Salute

Copertura di base e complementare: si risparmia ad assicurarsi separatamente?

Condividere su Facebook Condividere su Twitter Condividere su LinkedIn Condividere su Xing Convididere per e-mail

I premi delle casse malati aumentano – anche per l’anno prossimo. Eppure esiste un modo semplice per risparmiare a cui si ricorre ancora troppo poco: lo splitting. Una panoramica dei vantaggi e degli svantaggi.

Benché non vi sia da aspettarsi un’impennata dei premi dovuta alla crisi da coronavirus, stando al servizio di confronto online comparis.ch gli assicurati dovranno fare i conti con un aumento del 3% circa. Queste spese aggiuntive saranno particolarmente gravose per i ben 2 milioni di lavoratori che, a causa del lockdown, hanno ridotto o perso il lavoro e devono ora cavarsela con un budget familiare che, in alcuni casi, è diminuito anche del 30% (fonte: comparis.ch). Chi però si dà da fare subito può risparmiare sui premi dell’anno prossimo nonostante i rincari. Il modo più semplice? Con il cosiddetto «splitting», la ripartizione mirata di assicurazione di base e complementare.

Forte potenziale di risparmio grazie allo splitting

Le prestazioni dell'assicurazione di base sono definite chiaramente nella Legge sull’assicurazione malattie (LAMal) e sono identiche presso tutte le casse malati. Tuttavia, la differenza dei premi tra i diversi operatori è enorme. È per questo che vale la pena confrontare regolarmente i premi delle casse malati e passare a quella con la tariffa  più bassa. Cambiando l’assicurazione di base una persona può risparmiare fino a CHF 500 all’anno, una famiglia addirittura fino a CHF 2000. Diversa è la situazione per le assicurazioni complementari, dove i premi rimangono spesso a lungo invariati e, quando cambiano, normalmente non hanno un forte impatto economico. In altre parole: se avete trovato un’assicurazione complementare in linea con le vostre esigenze personali, potete mantenerla a lungo.

  • Teaser Image
    Verificate il vostro potenziale di risparmio 2021

    Un cambio dell'assicurazione di base offre anche per il prossimo anno ampi risparmi.

    Raffrontare subito e risparmiare

Ogni anno l’assicurazione di ba se più conveniente senza oneri

Sebbene lo splitting consenta di ridurre i costi sanitari con semplicità, la maggior parte degli assicurati non sceglie questo metodo. Molti, infatti, temono che ripartire le assicurazioni malattie tra più operatori comporti un onere amministrativo supplementare. In effetti questo è il maggiore svantaggio dello splitting.
AXA, però, vi offre una pratica soluzione: con l’esclusivo pacchetto di servizi delle nostre assicurazioni complementari malattie non dovete alzare un dito. Ogni anno troviamo per voi l’assicurazione di base ottimale e sbrighiamo tutte le pratiche, dalla disdetta all’annuncio. In questo modo risparmiate non solo denaro, ma anche tempo.

Servizio cambio gratuito per l'assicurazione di base

Cassa malati: consigli di risparmio

  • Aumentate la franchigia. 
    Se godete di buona salute, andate poco dal dottore e avete sufficienti riserve economiche per fare fronte agli imprevisti è opportuno scegliere la franchigia più alta (solitamente CHF 2500). In caso contrario meglio optare per la franchigia più bassa (CHF 300). I livelli intermedi solitamente non convengono.
  • Cambiate il modello assicurativo.
    Il modello standard dell’assicurazione di base è il più caro. Può valere la pena optare per un modello HMO, Medico di famiglia o TelMed. Attenzione: verificate prima che il modello desiderato corrisponda effettivamente alle vostre esigenze (scelta libera o limitata del medico, copertura della vostra regione, ecc.).
  • Se potete, versate i premi a cadenza semestrale o annuale. 
    Alcune casse malati premiano il pagamento anticipato con uno sconto fino al 2%. Informatevi presso il vostro assicuratore malattie.
  • Verificate se avete diritto a una riduzione sui premi individuale per l'assicurazione di base. 
    Questo è il caso per quasi il 30% della popolazione svizzera,  soprattutto per bambini, giovani adulti e anziani . Se avete dubbi, potete rivolgervi al vostro comune di domicilio.
  • Cambio cassa malati: organizzatevi in anticipo e segnatevi le date importanti nell'agenda.
    > Assicurazione complementare:
    disdetta possibile entro il 30 settembre. Importante: il nuovo assicuratore richiede informazioni sul vostro stato di salute. Meglio quindi disdire l’assicurazione complementare attuale solo dopo che è stata accettata la sottoscrizione alla nuova assicurazione complementare!
    > Assicurazione di base: disdetta possibile entro il 30 novembre. Potete iscrivervi presso un’altra assicurazione di base entro il 31 dicembre; ogni assicuratore di base è tenuto ad accettarvi. Il vostro stato di salute non quindi è rilevante.

Articolo correlato

AXA e lei

Contatto Avviso sinistro Offerte di lavoro Media Broker myAXA Valutazioni dei clienti Portale officine Abbonare la newsletter

AXA nel mondo

AXA nel mondo

Restare in contatto

DE FR IT EN Avvertenze per l'utilizzazione Protezione dei dati / Cookie Policy © {YEAR} AXA Assicurazioni SA

I cookie e tool di analisi che utilizziamo ci permettono di migliorare la vostra fruizione del sito, personalizzare la pubblicità di AXA e dei suoi partner pubblicitari e mettere a disposizione funzioni social media. Purtroppo con Internet Explorer 11 non è possibile modificare le impostazioni cookie dal nostro Centro preferenze cookie. Se desiderate modificare tali impostazioni vi preghiamo di usare un browser aggiornato. Utilizzando il nostro sito Internet con questo browser acconsentite all’utilizzo di cookie. Protezione dei dati / Cookie Policy