Previdenza

Guida: i migliori consigli di risparmio per le famiglie

Condividere su Facebook Condividere su Twitter Condividere su LinkedIn Condividere su Xing Convididere per e-mail

Risparmiare non deve per forza essere complicato, anzi! A volte può addirittura risultare divertente, soprattutto se in famiglia ciascuno si rimbocca le maniche per dare il proprio contributo. Qui trovate alcuni ottimi consigli da cui trarre spunto.

In Svizzera le giovani famiglie e i genitori single con figli ancora piccoli hanno spesso un reddito piuttosto basso. I soldi sono sufficienti per tirare avanti, ma a fine mese sul conto rimane ben poco. Ignorare la situazione non aiuta – vederla da un altro punto di vista sì. Chi riesce a cambiare prospettiva e a passare dall’approccio del «DOBBIAMO risparmiare» a quello del «POSSIAMO risparmiare», potrebbe infatti intravedere improvvisamente delle opportunità inaspettate. Unendo le forze sarà allora possibile trovare il modo di godere di una maggiore libertà finanziaria. L’importante è che in famiglia parliate apertamente per capire su quali fronti risparmiate e su quali no. Ricordate a tal proposito di tenere presenti anche le esigenze di ognuno dei vostri figli. 

12 consigli per risparmiare

Per evitare di mettere troppo sotto pressione i vostri cari, vi converrà forse iniziare da due o tre tematiche o ambiti che vi stanno particolarmente a cuore. Ritagliatevi il tempo necessario per attuare nel quotidiano le misure di risparmio scelte. In seguito potrete concentrarvi sugli altri consigli di risparmio. 

  • Consiglio n. 1: comprare usato anziché nuovo
    Lettino, box, carrozzina, marsupio, vestitini, giocattoli... acquistandoli usati da altre famiglie in molti casi si spende poco o niente. Informatevi tra i vostri vicini di casa, parenti o conoscenti. Date un’occhiata a siti come Tutti.ch o Ricardo.ch o ai gruppi Facebook della vostra zona. Oppure girate per mercatini dell’usato per bambini, negozi di seconda mano o mercati delle pulci.
  • Consiglio n. 2: prendere in prestito anziché acquistare
    Fatte le dovute eccezioni, molti dei giocattoli che passano per le mani dei vostri figli finiranno presto per giacere inutilizzati in un angolo. La soluzione a basso costo consiste nel prendere in prestito dalla biblioteca o ludoteca ciò che interessa ai bambini, oppure scambiarsi i giocattoli – per un paio di settimane o in via definitiva – con il figlio dei vicini o la cugina.
  • Consiglio n. 3: vendere il superfluo
    A intervalli regolari setacciate gli armadi e cassetti di casa e fate una cernita delle cose ormai superflue coinvolgendo possibilmente i vostri figli! Vendete ciò che non vi serve più su Tutti.ch o, se preferite, in un mercatino delle pulci: incasserete così moneta sonante che andrà a rimpinguare il vostro budget familiare.
  • Consiglio n. 4: fare una spesa intelligente
    Decidete in maniera ragionata in quale supermercato acquistare i generi alimentari e quali sono le vostre priorità in tal senso. Se il contenuto del carrello coincide con quello della lista della spesa, ogni tanto dovreste potervi concedere qualche strappo alle regole. Acquistate gli articoli a lunga conservazione di cui avete sempre bisogno soltanto quando sono in promozione, ma in grandi quantità. Il sito «Aktionis» e la relativa app forniscono una buona panoramica delle offerte in corso nei principali supermercati.
  • Consiglio n. 5: fare regali in modo ragionato
    Spesso i regali personalizzati sono più graditi di quelli costosi. Perché allora non optare per una bella lettera, un buono per una serata all’insegna del wellness o un’escursione tutti insieme con successivo picnic? Lavorate di fantasia! Se invece preferite regalare qualcosa di materiale, tenete d’occhio le svendite stagionali o chiedete se è possibile acquistare a prezzo ridotto un articolo in esposizione. Verificate anche quanto costa in rete il prodotto desiderato: potrebbe essere più conveniente. Puntate infine su articoli no name con un buon rapporto prezzo-prestazioni.
  • Consiglio n. 6: smaltire in maniera scrupolosa
    Anche un attento uso delle risorse permette di evitare inutili spese. Riutilizzando gli imballaggi, p. es., risparmiate sulle tasse per lo smaltimento dei rifiuti. Fate una scrupolosa raccolta differenziata: molti componenti dei rifiuti possono essere consegnati gratuitamente negli appositi punti di smaltimento. Se in famiglia c’è un neonato, vi converrà infine prendere in considerazione i pannolini in tessuto : sono più convenienti di quelli convenzionali. 
  • Teaser Image
    Tutte le spese sotto controllo

