In viaggio

Dieci cose che dovreste sapere sulla ricarica delle auto elettriche

Condividere su Facebook Condividere su Twitter Condividere su LinkedIn Condividere su Xing Convididere per e-mail

L’avanzata dell’elettromobilità è inarrestabile: oltre a Tesla, BMW e Nissan ora anche VW, Renault e Opel schierano sulle strade i propri modelli a batteria. Certo: al momento su 4,5 milioni di auto immatricolate in Svizzera, sono solo 50 000 le vetture elettriche pure. Ma la tendenza è in aumento.

Secondo uno studio di Swiss eMobility già entro il 2035 tutti gli automobilisti svizzeri guideranno una vettura elettrica. E voi? Avete già fatto il grande salto o ci state riflettendo? Le nostre dieci considerazioni su funzionamento, stazioni di ricarica e autonomia vi forniranno elementi importanti per decidere.

1. Come funziona un veicolo elettrico?

Come sui veicoli a combustione interna, il cuore delle vetture elettriche è il motore, con la differenza che questo viene alimentato dalla corrente accumulata nella batteria. La batteria o accumulatore è infatti l’equivalente del serbatoio delle vetture tradizionali; occorre ricaricarla regolarmente e la sua capacità determina l’autonomia dell’auto elettrica. Riassumendo, il motore trasforma in energia meccanica l’energia elettrica presente nella batteria.

2. Qual è l’autonomia di un’auto elettrica?

A seconda dei consumi (kWh/100 km) e della capacità delle batterie, i veicoli elettrici presentano autonomie variabili fra i 100 e i 600 km. La domanda sorge spontanea: è tanto o poco? Ipotizziamo di percorrere 10 000 km all’anno: a settimana sono circa 192 km. Le odierne auto elettriche quindi sono perfette per la quotidianità, per recarsi al lavoro o a fare la spesa: il timore di restare appiedati quindi non ha fondamento.

Che dire invece delle percorrenze più lunghe? C’è una buona notizia: oggi praticamente tutte le vetture elettriche, con il connettore di tipo CCS, possono rifornirsi alle stazioni di ricarica rapida a una potenza minima di 50 kW. Questo significa che in un’ora si è pronti per ripartire. Alcune auto elettriche montano un navigatore che indica la colonnina più vicina, di modo che oggi anche i percorsi di una certa lunghezza non rappresentano più un problema. 

Vi diamo un consiglio: prima di acquistare un’auto elettrica, riflettete sul vostro effettivo chilometraggio settimanale. In base a questo si potrà capire quali dimensioni debba avere la batteria: un dato non secondario, perché la capacità degli accumulatori è determinante per il costo finale della vettura elettrica dei vostri sogni.

3. Dove posso ricaricare il mio veicolo elettrico?

Sicuramente è comodo poter ricaricare a casa, se disponete della necessaria infrastruttura, o presso il posto di lavoro, ma non è indispensabile. In molte località svizzere ormai le stazioni di ricarica per le auto elettriche sono presenti presso aree di servizio autostradali, parcheggi pubblici, centri commerciali e supermercati. Con la carta swisscharge.ch trovare la più vicina stazione di ricarica è semplicissimo.

4. Quanto tempo occorre per ricaricare un’auto elettrica?

I tempi di ricarica dipendono dalle dimensioni della batteria, dal livello di carica e dalla potenza massima con cui si effettua la ricarica. A questo si aggiungono fattori come la temperatura esterna e il modello di veicolo. Ricaricare a una presa domestica tradizionale è la modalità più lenta e rappresenta una soluzione di assoluta emergenza, poiché questa non è pensata per una sollecitazione di così lunga durata. L’operazione è più rapida se si usa una stazione di ricarica domestica, cosiddetta wallbox, o addirittura rapidissima se ci si serve di una stazione di ricarica veloce.

Formula dei tempi di ricarica:

Capacità batteria (kWh) / Potenza di ricarica (kW) = Durata ricarica

5. Qual è il modo più veloce per ricaricare?

Avere un’autonomia di 200 km, a fronte di un consumo medio di 20 kWh/100 km, significa caricare 40 kWh.

