myAXA Login
Salute

Gravidanza e parto: quali prestazioni versa la cassa malati?

Condividere su Facebook Condividere su Twitter ch.axa.i18.share.google Condividere su LinkedIn Condividere su Xing Condividere su Pinterest Convididere per e-mail

Serie del blog «Le vostre domande – le nostre risposte»
In dolce attesa? Con un test di gravidanza positivo in mano per i futuri genitori inizia una delle fasi più emozionanti ma anche più impegnative della vita. Perché tutto proceda come previsto è necessario prepararsi sotto tutti gli aspetti, anche per quanto riguarda la cassa malati. Il nostro esperto AXA vi spiega come assicurarsi in modo ottimale.

Durante la gravidanza si usa consultare regolarmente il ginecologo. Le cosiddette visite di controllo servono a individuare tempestivamente eventuali patologie o rischi per la futura mamma o il nascituro. Generalmente la prima visita di routine viene effettuata nel secondo o terzo mese di gestazione e, successivamente, ogni sei settimane.

Prestazioni di maternità dell'assicurazione di base

Le prestazioni dell'assicurazione di base sono disciplinate dalla legge e identiche per tutti gli assicuratori. Dalla tredicesima settimana di gestazione fino a otto settimane dopo il parto le future mamme non devono contribuire a nessuna spesa. Le prestazioni alle quali hanno diritto prima, durante e dopo il parto sono le seguenti:

  • Prima del parto si ha diritto a sette visite di controllo, due ecografie, le analisi di laboratorio e un contributo di CHF 150.– per i corsi preparto. In caso di gravidanza a rischio documentata l'assicurazione di base si fa carico delle spese di tutti i controlli e le ecografie.
  • Durante il parto sono coperte le prestazioni nel reparto comune di un ospedale, in una casa del parto del proprio cantone di domicilio o in casa. Il parto può essere seguito da un medico o da una levatrice.
  • Dopo la nascita del bebè vengono assunti i costi di tre consulenze per l'allattamento da parte di personale paramedico qualificato e una visita di controllo tra la sesta e la decima settimana di vita.

Maggiore privacy dopo il parto con l’assicurazione complementare

L’assicurazione di base si assume tutte le prestazioni necessarie per la gravidanza e il parto. Con un'assicurazione complementare Ospedale in reparto privato o semiprivato, la madre può beneficiare di una più ampia sfera privata in una camera a uno o due letti. Eventualmente è anche possibile scegliere liberamente il medico o richiedere il proprio ginecologo in sala parto. Occorre tenere presente che l'assicurazione complementare di AXA applica un termine di carenza. AXA prevede un periodo di attesa di un un anno dal decorrere del prodotto «Ospedale reparto privato» o «Ospedale reparto semiprivato». Se la gravidanza ha inizio entro il periodo di attesa, l’assicurazione complementare non versa nessuna prestazione di maternità.

Articolo correlato

Utilizziamo cookie e tool di analisi per migliorare la navigazione sulla pagina internet e personalizzare la pubblicità di AXA e dei partner pubblicitari. Maggiori informazioni: Protezione dei dati