A casa

Valore attuale o valore a nuovo per i danni di responsabilità civile?

Condividere su Facebook Condividere su Twitter Condividere su LinkedIn Condividere su Xing Convididere per e-mail

Avete accidentalmente versato del succo di ribes sul divano di una collega? Nella maggior parte dei casi il danno è coperto dall’assicurazione di responsabilità civile. Attenzione, però: per non fare promesse avventate è utile conoscere il concetto di «valore attuale».

Non si può rimediare al passato. Solitamente, questa consapevolezza è sgradevole già di per sé. Soprattutto quando si è responsabili di un danno materiale. Ecco perché non si esita a menzionare la propria assicurazione di responsabilità civile, che si farà carico dei costi. È un po’ come promettere un divano nuovo. O una nuova macchina fotografica. O una nuova moquette. Ma come stanno davvero le cose?

Unità di misura valore attuale

Qui si rischia di cadere vittima di un vizio di pensiero diffuso in relazione alle prestazioni assicurative: confondere valore a nuovo e valore attuale. I danni di responsabilità civile non vengono infatti risarciti al valore a nuovo, bensì a quello attuale.

Per valore attuale si intende il valore a nuovo di una cosa dedotto un importo in considerazione di età, uso e usura.

Questo concetto esprime il valore di una data cosa in considerazione dell’età, dell’utilizzo e dell’usura al momento del danno. Un fattore importante ai fini del calcolo è la normale durata di vita dell’oggetto. Se ad esempio è di 10 anni e l’oggetto in questione ha già 11 anni, il danno non viene risarcito, perché di fatto non sussiste. Qualora invece l’oggetto sia nuovo, il valore attuale corrisponde al valore a nuovo. Questo modo di vedere non è frutto dell’arbitrio delle compagnie di assicurazione, bensì riflette la base giuridica vigente.

La legge fa riferimento al danno patrimoniale

AXA e altre compagnie di assicurazione si orientano al diritto svizzero in materia di responsabilità civile. In altre parole, risarciscono l’importo che l’assicurato è tenuto a corrispondere al danneggiato in virtù delle disposizioni di legge sulla responsabilità civile. Affinché possa essere erogata una prestazione, qualcuno deve dunque aver subito un danno patrimoniale. E, soprattutto, la pretesa deve essere giustificata.

Protezione giuridica passiva compresa

Prima ancora che venga determinato il valore attuale, entra in gioco un altro importante fattore assicurativo: in caso di danno, l’assicurazione di responsabilità civile verifica la legittimità della pretesa del danneggiato. Ciò tutela gli assicurati da costose controversie giudiziarie, ad esempio quando vengono avanzate pretese per difendersi dalle quali occorrerebbe rivolgersi a un giurista.

Senza divano e con l’amaro in bocca?

Tornando al valore attuale, soprattutto nel caso di oggetti di arredamento datati e dispositivi tecnici che perdono rapidamente il proprio valore attuale, la delusione per le basse prestazioni assicurative è comprensibile. In fondo, anche un divano che agli occhi della legge non ha più alcun valore è spesso ancora comodissimo. In questo caso, per porre rimedio al danno ideale, chi l’ha cagionato non ha altra scelta che mettere mano al portafoglio.

Articolo correlato

AXA e lei

Contatto Avviso sinistro Offerte di lavoro Media Broker myAXA Valutazioni dei clienti Portale officine Abbonare la newsletter myAXA Contatto & FAQ

AXA nel mondo

AXA nel mondo

Restare in contatto

DE FR IT EN Avvertenze per l'utilizzazione Protezione dei dati / Cookie Policy © {YEAR} AXA Assicurazioni SA

I cookie e tool di analisi che utilizziamo ci permettono di migliorare la vostra fruizione del sito, personalizzare la pubblicità di AXA e dei suoi partner pubblicitari e mettere a disposizione funzioni social media. Purtroppo con Internet Explorer 11 non è possibile modificare le impostazioni cookie dal nostro Centro preferenze cookie. Se desiderate modificare tali impostazioni vi preghiamo di usare un browser aggiornato. Utilizzando il nostro sito Internet con questo browser acconsentite all’utilizzo di cookie. Protezione dei dati / Cookie Policy