In viaggio

I costi di un’auto elettrica: tutto ciò che si deve sapere

Condividere su Facebook Condividere su Twitter Condividere su LinkedIn Condividere su Xing Convididere per e-mail

Le auto elettriche sono un tassello fondamentale per una configurazione del traffico stradale neutrale dal punto di vista della CO₂. Molte persone, però, sono ancora poco informate sulle spese da affrontare. Quando risulta conveniente passare all’auto elettrica e quali sono i costi da sostenere?

Queste spese valgono per tutti i veicoli

Chi sta cercando un’auto elettrica, deve innanzitutto confrontarsi con il suo prezzo d’acquisto. Ma questo non è l’unico aspetto da tenere in considerazione. L’acquisto di un’auto (con motore a combustione o elettrica) comporta una serie di spese aggiuntive: assicurazione auto e imposta sugli autoveicoli, carburante e gestione, manutenzione e riparazione.  Soltanto considerando tutti questi costi è possibile valutare fino a che punto vale la pena passare all’auto elettrica e se, alla fine, il prezzo d’acquisto non è poi così importante.  

Le spese di acquisto – prezzi più alti non comportano sempre spese più elevate

Il prezzo d’acquisto di un’auto elettrica è normalmente maggiore rispetto a una vettura analoga con motore a combustione. Questo dipende in parte dal fatto che le auto elettriche necessitano di batterie costose per raggiungere una certa autonomia. Esistono quindi auto elettriche con un intervallo di potenza che va da 40 a 100 kWh. Il prezzo medio è di circa CHF 120–130 per kWh. L’autonomia media di un’auto elettrica è attualmente di circa 300 chilometri. Le materie prime impiegate sono molto richieste e devono essere importate e ciò rende il mercato della auto elettriche dipendente dai fornitori e dalle rispettive oscillazioni di prezzo.

Inoltre, i costi di produzione delle auto elettriche, visto anche il mercato ancora relativamente ridotto e gli investimenti necessari nello sviluppo di nuove tecnologie, sono spesso più elevati. Nonostante il prezzo d’acquisto, può comunque valere la pena acquistare un’auto elettrica, perché i costi di gestione sono nettamente più bassi. Inoltre acquistando questo tipo di auto si può beneficiare di agevolazioni fiscali e premi ambientali, che variano a seconda del cantone.

Premi ambientali e agevolazioni fiscali

La Svizzera finora non ha ancora avviato un programma di incentivazione nazionale. Tuttavia esistono regolamenti cantonali.

  • Alcuni cantoni applicano un’imposta sugli autoveicoli ridotta per le auto a efficienza energetica, in alcuni casi la tassa decade del tutto. 
  • Inoltre, l'imposta sulle importazioni per le auto provenienti dall’estero, pari al 4%, sarà completamente abolita per le e-car. La Confederazione sta attualmente riesaminando questa imposta, che potrebbe essere abolita. Tuttavia, non è garantito che il rivenditore trasferisca questo risparmio al cliente.
  • Chi guida un’auto elettrica potrà però approfittare di un bel vantaggio: non si vedrà più addebitare le tasse sul carburante a ogni rifornimento. 
  • A seconda del cantone, per le auto elettriche vengono elargiti dei premi ambientali.

Minori spese di manutenzione e gestione

Al contrario dell’elevato prezzo di acquisto, le auto elettriche comportano di norma delle spese di manutenzione e gestione minori rispetto alle vetture con motore a combustione. Ciò dipende in parte dal fatto che le auto elettriche dispongono di meno componenti mobili e quindi sono meno soggette a guasti e usura. I classici interventi di manutenzione come il cambio dell’olio non esistono. Va detto però che le eventuali riparazioni, a causa della tecnologia molto delicata, sono di norma più care.

In media i costi di gestione per un’auto elettrica sono del 50–70% inferiori rispetto alle vetture con motore a combustione, se la ricarica viene effettuata a casa. Per percorrere 100 chilometri, le auto elettriche consumano di norma tra i 5 e i 6 CHF (i costi esatti dipendono ovviamente dall’attuale prezzo della corrente elettrica, dal modello di vettura e dalla modalità di guida). Un motore a scoppio standard consuma da sette a otto litri di carburante per 100 chilometri che, considerando il prezzo della benzina, si traduce in una spesa notevolmente più elevata.

  • Teaser Image
    Batteria per auto elettrica

    L’elemento più caro di qualsiasi auto elettrica, nonché soggetto a usura: la batteria. Tutto quello che dovete sapere sulla struttura e sulle caratteristiche della batteria.

    Blog

I costi di ricarica – l’infrastruttura

I costi per l’allestimento e il funzionamento delle stazioni di ricarica variano molto. Si dividono principalmente in tre opzioni di ricarica: la normale presa elettrica di casa, la wallbox e la stazione di ricarica rapida. Una normale presa elettrica di casa è la soluzione più semplice ed economica per ricaricare un’auto elettrica. Il processo di ricarica ha però una durata molto lunga, poiché le normali prese domestiche non sono state concepite per quest’uso. Anche per motivi di sicurezza sarebbe meglio farsi installare in casa una stazione di ricarica per auto elettriche. Una wallbox è infatti più veloce ed efficiente e può ricaricare completamente un’auto elettrica in alcune ore. Una stazione di ricarica impiega invece 30 minuti per caricare l’e-car dell’80%. In Svizzera finora sono state installate oltre 11 000 stazioni di ricarica pubbliche – un numero destinato a raggiungere le 20 000 entro il 2025.

