Salute

Come mi preparo a un colloquio con uno specialista psicologo?

Condividere su Facebook Condividere su Twitter Condividere su LinkedIn Condividere su Xing Convididere per e-mail

Vi sentite stanchi e spossati e non riuscite a ritrovare da soli la tolleranza allo stress e la gioia di vivere? Parlatene con una persona competente e di fiducia: vi sarà sicuramente d'aiuto. Noi vi sosteniamo – dalla ricerca di uno specialista adatto alla preparazione del primo colloquio con il vostro medico di famiglia o direttamente con uno specialista psicologo.

Lasciatevi aiutare. Questo è il primo passo per superare i sintomi depressivi e i disagi psichici. Prima vi sottoponete a un trattamento, maggiori sono le possibilità di una pronta guarigione. Le seguenti liste di controllo vi aiuteranno a prepararvi in prospettiva di un colloquio con un medico, uno psicologo o un altro specialista. Inoltre, rispondiamo alle domande più frequenti sulla consultazione di uno specialista psicologo.

Analizziamo i seguenti interrogativi: 

  1. Dove trovo informazioni sui servizi specialistici e sugli specialisti?
  2. Posso scegliere il servizio specialistico o lo specialista a cui rivolgermi?
  3. Quali domande mi porrà il medico o lo psicologo?
  4. Mi sento a disagio a parlare della mia depressione: cosa devo fare?
  5. Posso tenere nascosti la mia malattia mentale (ad es. depressione) e il trattamento?
  6. Devo assumere dei farmaci?
  7. Potrò continuare a lavorare?
  8. Conclusione: i 5 migliori consigli per prepararsi al colloquio

Informazione importante

Se vi trovate in un'emergenza di salute mentale, consultate senza indugio un medico o chiamate il Telefono amico al 143.

Dove trovo informazioni sui servizi specialistici e sugli specialisti?

Internet pullula di informazioni su servizi specialistici ed esperti di consulenza psicologica. In caso di crisi, si può essere rapidamente sopraffatti e scoraggiati dall’esuberanza delle offerte. Ma non perdete di vista il vostro obiettivo: un buon primo interlocutore per i problemi di salute mentale è sempre il medico di famiglia o il vostro medico di fiducia. Da un lato, il medico può esaminare e curare le possibili cause fisiche. Dall’altro, dopo un colloquio può indirizzarvi a uno specialista o a un servizio specialistico per ulteriori accertamenti psicologici. A seconda dei problemi emersi durante una prima consultazione, al paziente verrà consigliata una terapia adeguata. 

Tra i disturbi psichici più noti figurano la depressione, il burnout, i problemi relazionali, i disturbi alimentari e gli stati di ansia. I sintomi possono articolarsi in scoramento, apatia, isolamento sociale, pensieri negativi, disturbi del sonno, perdita dell’appetito e della libido.

Consiglio utile: oltre al medico, Pro Mente Sana (tedesco) vi mette a disposizione interlocutori per una prima valutazione della vostra salute mentale. Potete annunciarvi senza impegno e in modo anonimo per una consulenza gratuita.

Posso scegliere il servizio specialistico o lo specialista a cui rivolgermi?

In linea generale potete sempre scegliere quale specialista desiderate consultare come vostro interlocutore. Prima dello svolgimento del primo colloquio è tuttavia consigliabile chiarire i costi del trattamento psicologico o della psicoterapia.

Consiglio utile: Prima di consultare uno specialista, contattate in ogni caso la vostra cassa malati. Chiarite quali costi vengono coperti. A seconda delle condizioni di assicurazione, numerose casse malati dispongono di un elenco di terapeuti riconosciuti. In alternativa, a seconda del modello assicurativo potrebbe essere necessaria una prescrizione da parte del vostro medico di famiglia.

All’appuntamento in uno studio medico o in un centro di consulenza psicologica segue solitamente una prima consultazione senza impegno con lo specialista curante intesa a conoscersi e a chiarire   eventuali domande.

Lista di controllo: psicologo, psichiatra o coach? 

  • l trattamenti a cura di psicoterapeuti sono attualmente coperti dalla cassa malati solo se il paziente dispone di una relativa assicurazione complementare. Anche se uno specialista psicologo lavora in delega per uno psichiatra, i costi del trattamento psicologico sono coperti dalla cassa malati. Quanto predetto è solitamente riportato sul sito web del servizio psicologico in questione.

  • Gli psichiatri sono medici specializzati in psichiatria. I costi di una psicoterapia in uno studio medico psichiatrico sono coperti dall'assicurazione di base della cassa malati.

  • I colloqui con life coach e altri servizi di consulenza psicosociale sono solitamente a carico del paziente. Pro Mente Sana offre consulenza psicosociale gratuita alle persone affette da disturbi psichici e alle persone a loro vicine.

Psicoterapeuti riconosciuti

In linea generale, AXA riconosce tutti gli psicoterapeuti iscritti a una delle seguenti associazioni:

Quali domande mi porrà il medico o lo psicologo?

Lo specialista vi chiederà sicuramente le ragioni che vi hanno spinto a chiedere questo colloquio. Vi incoraggerà a parlare della vostra vita. Dalle vostre descrizioni nascerà rapidamente una conversazione. A seguire il vostro psicologo o medico vi porrà ulteriori domande sulla vostra situazione squisitamente personale per potervi aiutare e raggiungere insieme il vostro obiettivo.

