Work@AXA

AXA Cuori in Azione: volontariato tra le famiglie di profughi in Giordania

Immagine: Elias Huber
Condividere su Facebook Condividere su Twitter ch.axa.i18.share.google Condividere su LinkedIn Condividere su Xing Condividere su Pinterest Convididere per e-mail

Lo scorso ottobre cinque collaboratori di AXA sono andati per una settimana in Giordania per portare aiuto ai profughi siriani. Per i volontari si è trattato di un’esperienza toccante fatta di tanti momenti di gioia ma anche di riflessione.

Nel 2017 i collaboratori di AXA hanno raccolto 2,5 tonnellate di aiuti materiali per i profughi siriani in Giordania a nome dell’iniziativa «AXA Cuori in Azione». Quest’autunno cinque collaboratori sono partiti con l’organizzazione di pubblica utilità NOIVA alla volta della città giordana Mafraq, per aiutare i rifugiati sul posto.

Tra i volontari c’era anche Kathrin Fink, di 33 anni, Content Manager presso AXA. È tornata da poco in Svizzera e serba ancora intatta l’emozione: «Con noi sono partiti anche dei bambini. Vederli assieme ai loro coetanei siriani mi ha fatto riflettere. Sono tutti bambini, eppure le loro condizioni di vita sono completamente diverse». In Giordania ha vissuto però anche molti bei momenti, come ad esempio la grande ospitalità dei siriani che ha potuto apprezzare frequentando le loro case.

Aprire il cuore dedicandosi ai rifugiati

Anche Stefanie Bolli si è fatta avanti non appena è venuta a conoscenza dell’invito a partecipare al progetto umanitario. Normalmente lavora presso AXA come specialista di sinistri per le assicurazioni di persone. Per una volta voleva investire il suo tempo per dedicarsi agli altri, ad esempio cucinando cupcakes con le bambini rifugiati. «Volevo costruirmi un’opinione personale della situazione sul posto e restituire loro un pezzo di dignità con un incontro umano», spiega la collaboratrice originaria di Winterthur.

Daniela Scharfetter guarda con soddisfazione alla stima e alla dignità che i volontari hanno saputo dare alle persone. Dopo il successo riscosso con la raccolta di fondi di AXA, la responsabile del progetto «AXA Cuori in Azione» voleva fare ancora di più per i rifugiati siriani e ha messo i volontari in contatto con NOIVA.

Ognuno può mettere a frutto le sue capacità

Dopo aver superato il processo di candidatura, NOIVA ha organizzato una giornata di preparazione. «Abbiamo discusso su chi porta quali competenze e idee e pianificato le attività», spiega Stefanie. NOIVA valorizza molto l’iniziativa personale. «Per noi è importante che ognuno possa mettere a frutto le sue capacità. Non deve essere niente di eccezionale. Le persone sono riconoscenti già per il fatto stesso di avere qualcuno che si interessa a loro e le ascolta», aggiunge Anna Winkler. Bernese d’origine, Anna vive da quattro anni in Giordania dove lavora come responsabile di progetto presso NOIVA.

Fondazione NOIVA

NOIVA è una fondazione di pubblica utilità impegnata dal 2010 in missioni umanitarie e opere di pace nel Medio Oriente, in particolare in Giordania. Tra i progetti in corso si annoverano gli aiuti alimentari, le visite domiciliari o l’assistenza medica ambulante. Attualmente NOIVA ha in programma la creazione di un community center che offra corsi di formazione e attività per il tempo libero. Si rivolge sia ai rifugiati siriani che ai giordani bisognosi.

Continua >

Le attività comuni in primo piano

Una volta giunto in Giordania, il gruppo di volontari è stato immediatamente suddiviso in diversi progetti. Tra i compiti assegnati alla specialista in sinistri Stefanie Bolli c’era anche il corso di bricolage: «Ogni giorno sono venuti a trovarci nei locali di NOIVA tra gli 80 e i 100 bambini rifugiati. Nel mio gruppo ho potuto constatare un forte desiderio di possesso. È stata una sfida far capire ai bambini, nonostante la barriere linguistiche, che non potevano portare via il materiale messo loro a disposizione», racconta l’economista aziendale. La Content Manager Kathrin Fink era invece alle prese con lo sport e un gruppo di ragazze vivaci. «Le ragazze erano come un esercito di pulci», ricorda ridendo Kathrin, giornalista di formazione.

Attimi preziosi

Nei pomeriggi gli aiutanti si recavano a casa di famiglie di profughi. Si rideva molto, ma qualche volta ci sono stati anche momenti tristi. «Un siriano ci ha raccontato della sua fuga, è stata dura», ricorda la volontaria Stefanie Bolli. «Per i volontari questi attimi sono molto preziosi perché ti aprono il cuore», afferma Anna Winkler di NOIVA.

  • Immagine: Stefanie Bolli

    Per i volontari si è trattato di un’esperienza toccante fatta di tanti momenti di gioia ma anche di riflessione. Un volontario che cuce con una donna rifugiata.

    Immagine: Stefanie Bolli

  • Immagine: Stiftung NOIVA

    Kathrin Fink con bambini siriani.

    Immagine: Stiftung NOIVA

  • Immagine: Stiftung NOIVA

    Annett Kuhnert in divertenti lezioni di inglese con donne siriane.

    Immagine: Stiftung NOIVA

  • Immagine: Stiftung NOIVA

    le bambini rifugiati in Giordania.

    Immagine: Stiftung NOIVA

Al loro rientro i volontari volevano assolutamente trasmettere la loro esperienza e per questo hanno organizzato un evento informativo presso AXA di Winterthur. Alla domanda sul perché un intervento del genere possa essere utile a tutti, la responsabile di progetto Anna Winkler ha dato una risposta quasi filosofica: «Chi si dedica a una buona causa viene ampiamente ricambiato dalle persone. Per scoprirlo bisogna però averlo vissuto».

AXA Cuori in Azione

Tempo e impegno sono oggi tra le cose più preziose che si possono regalare al prossimo. Questo è il pensiero che anima «AXA Cuori in Azione», l’iniziativa intesa a spronare i collaboratori del Gruppo AXA di tutto il mondo a impegnarsi a favore di una maggiore solidarietà e di un più forte senso di umanità. Con «AXA Cuori in Azione» AXA offre ai propri collaboratori la possibilità di impegnarsi a titolo volontario in progetti sociali, formativi e ambientali. I volontari hanno così l’occasione di conoscere persone e ambienti nuovi, approfondire le loro molteplici competenze e fare tesoro di esperienze preziose. Nel 2018 in Svizzera, nel quadro dell’iniziativa «AXA Cuori in Azione», Più di 850 collaboratori hanno prestato circa 4000 ore di lavoro volontario.

Continua >

Articolo correlato

AXA e lei

Contatto Avviso sinistro Offerte di lavoro Media Broker myAXA Valutazioni dei clienti Portale officine Abbonare la newsletter

AXA nel mondo

AXA nel mondo

Restare in contatto

DE FR IT EN Avvertenze per l'utilizzazione Protezione dei dati © {YEAR} AXA Assicurazioni SA

Utilizziamo cookie e tool di analisi per migliorare la navigazione sulla pagina internet e personalizzare la pubblicità di AXA e dei partner pubblicitari. Maggiori informazioni: Protezione dei dati