I tempi di attesa per tale quantità sono:

  • a una wallbox (potenza 11 kW): 3 ore e 36 minuti
  •  a una stazione di ricarica veloce (potenza 50 kW): 48 minuti
  • a una stazione di ricarica veloce (potenza 100 kW): 24 minuti

6. Quanto costa la ricarica presso una stazione pubblica?

Presso le stazioni di ricarica pubbliche il prezzo può essere composto da un canone iniziale unico, dal prezzo per kWh e/o da un diritto di stazionamento per il parcheggio. Queste tariffe variano da una stazione all’altra. In linea di principio si può affermare che quanto più veloce è la stazione, tanto più cara è la ricarica. Le stazioni di ricarica lente (AC) quindi sono più convenienti. Su swiss-emobility.ch (pagina in francese) si trova una stima dei prezzi.

  • Teaser Image
    Ricarica a prezzo unico

    AXA garantisce maggiore trasparenza sui costi. Gli stipulanti di un’assicurazione auto AXA possono ricaricare la propria auto elettrica presso tutte le stazioni swisscharge.ch a un prezzo unico e trasparente. Attualmente AXA contribuisce a finanziare il prezzo unico, permettendovi di ricaricare con uno sconto di 5 centesimi per kilowattora.

    Registratevi

7. Come faccio a ricaricare il mio veicolo elettrico a casa?

Con una presa ordinaria l’operazione è estremamente lunga, poiché questa non è progettata per ricariche di diverse ore. Un buon compromesso è costituito dalle stazioni di ricarica domestica dette wallbox. Di norma si tratta di stazioni da 11 kW, utilizzabili dalla maggior parte delle auto (AC) tramite una presa di tipo 2 (cfr. successivo grafico sui tipi di connettori). AXA assicura la wallbox contro atti vandalici, furto e manipolazione errata, come garanzia complementare della polizza auto, assumendo ad esempio i costi per una nuova stazione di ricarica propria equivalente e le relative spese di montaggio. Richiedete qui una consulenza per l’assicurazione wallbox.

8. Qual è la stazione di ricarica domestica adatta per me? 

Vi sono varie possibilità per progettare, realizzare e installare una stazione di ricarica domestica, a seconda delle possibilità di allestimento, del numero di veicoli serviti, del tipo di stazione e delle esigenze di fatturazione. swisscharge.ch propone ad esempio soluzioni di ricarica personalizzate, tanto per i privati quanto per l’infrastruttura e la gestione di ricarica rivolta a locatari o aziende: info@swisscharge.ch.

9. Che tipi di connettori esistono e a cosa devo fare attenzione in sede di ricarica? 

I connettori possono essere suddivisi nelle seguenti categorie: stazioni di ricarica normali (AC) – 22 kW e stazioni di ricarica veloce (DC) da 50 a 300+ kW. L’operazione può durare più o meno a lungo a seconda della potenza della stazione e della velocità di ricarica del veicolo. La successiva infografica riporta uno schema dettagliato dei connettori di tipo 1 e 2, CHAdeMO e CCS.

Schema connettori auto elettriche

10. Quando un’auto elettrica è più sostenibile di un veicolo con motore a combustione?

Dipende da diversi fattori. Importante ad esempio, oltre all’energia utilizzata per produrre le auto elettriche, è anche la corrente elettrica necessaria per le ricariche. In Svizzera circa il 70% dell’energia elettrica che arriva alle prese di corrente domestiche proviene già da fonti rinnovabili. Presso molte stazioni di ricarica pubbliche è possibile ricaricare il proprio veicolo con corrente ecologica certificata al 100%. Con swisscharge.ch ad esempio presso le seguenti stazioni di ricarica:

  • GOFAST
  • Energie 360°
  • IWB
  • AGROLA
  • ewz

Articolo correlato

AXA e lei

Contatto Avviso sinistro Offerte di lavoro Media Broker myAXA Valutazioni dei clienti Portale officine Abbonare la newsletter myAXA Contatto & FAQ

AXA nel mondo

AXA nel mondo

Restare in contatto

DE FR IT EN Avvertenze per l'utilizzazione Protezione dei dati / Cookie Policy © {YEAR} AXA Assicurazioni SA

I cookie e tool di analisi che utilizziamo ci permettono di migliorare la vostra fruizione del sito, personalizzare la pubblicità di AXA e dei suoi partner pubblicitari e mettere a disposizione funzioni social media. Purtroppo con Internet Explorer 11 non è possibile modificare le impostazioni cookie dal nostro Centro preferenze cookie. Se desiderate modificare tali impostazioni vi preghiamo di usare un browser aggiornato. Utilizzando il nostro sito Internet con questo browser acconsentite all’utilizzo di cookie. Protezione dei dati / Cookie Policy