I costi della corrente elettrica

Il potenziale di risparmio a lungo termine dipende dai costi della corrente elettrica. In Svizzera, infatti, i prezzi della corrente nel 2023 sono aumentati in media del 27%. Ciò può comportare un aumento delle spese per la corrente di alcune centinaia di franchi all’anno.

Chi possiede un’auto elettrica dovrebbe quindi tenere d’occhio questo fattore. Poiché il consumo e il prezzo del carburante delle auto con motore a scoppio sono notevolmente più elevati, l’auto elettrica resta comunque un’alternativa più economica.

L’assicurazione: criteri individuali

L’importo del premio dipende da diversi fattori ed esigenze individuali. A causa dei costi di acquisto e di riparazione relativamente elevati, è consigliabile stipulare un’assicurazione casco, oltre a quella obbligatoria di responsabilità civile. Potrebbe essere utile anche un’ulteriore copertura per batteria, danni di parcheggio, ecc. Per avere un’idea più precisa, è possibile fare un preventivo di massimo con il calcolatore premi

La perdita di valore: il mercato si sta ancora assestando

Quando si tratta di acquistare un’auto elettrica, la perdita di valore è un fattore da non sottovalutare. Le auto elettriche, infatti, registrano mediamente una perdita di valore maggiore rispetto alle vetture con motore a combustione. Soltanto nei prossimi anni potremo vedere in che direzione si svilupperà il mercato.

Ci sono tuttavia numerosi motivi che fanno presupporre una potenziale perdita di valore maggiore per le auto elettriche. La tecnologia inoltre è ancora relativamente nuova. Modelli e tecnologia aggiornati entrano sul mercato in cicli relativamente brevi, il che potrebbe far diminuire rapidamente il valore delle auto elettriche ormai obsolete. D’altro canto, le batterie svolgono un ruolo determinante. Quando la batteria di una e-car giunge al termine della sua vita, la sua sostituzione o riparazione è particolarmente costosa, motivo in più per abbassare il valore dell’auto in caso di vendita.

Scegliere un’auto elettrica con una batteria di lunga durata e una capacità di ricarica elevata può aiutare a ridurre al minimo la perdita di valore. Anche la manutenzione regolare, nonché l’uso e la cura conformi, soprattutto della batteria, riducono la perdita di valore del veicolo.

In breve: calcolare i costi complessivi

Per calcolare i costi effettivi delle auto elettriche, è necessario considerare tutte le spese rilevanti: il prezzo di acquisto, i costi di gestione, le spese di manutenzione e il valore di vendita al termine del periodo di utilizzo. Nel calcolo dei costi complessivi, sarebbe opportuno inserire anche gli incentivi, le agevolazioni fiscali e il potenziale risparmio derivante da costi di gestione e manutenzione minori.

Un’analisi dei costi complessivi durante tutto il periodo di utilizzo può mostrare che le vetture elettriche risultano a lungo termine più economiche delle normali auto con motore a scoppio. Sebbene le auto elettriche abbiano generalmente un costo iniziale più elevato, i minori costi di gestione e manutenzione, nonché le possibili sovvenzioni, possono far sì che il costo totale effettivo sia inferiore a quello dei veicoli con motore a combustione.

Questo dipende in gran parte dal fatto che il prezzo dell’elettricità rimane relativamente basso rispetto a quello della benzina, nonostante le tendenze all’aumento, e che ci sono ancora sussidi e sovvenzioni statali per i proprietari di e-car. Soltanto così è possibile compensare l’elevato prezzo d’acquisto.

Domande frequenti sui costi di un’auto elettrica

Quanto denaro posso risparmiare passando a un’auto elettrica?

Il risparmio dipende da vari fattori, come ad esempio il prezzo della corrente, i chilometri percorsi all’anno e il tipo di auto elettrica. Alcune stime indicano un risparmio di alcune centinaia di franchi fino a mille franchi all’anno.

Quanto dura la batteria di un’auto elettrica?

Marca dell’auto, tipo di batteria, uso e temperatura ambientale: sono tanti i fattori che determinano la durata di vita di una batteria. I produttori forniscono generalmente una garanzia di 8–10 anni.

Articolo correlato

AXA e lei

Contatto Avviso sinistro Offerte di lavoro Media Broker myAXA Login Valutazioni dei clienti Portale officine Abbonarsi alla newsletter myAXA FAQ

AXA nel mondo

AXA nel mondo

Restare in contatto

DE FR IT EN Avvertenze per l'utilizzazione Protezione dei dati / Cookie Policy © {YEAR} AXA Assicurazioni SA

I cookie e tool di analisi che utilizziamo ci permettono di migliorare la vostra fruizione del sito, personalizzare la pubblicità di AXA e dei suoi partner pubblicitari e mettere a disposizione funzioni social media. Purtroppo con Internet Explorer 11 non è possibile modificare le impostazioni cookie dal nostro Centro preferenze cookie. Se desiderate modificare tali impostazioni vi preghiamo di usare un browser aggiornato. Utilizzando il nostro sito Internet con questo browser acconsentite all’utilizzo di cookie. Protezione dei dati / Cookie Policy