In viaggio

Mobilità ciclistica in Svizzera: tutto quello che occorre sapere

Condividere su Facebook Condividere su Twitter Condividere su LinkedIn Condividere su Xing Convididere per e-mail

Che si tratti del percorso per recarsi ogni giorno al lavoro, della gita di famiglia nel fine settimana o dell’uscita bella tirata con la bicicletta da corsa, i ciclisti sono parte integrante del traffico stradale e devono attenersi alle sue regole. E non ci si può limitare ai cartelli, al diritto di precedenza e ai limiti di velocità: gli utenti della bicicletta in Svizzera sono chiamati a rispettare tutta una serie di altre norme. 

Cyril Senn, giurista di AXA-ARAG ed esperto di diritto della circolazione stradale, ha risposto alle domande più frequenti sulle regole per la mobilità ciclistica. 

Posso salire sul marciapiede per superare le autovetture in coda?

No, le biciclette devono utilizzare la carreggiata oppure, ove presenti, ciclopiste e corsie riservate. Se il traffico motorizzato si blocca, i ciclisti possono superare a destra, se lo spazio è sufficiente; non è tuttavia consentito procedere a zigzag, men che meno a velocità sostenuta, fra i veicoli in coda.

È consentito ascoltare musica durante la marcia in bicicletta?

No. Per le biciclette valgono le stesse regole che si applicano a tutti gli altri utenti: il conducente non deve essere distratto dai dispositivi di riproduzione musicale. È lecito dubitare che l’uso di auricolari e l’ascolto di musica ad alto volume consentano di concentrarsi pienamente sul traffico. 

Da che anno di età i bambini possono circolare in bicicletta su strada?

Non ci sono limiti di età: i bambini possono però utilizzare la bicicletta solo da quando sono effettivamente in grado di pedalare. Prima di avere compiuto i sei anni i bambini possono circolare sulle strade principali solo se accompagnati da una persona d’età superiore ai 16 anni.

Mia figlia di due anni si sposta ancora con una certa difficoltà con la camminabici sul marciapiede: essendo sua madre in questo caso posso seguirla con la mia bicicletta in quest’area della sede stradale?

No, non è consentito.

In Svizzera il casco è obbligatorio?

No, in Svizzera i ciclisti non hanno l’obbligo di indossare il casco. Il casco è obbligatorio a partire dalle e-bike veloci. Consigliamo tuttavia di portare sempre e comunque il casco, perché consente di ridurre notevolmente i rischi di gravi lesioni alla testa.

Posso circolare in bicicletta sui sentieri destinati al trekking?

Una domanda di per sé semplice che richiederebbe però una complessa trattazione. In linea generale le biciclette non possono circolare su percorsi a loro non destinati. Fra questi rientrano, secondo la legge sulla circolazione stradale, ad esempio i percorsi pedonali e di trekking. Il rapido progresso tecnologico delle mountain bike consente tuttavia alle «biciclette» di gettarsi in discesa lungo i più ripidi e sassosi percorsi di trekking, a condizione che il conducente possieda le necessarie capacità. I Cantoni hanno la possibilità di assegnare itinerari speciali a biciclette e/o mountain bike.

  • Teaser Image
    Bicicletta e mountain bike

    In alcuni Cantoni in particolare le mountain bike possono circolare esclusivamente sui percorsi dedicati, altri invece sono estremamente permissivi e consentono al praticante di decidere liberamente se un sentiero possa essere utilizzato anche con la due ruote. In ogni caso, soprattutto le mountain bike sono tenute a prestare la massima attenzione a pedoni o escursionisti.

Volevo superare una vettura parcheggiata sul lato destro della carreggiata. Proprio in quel momento si è aperta improvvisamente la porta del conducente: è stato solo un colpo di fortuna essere riuscito a evitarla. C’è una regola sulla distanza che si deve tenere in casi come questo?

La regola generale dice che occorre tenere sempre la distanza sufficiente rispetto a tutti gli utenti, ma la legge non fissa un numero preciso. Chi apre la porta della vettura tuttavia deve sempre accertarsi di non recare intralcio ai veicoli che sopraggiungono.

È consentito lasciare i pedali durante la marcia?

Mantenendo il controllo del mezzo non vi sono divieti espliciti sull’abbandono dei pedali. Quello che non si può mai lasciare è il manubrio.

Ho due bambini piccoli: posso agganciare un rimorchio alla bicicletta e fissare un seggiolino per il trasporto?

Sì, si può trainare un rimorchio con due bambini e aggiungere anche un seggiolino a norma per bambini sulla bicicletta. Lo stesso vale per i tandem. Mamma e papà potrebbero quindi circolare in tandem con tre bambini, sistemati fra rimorchio e apposito seggiolino.

Nuove regole per le biciclette da gennaio 2021

Svolta a destra con semaforo rosso

Ora ciclisti e ciclomotoristi possono effettuare la svolta a destra in presenza di semaforo rosso, a condizione che la manovra sia espressamente consentita.

Bambini fino ai 12 anni sul marciapiede

Se non è presente alcuna corsia ciclabile o ciclopista, i bambini fino a 12 anni possono circolare in bicicletta sul marciapiede. Il Consiglio federale è consapevole che questo può causare disagi ai pedoni, ma la nuova regola è volta a prevenire gli incidenti fra piccoli ciclisti e autovetture ed è quindi funzionale alla sicurezza stradale.

È consentito fissare un seggiolino o un rimorchio per bambini alla bicicletta elettrica? Se sì, qual è il limite di velocità?

Sì, è consentito trainare un rimorchio con due bambini e trasportarne un terzo in un apposito seggiolino. Non sono previsti limiti di velocità, tuttavia occorre adeguare generalmente la velocità al «carico trasportato».