La seguente lista di controllo vi consente di prepararvi al meglio al vostro primo colloquio psicologico.

Lista di controllo: Domande guida per il primo colloquio di psicoterapia

  • Perché desidera un trattamento psicologico?
  • Quale obiettivo vorrebbe raggiungere?
  • Quali aspettative ripone nello specialista?
  • Quanto tempo può o desidera dedicare alla terapia?
  • Come preferisce lavorare? Ha bisogno di compiti regolari?
  • Nella terapia vanno coinvolti familiari e persone di riferimento?

Pro Mente Sana vi offre ulteriori informazioni utili sulla preparazione del primo colloquio (tedesco).

Mi sento a disagio a parlare del mio disturbo psichico: cosa devo fare?

In una crisi di salute mentale, le persone hanno spesso poca fiducia in sé stesse e sono afflitte dal timore di non essere prese sul serio.

Questi dubbi e timori sono assolutamente normali. Spesse volte aprirsi e confidarsi con uno specialista richiede un grande sforzo. Non dimenticate: molte persone hanno problemi di salute mentale, basti pensare che in Svizzera circa una persona su due ha sofferto una volta nella vita di una crisi psichica. Immaginate che il ginocchio vi faccia male da diverse settimane: verosimilmente non esiterete a farvi visitare dal vostro medico di famiglia. Dovrebbe essere esattamente lo stesso quando è l’«anima a soffrire».

Posso tenere nascosti la mia malattia mentale e il trattamento?

Molte persone affette da disturbi psichici temono di essere stigmatizzate se la loro malattia dovesse diventare di pubblico dominio. Sotto il profilo puramente legale, ogni psichiatra e ogni psicologo è vincolato dal segreto professionale. Il paziente può decidere in prima persona chi e in quale misura è legittimato a conoscere la sua anamnesi.

È quindi teoricamente possibile mantenere segreti una malattia mentale e il suo trattamento. Questo riserbo può tuttavia costare energie, ostacolando di riflesso il recupero più di quanto lo aiuti.

Tenete presente che il più delle volte i familiari e gli amici si accorgono subito del malessere di una persona cara. Soffrono con lei e attraversano a loro volta momenti davvero difficili. 

Devo assumere dei farmaci?

È possibile che per trattare i sintomi della vostra patologia lo specialista vi consigli l’assunzione di farmaci, come ad es. antidepressivi, o ve li proponga come opzione. La decisione se assumere o dei meno dei medicinali spetta però esclusivamente a voi. 

Potrò continuare a lavorare?

Mentre per alcune persone il lavoro è una risorsa edificante e costruttiva che rafforza il loro benessere psichico, per altre   rappresenta uno stress psicologico aggiuntivo. In questo caso è opportuno chiarire se è eventualmente possibile lavorare meno per un certo periodo, compensare gli straordinari o prendere vacanze. A volte può rivelarsi necessario un certificato di incapacità al lavoro per un certo periodo di tempo rilasciato dal vostro medico di fiducia.

Conclusione: i 5 migliori consigli per prepararsi al colloquio

Il più importante consiglio degli esperti per prepararsi a un colloquio: cercate di non preoccuparvi troppo. Concentratevi piuttosto su ciò che vorreste cambiare nella vostra vita per sentirvi meglio. Gli esperti di AXA e Pro Mente Sana vi consigliano quanto segue per prepararvi al colloquio con il vostro medico:

  • A quale specialista vorrebbe rivolgersi? Parla prima con il suo medico di famiglia o cerca piuttosto uno psicologo o uno psichiatra attraverso una rete di terapeuti?
  • Si sottopone direttamente a un trattamento psicologico o psichiatrico: si informi su quali costi sono coperti dall'assicurazione di base o complementare.
  • Preparazione al primo colloquio: Quali sono le motivazioni per il colloquio o la terapia? Quali segni di disagio psicologico mostra? 
  • Come desidera parlare della sua situazione con amici e familiari?

Sappia che può interrompere il trattamento psicologico in qualsiasi momento. Un trattamento è efficace solo se si ha fiducia nello specialista e ci si sente a proprio agio con lui come interlocutore.

Nota importante: Queste liste di controllo non sostituiscono una diagnosi medica o psicoterapeutica. Se voi o i vostri familiari vi trovate in un'emergenza di salute mentale, consultate senza indugio un medico o chiamate il Telefono amico al 143.

Articolo correlato

AXA e lei

Contatto Avviso sinistro Offerte di lavoro Media Broker myAXA Login Valutazioni dei clienti Portale officine Abbonare la newsletter myAXA FAQ

AXA nel mondo

AXA nel mondo

Restare in contatto

DE FR IT EN Avvertenze per l'utilizzazione Protezione dei dati / Cookie Policy © {YEAR} AXA Assicurazioni SA

I cookie e tool di analisi che utilizziamo ci permettono di migliorare la vostra fruizione del sito, personalizzare la pubblicità di AXA e dei suoi partner pubblicitari e mettere a disposizione funzioni social media. Purtroppo con Internet Explorer 11 non è possibile modificare le impostazioni cookie dal nostro Centro preferenze cookie. Se desiderate modificare tali impostazioni vi preghiamo di usare un browser aggiornato. Utilizzando il nostro sito Internet con questo browser acconsentite all’utilizzo di cookie. Protezione dei dati / Cookie Policy