    App gratuite come «BudgetCH» (in italiano) sono di grande utilità per il controllo del budget: lo smartphone è sempre a portata di mano e la spesa rapidamente annotata – prima che l’acquisto venga dimenticato e la ricevuta vada persa. Per ogni famiglia possono accedere vari utenti allo stesso conto. Sul sito web di Budget consigli Svizzera sono inoltre disponibili informazioni utili in tema di budget come pure un elenco dei centri di consulenza.

    Budgetberatung.ch
  • Consiglio n. 7: risparmiare corrente elettrica
    Spronatevi reciprocamente ad adottare delle buone abitudini. P. es. spegnere le luci, non stare troppo sotto la doccia o approfittare della tariffa bassa (20.00 - 7.00) . Ma anche spegnere gli apparecchi elettrici anziché lasciarli in stand-by. Lasciare asciugare la biancheria all’aria anziché in asciugatrice. Fare corrente d’aria più volte al giorno. Non scaldare eccessivamente i locali. Trovate molti altri consigli utili sul sito di SvizzeraEnergia.
  • Consiglio n. 8: ridurre le spese fisse
    Ogni 1-2 anni esaminate attentamente la vostra situazione sul fronte cassa malati, assicurazioni e abbonamenti per Internet, TV e cellulare: vi serve ancora tutto? Nel caso della cassa malati, spesso per le famiglie il potenziale di risparmio è notevole. Ogni anno, in autunno, vale perciò la pena di esaminare i premi dell’assicurazione obbligatoria di base.
  • Consiglio n. 9: rinunciare all’automobile
    Leasing, garage sotterraneo, assistenza, tasse, assicurazione, carburante, spese di parcheggio... per molti genitori l’automobile è e rimane una voce importante del bilancio familiare. Se il luogo in cui si vive lo permette, si può però anche farne a meno. Con mezzi di trasporto pubblici, e-bike e rimorchi per biciclette si arriva più lontano di quanto si pensi, ci si mantiene in forma e non s’inquina. Per le occasioni particolari si può poi sempre noleggiare un’auto – a titolo privato o professionale tramite Mobility.
  • Consiglio n. 10: ottimizzare la spesa per sport e tempo libero
    L’abbonamento alla palestra o l’iscrizione a un corso possono costare parecchio, ma le alternative non mancano: a giorni fissi ci si può p. es. dare appuntamento con i vicini per fare insieme un percorso vita o con un’amica per una seduta online di pilates. Anziché uscire, invitate la coppia della porta accanto a vedere un bel film a casa vostra o a trascorrere con voi una serata di giochi di società – in questo modo risparmierete anche la spesa per la babysitter. E ricordate che una battaglia a colpi di gavettoni o un bagno in un torrente non sono meno divertenti di un pomeriggio in piscina.
  • Consiglio n. 11: rivedere i progetti per le vacanze
    Per fare felici i piccoli, ci vuole poco. Per loro già qualche giorno in tenda nella fattoria di parenti, se non addirittura nel giardino di casa, sarà un’autentica avventura! Chi invece predilige le soluzioni più confortevoli può cercare tra i conoscenti una famiglia interessata a una settimana di home sitting, a uno scambio di abitazioni o a condividere l’affitto di un appartamento di vacanza extra large in montagna.
  • Consiglio n. 12: sviluppare delle buone abitudini
    Prendete il budget limitato come un buon motivo per lasciarvi alle spalle qualche brutto vizio e smettere p. es. di fumare o iniziare a bere meno alcolici. Oppure per andare al lavoro in bicicletta portandovi magari il pranzo da casa: sono tutte cose che, oltre a giovare al portafoglio, possono aiutarvi a vivere in modo più sano e sereno.

