AXA Logo
Previdenza

Casse malati: risparmiare fino a 2000 franchi con lo «splitting»

Condividere su Facebook Condividere su Twitter ch.axa.i18.share.google Condividere su LinkedIn Condividere su Xing Condividere su Pinterest Convididere per e-mail

Se scegliete di stipulare l’assicurazione di base e l’assicurazione complementare presso diverse casse malati, si parla di «splitting». È questo il metodo più semplice per ridurre i costi sanitari personali, sebbene venga ancora applicato piuttosto raramente.

Quanto aumenteranno i premi della cassa malati il prossimo anno? Sarà questa la domanda che la popolazione svizzera si porrà anche questo autunno. Nel barometro nazionale delle apprensioni, le spese sanitarie si collocano regolarmente ai vertici della classifica. Secondo l’Ufficio federale di statistica, in media le spese sanitarie superano nettamente i 700 franchi a testa e al mese. I premi della cassa malati rappresentano una parte considerevole di questa cifra. E in vista non vi è alcun miglioramento. Tutt’altro: Uno studio condotto da Credit Suisse indica che i premi medi in Svizzera sono destinati a raddoppiare entro il 2040.

Risparmiare tra 1000 e 2000 franchi

Il metodo più semplice per tenere sotto controllo i propri costi sanitari senza alcuna riduzione delle prestazioni è passare sistematicamente all’assicuratore di base più conveniente. Una famiglia con due bambini può così risparmiare tra i 1000 e i 2000 franchi all’anno. Infatti, sebbene le prestazioni siano regolamentate dalla legge e risultino esattamente le stesse presso tutte le casse malati, i premi divergono tra loro a volte anche in maniera anche notevole.

Tasso di cambio delle casse malati inferiore al 10%

Sono tuttavia in pochi a trarne le dovute conseguenze. Secondo i sondaggi, quest’anno solo l’8% degli assicurati ha optato per una nuova assicurazione di base. Le cause sono molteplici. Le analisi condotte da AXA evidenziano che molti si spaventano davanti a un cosiddetto splitting, vale a dire la disgiunzione tra assicurazione di base e assicurazioni complementari tra diverse casse malati. I principali svantaggi temuti sono un maggior onere amministrativo nonché un potenziale di conflitto tra le casse malati.

Nuova offerta di assicurazioni malattie di AXA

In caso di splitting non si devono temere riduzioni delle prestazioni. AXA lancia inoltre un’offerta Prevenzione e promozione salute, che oltre a diverse assicurazioni complementari contiene anche un innovativo pacchetto di servizi. Grazie a questo servizio, i clienti beneficiano di un notevole potenziale di risparmio per le assicurazioni di base – senza che aumenti per loro l’onere amministrativo.

Sapevate che...

... ogni assicurazione di base è tenuta ad accettarvi, indipendentemente dalla vostra età e dal vostro stato di salute?

… nell’assicurazione di base convengono soltanto le franchigie di 300 o 2500 franchi, mentre tutte quelle intermedie invece non sono vantaggiose?

… quasi il 30% della popolazione beneficia di una riduzione individuale di premio per l’assicurazione di base, soprattutto bambini, giovani adulti e anziani?

… il risparmio conseguito in caso di cambio dell’assicurazione di base è di norma maggiore rispetto a un eventuale ribasso di combinazione per assicurazione di base e complementare presso la medesima cassa malati?

... gli interventi di correzione della posizione dei denti per un bambino possono costare fino a CHF 15 000 e non sono coperti dall’assicurazione di base?

… il costo di un trattamento d’urgenza negli Stati Uniti senza assicurazione complementare o di viaggio è vertiginoso, dato che negli USA le spese ospedaliere sono di gran lunga tra le più care al mondo?

Articolo correlato

  • DE
  • FR
  • IT
  • EN