Posso trasportare il mio terrier nel cestino fissato al manubrio della bicicletta o nel cassone della cargo bike?

Gli animali sono considerati alla stregua del carico e devono essere messi adeguatamente in sicurezza. Ove si utilizzi un cestino speciale, da cui l’animale non possa fuoriuscire e ritrovarsi in mezzo al traffico urbano, la risposta è sì. L’obiettivo è sempre la sicurezza stradale.

Il ciclista può circolare sulla corsia riservata ai bus?

Le corsie dei bus possono essere utilizzate solo dai mezzi di linea del trasporto pubblico, salvo eccezioni segnalate. Qualora la corsia del bus sia contrassegnata anche dal simbolo della bicicletta, essa può essere utilizzata anche da tali mezzi.

Le biciclette in Svizzera devono essere ancora munite della vignetta?

No, dal 2012 non esiste più la vignetta per le biciclette.

Multe per i ciclisti

Per autovetture e autocarri è prevista una distanza minima per il sorpasso di una bicicletta?

No, occorre rispettare generalmente la distanza di sicurezza.

Ho lasciato la bicicletta davanti alla vetrina di una boutique e la titolare si è lamentata. Dove posso lasciare il mio mezzo?

Le biciclette possono essere parcheggiate sul marciapiede, a condizione di lasciare almeno 1,5 metri di spazio per i pedoni.

Posso superare a sinistra e a destra altri ciclisti sulla corsia ciclabile?

In linea generale si marcia tenendo la destra e si sorpassa a sinistra. Anche sulle corsie ciclabili si deve sorpassare a sinistra, se lo spazio è sufficiente.

Anche i ciclisti hanno la precedenza negli attraversamenti pedonali?

Le strisce pedonali possono essere utilizzate solo dai pedoni, i ciclisti devono scendere e spingere la bicicletta a mano.

Una bicicletta in Svizzera deve obbligatoriamente essere equipaggiata di campanello bene udibile?

No, il campanello oggi non è più necessario.

  • Teaser Image
    Assicurazione per biciclette

    La tua mountain bike viene rubata sul treno, la tua bici da corsa subisce una perdita totale in una caduta o la tua bici da stazione viene demolita volontariamente? L'assicurazione AXA per attrezzi sportivi protegge la tua bicicletta da furto, perdita e danni mentre sei in viaggio.

    Per saperne di più

È consentito portare a passeggio il cane con la bicicletta?

Sì, gli adulti possono tenere al guinzaglio un cane, con la dovuta attenzione.

In una zona pedonale la bicicletta va sempre spinta a mano? Anche al mattino o alla sera, quando in giro non c’è quasi nessuno?

Sì, la zona pedonale è in linea generale riservata ai pedoni.

In quali situazioni ovvero in quali luoghi i ciclisti possono marciare affiancati?

La marcia di due biciclette affiancate è consentita

-          ai gruppi compatti formati da oltre dieci biciclette

-          in caso di traffico ciclistico intenso

-          sulle corsie ciclabili e sui percorsi ciclopedonali segnalati lungo le strade secondarie

-          nelle aree di aggregazione

Quali regole si applicano al trasporto merci con la bicicletta? Serve sempre un rimorchio?

No, esistono anche portapacchi e «biciclette da carico». Il carico in generale deve essere fissato in modo tale da non danneggiare gli altri utenti della strada. Se si trasportano ad esempio attrezzi come martelli e cacciaviti e questi cadono sulla carreggiata a causa del fondo dissestato, il carico non è fissato correttamente.

In quale sezione della carreggiata si deve marciare percorrendo una rotatoria? A destra, a sinistra o al centro?

In linea generale vale l’obbligo della marcia a destra, quindi anche i ciclisti in una rotatoria devono tenersi il più vicino possibile al margine destro della carreggiata. 

Aspetti a cui prestare attenzione in fase di sorpasso con la bicicletta

  • I ciclisti possono superare le code di mezzi fermi o in movimento È vietato spostarsi sul marciapiede o zigzagare fra le autovetture
  • Gli altri ciclisti presenti sulla corsia ciclabile possono essere superati solo a sinistra
  • I ciclisti possono sorpassare a destra una colonna di mezzi fermi o che procedono lentamente solo se questo non costituisce intralcio per i veicoli che svoltano sulla destra
  • Più precisamente, la manovra di sorpasso del ciclista deve essere conclusa prima che il veicolo a motore abbia iniziato la svolta
  • Se anche ne hanno diritto, i ciclisti non dovrebbero mai prendersi la precedenza con la forza, perché sono sempre gli utenti della strada più deboli!

Articolo correlato

AXA e lei

Contatto Avviso sinistro Offerte di lavoro Media Broker myAXA Valutazioni dei clienti Portale officine Abbonare la newsletter myAXA Contatto & FAQ

AXA nel mondo

AXA nel mondo

Restare in contatto

DE FR IT EN Avvertenze per l'utilizzazione Protezione dei dati / Cookie Policy © {YEAR} AXA Assicurazioni SA

I cookie e tool di analisi che utilizziamo ci permettono di migliorare la vostra fruizione del sito, personalizzare la pubblicità di AXA e dei suoi partner pubblicitari e mettere a disposizione funzioni social media. Purtroppo con Internet Explorer 11 non è possibile modificare le impostazioni cookie dal nostro Centro preferenze cookie. Se desiderate modificare tali impostazioni vi preghiamo di usare un browser aggiornato. Utilizzando il nostro sito Internet con questo browser acconsentite all’utilizzo di cookie. Protezione dei dati / Cookie Policy