Offerte per famiglie in difficoltà

Quelli attuali sono tempi difficili per molte persone – anche in Svizzera. E in alcuni casi non aiuta nemmeno pensare positivo e impegnarsi a risparmiare: i soldi, semplicemente, non bastano. In una situazione del genere un genitore può rivolgersi a enti come la Caritas,  Pro Juventute, il Soccorso d’inverno o la Croce Rossa Svizzera, che prestano aiuto in modo rapido e senza troppe formalità. 

Quando risparmiare non conviene

Attenzione: non sempre risparmiare è una buona idea. Se una misura di risparmio giova nell’immediato ma nuoce nel lungo termine, meglio cercarne un’altra. Pensate ai vostri cari – e anche se le possibilità economiche sono limitate, non trascurate la vostra sicurezza futura.

Accantonamenti: mettete da parte ogni mese un po’ di denaro, fosse anche solo una piccola cifra. In assenza di riserve basterà infatti una fattura salata del vostro dentista o un’imprevista riparazione dell’auto perché vi ritroviate in difficoltà.

Restituzione dei debiti: se avete dei debiti – anche «solo» sulle vostre carte di credito – vale la pena di lasciarseli alle spalle al più presto insieme ai fastidiosi conteggi degli interessi. Se poi ci dovesse volere un po’ di tempo, pazienza: l’importante è che i debiti calino. Presso l’associazione mantello Schuldenberatung Schweiz trovate un elenco dei centri di consulenza per la gestione dei debiti.

Previdenza: non avete debiti, ma vivete praticamente alla giornata? Ponetevi comunque un obiettivo di risparmio realistico e datevi da fare per raggiungerlo. Procedere a piccoli passi è sempre meglio che rimanere fermi.

Salute: spesso gli alimenti che giovano alla salute – p. es. frutta e verdura – costano più di quelli nocivi. Ma quando si tratta della nostra salute, è meglio non badare a spese. Nel lungo termine conviene senz’altro di più prendersi cura del proprio corpo. Lo stesso dicasi per lo sport e per le cure mediche, qualora ve ne sia bisogno.

Tempo libero: per quanto limitate possano essere le possibilità finanziarie di una famiglia, una vita priva di stimoli non fa bene a nessuno. Sul fronte del tempo libero siate quindi creativi. Per divertirsi non occorre per forza spendere grandi cifre! Lanciate un concorso in famiglia mettendo in palio un piccolo premio per chi saprà escogitare la migliore idea per una gita low-budget.

Un ultimo consiglio

Nella vita ci vuole anche una sana porzione di generosità. Ogni tanto, insieme alla vostra famiglia, interrompete quindi brevemente la «maratona del risparmio». L’eccezione conferma la regola – e aiuta a evitare esagerazioni. In fin dei conti è il denaro che deve essere al servizio della vostra famiglia, e non il contrario. In bocca al lupo!

Articolo correlato

AXA e lei

Contatto Avviso sinistro Offerte di lavoro Media Broker myAXA Valutazioni dei clienti Portale officine Abbonare la newsletter myAXA Contatto & FAQ

AXA nel mondo

AXA nel mondo

Restare in contatto

DE FR IT EN Avvertenze per l'utilizzazione Protezione dei dati / Cookie Policy © {YEAR} AXA Assicurazioni SA

I cookie e tool di analisi che utilizziamo ci permettono di migliorare la vostra fruizione del sito, personalizzare la pubblicità di AXA e dei suoi partner pubblicitari e mettere a disposizione funzioni social media. Purtroppo con Internet Explorer 11 non è possibile modificare le impostazioni cookie dal nostro Centro preferenze cookie. Se desiderate modificare tali impostazioni vi preghiamo di usare un browser aggiornato. Utilizzando il nostro sito Internet con questo browser acconsentite all’utilizzo di cookie. Protezione dei dati / Cookie Policy