi di colpa sono fuori luogo.

Se siete voi stessi a soffrire della situazione, parlatene con altre persone vicine e con i familiari. Anche voi potete farvi affiancare da specialisti – ad esempio in un gruppo di autoaiuto per familiari di persone depresse o in un’organizzazione di familiari come la VASK (Associazione ombrello delle organizzazioni regionali dei famigliari di malati psichici).

Come posso contribuire a proteggere preventivamente le persone vicine dallo stress psicologico ed emotivo?

Parlate delle vostre sensazioni e dei vostri stati d’animo. Così facendo segnalate la vostra apertura alle sensazioni del vostro partner, di vostro marito, figlio o dei vostri genitori. Date il buon esempio. Siate un buon amico in ogni relazione e ascoltate sempre con attenzione. Se avete il coraggio di parlare delle vostre proprie debolezze e dei vostri timori, date prova di empatia e create un clima di fiducia. Fate sentire e capire alla persona amata che credete in lei e che la accettate per quello che è.

Coltivate hobby e attività ricreative comuni all'interno della relazione di coppia, della famiglia e dell'amicizia. Fate regolarmente cose che fanno bene a tutti e vi rafforzano emotivamente.

Rimanete socialmente attivi insieme e curate i contatti con la vostra cerchia di amici. Anche imparare cose nuove ed essere creativi mantiene mentalmente in forma. Oltre all'esercizio fisico regolare è altrettanto importante il rilassamento.

Conclusione: i 5 migliori consigli per familiari di persone affette da disturbi psichici

Abbiate coraggio e rivolgetevi apertamente alle persone interessate. Esprimete i vostri timori e dimostrate fiducia e disponibilità ad aiutare. Gli esperti di AXA e Pro Mente Sana vi consigliano quanto segue: 

  • fate capire alla persona a voi vicina che siete al suo fianco.
  • evitate le forzature e non date consigli.
  • chiedete sempre se la persona ha bisogno di aiuto e di quale forma di aiuto potrebbe trattarsi.
  • indirizzate la persona a offerte di aiuto professionale.
  • confrontatevi con altri familiari.

Nota importante: Queste liste di controllo e i consigli utili non sostituiscono una diagnosi medica o psicoterapeutica. Se voi o i vostri familiari vi trovate in un'emergenza di salute mentale, consultate senza indugio un medico o chiamate il Telefono amico al 143.

Articolo correlato

AXA e lei

Contatto Avviso sinistro Offerte di lavoro Media Broker myAXA Login Valutazioni dei clienti Portale officine Abbonare la newsletter myAXA FAQ

AXA nel mondo

AXA nel mondo

Restare in contatto

DE FR IT EN Avvertenze per l'utilizzazione Protezione dei dati / Cookie Policy © {YEAR} AXA Assicurazioni SA

I cookie e tool di analisi che utilizziamo ci permettono di migliorare la vostra fruizione del sito, personalizzare la pubblicità di AXA e dei suoi partner pubblicitari e mettere a disposizione funzioni social media. Purtroppo con Internet Explorer 11 non è possibile modificare le impostazioni cookie dal nostro Centro preferenze cookie. Se desiderate modificare tali impostazioni vi preghiamo di usare un browser aggiornato. Utilizzando il nostro sito Internet con questo browser acconsentite all’utilizzo di cookie. Protezione dei dati / Cookie Policy