Salute

Tornei di calcetto e rischio infortuni: la prevenzione è tutto

Condividere su Facebook Condividere su Twitter ch.axa.i18.share.google Condividere su LinkedIn Condividere su Xing Condividere su Pinterest Convididere per e-mail

Dribblando verso la porta il divertimento può trasformarsi in dolorosa realtà. Chi in questi giorni si dedica al calcetto, si espone anche all’elevato rischio d’infortunio – il calcio infatti denota il maggior rischio di tutti gli sport. Così potete fare prevenzione per voi e il vostro team.

Un infortunio sportivo su quattro si verifica giocando a calcio: nel complesso sono 45 000 all'anno, uno ogni 11 minuti. Molti avvengono nei tornei di calcetto e spesso riguardano giocatori un po’ improvvisati: purtroppo in questi casi succede che l’eccesso di foga agonistica incontri lo scarso allenamento, dando luogo a un cocktail  micidiale per il rischio infortuni.

Per fortuna nella maggior parte dei casi gli infortuni non sono che contusioni, stiramenti o distorsioni di lieve entità. Dolorosi, certo, ma guaribili senza conseguenze.

Dr.med. Luzi Dubs

In genere nel calcio sono gli «attrezzi del mestiere», cioè piedi e gambe, a subire i colpi più duri. Circa la metà di tutte le lesioni riguardano le due grandi articolazioni inferiori della gamba,  cioè caviglia/malleolo e ginocchio.

(Fonte: Statistica infortuni 2018 della Suva, principale assicuratore infortuni svizzero a cui è iscritta circa la metà dei lavoratori del Paese).

Anche se tendiamo ad associare un torneo di calcetto all’idea di divertimento, ricordiamo che lo sport è sempre prestazione e concentrazione.

Dr.med. Luzi Dubs

Consigli per la vostra squadra di calcetto

Con prevenzione, gioco di squadra e una valutazione onesta delle proprie capacità si è già a metà dell’opera! 

  • Allenamento! Prepararsi adeguatamente consente di «fare squadra» e di dare di più in partita. Una sana condizione di successo. 
  • Equipaggiamento! Anche se il regolamento non lo prevede, usate sempre parastinchi con cavigliera e scarpette con i tacchetti. Per stabilizzare l’articolazione della caviglia si possono utilizzare taping o bendaggi. 
  • Riscaldamento!  Partire a freddo è una pessima idea, sempre e comunque. Un riscaldamento di almeno 10 minuti tecnicamente corretto è fondamentale. Ad esempio quello suggerito dal programma FIFA 11+ (in tedesco). 
  • Sportività! Molti infortuni si verificano per gioco falloso o sopravvalutazione di sé. Giocate con correttezza e lasciate il campo magari un minuto prima piuttosto che un minuto dopo, se non state bene o non ce la fate più. Se qualche compagno di gioco prende questa decisione, rispettatela.
  • Sangue freddo! Quando la dinamica di gruppo deborda e gli animi si scaldano, il rischio infortuni sale. Se la temperatura è elevata, durante le pause  è bene proteggersi dal sole. Assumete abbondanti quantità di acqua o bevande isotoniche. No all’alcool fino al fischio finale. 
  • Teaser Image
    Dr. med. Luzi Dubs

    Specialista in chirurgia ortopedica e traumatologia, consulente medico indipendente di AXA

Come sono assicurati gli infortuni in un torneo di calcetto?

I lavoratori dipendenti beneficiano dell’assicurazione LAINF contro infortuni e malattie professionali del datore di lavoro. A partire da un grado di occupazione di almeno otto ore settimanali sono coperti anche gli infortuni non professionali (INP). A seconda del settore è competente la Suva o un’altra compagnia assicurativa. 

Persone con attività lucrativa

  • Assicurazione obbligatoria contro gli infortuni (LAINF): copre le spese di cura e la perdita di guadagno temporanea. In casi particolarmente gravi sussiste il diritto a una rendita AI della LAINF. 
  • I costi aggiuntivi per un reparto semiprivato o privato in ospedale o clinica di riabilitazione sono assicurati solo se il datore di lavoro ha stipulato un'assicurazione complementare a integrazione della LAINF (LAIC) oppure se la persona è intestataria di una polizza infortuni individuale privata. 

Persone senza attività lucrativa e lavoratori indipendenti

  • L’assunzione delle spese di cura è in ogni caso garantita dall’assicurazione malattie obbligatoria (LAMal).
  • Il periodo transitorio per eventuali perdite di guadagno a seguito di infortunio deve essere assicurato separatamente, ad esempio con una polizza per incapacità di guadagno.
  • I disoccupati iscritti all’URC sono automaticamente coperti dalla LAINF.
  • Chi si è preso un periodo di congedo non retribuito oppure è in fase di formazione può prorogare a basso costo, fino a sei mesi, la copertura garantita dall’ultimo rapporto di lavoro con la cosiddetta assicurazione per convenzione

Nota: se l’infortunio è stato causato da un avversario, a seconda delle circostanze può rispondere l'assicurazione di responsabilità civile privata del giocatore responsabile. La valutazione del danno tiene conto del fatto che nel gioco del calcio è insita una certa dose di rischio, quindi è tenuta a rispondere anche l’assicurazione dell’infortunato stesso.

  • Teaser Image
    Alfred Egg

    Chief Claims Officer AXA Svizzera, presidente del Comitato Assicurazioni danni ASA (Associazione svizzera d’Assicurazioni)

Quando andare dal medico? E quale?

La maggior parte delle lesioni guariscono completamente con ghiaccio, pomate e bendaggi, riposo e pazienza. Generalmente non serve rivolgersi a un medico. Ma se fosse necessario, il primo interlocutore deve essere sempre il medico di famiglia. Sarà lui a decidere se servono ulteriori accertamenti presso uno specialista o altre misure.

Recatevi dal medico di famiglia

  • se la lesione vi impedisce di lavorare o vi limita fortemente, poiché di norma dopo tre giorni serve un certificato medico per il datore di lavoro; 
  • se anche dopo giorni le vostre condizioni non migliorano o addirittura peggiorano;
  • se desiderate concordare una fisioterapia o altro trattamento con il vostro medico e avete bisogno di una prescrizione.

I costi di trattamento per le lesioni subite giocando a calcio in Svizzera ammontano annualmente a circa 180 milioni di franchi.

Alfred Egg, AXA

Stagione calcetto 2019

Ormai la stagione del calcetto dura praticamente tutto l’anno. Ad esempio trovate qui un elenco aggiornato delle date dei tornei di calcetto (in tedesco) vicini a voi con tutte le relative informazioni. Buon divertimento e... non fatevi male! 

Articolo correlato

AXA e lei

Contatto Avviso sinistro Offerte di lavoro Media Broker myAXA Valutazioni dei clienti Portale officine Abbonare la newsletter

AXA nel mondo

AXA nel mondo

Restare in contatto

DE FR IT EN Avvertenze per l'utilizzazione Protezione dei dati © {YEAR} AXA Assicurazioni SA

Utilizziamo cookie e tool di analisi per migliorare la navigazione sulla pagina internet e personalizzare la pubblicità di AXA e dei partner pubblicitari. Maggiori informazioni: Protezione dei dati