A casa

Risparmio energetico in casa: 7 consigli utili

Condividere su Facebook Condividere su Twitter Condividere su LinkedIn Condividere su Xing Convididere per e-mail

3,9 milioni di abitazioni private: la Svizzera consuma molta energia. Ma: anche i piccoli accorgimenti possono fare una grande differenza. Proteggete l’ambiente, risparmiate denaro! Questi 7 semplici consigli vi consentono di ridurre efficacemente il vostro consumo energetico. 

Risparmiare elettricità? Sembra faticoso e scomodo. A chi piace porsi dei limiti! Ma ci sono modi per risparmiare energia quasi senza rendersene conto. Innanzitutto occorre adottare piccoli cambiamenti comportamentali. Ne vale senz’altro la pena! Stabilire buone abitudini è anche qualcosa di davvero gratificante. Per un ulteriore risparmio energetico sono sufficienti alcuni investimenti ben ponderati. Sostituite ad esempio al più presto i vecchi elettrodomestici che consumano inutilmente energia. Alla fine è una scelta che premia. E con un’abitazione ottimizzata sotto il profilo energetico non solo avrete più soldi in tasca per altre cose, ma anche la coscienza pulita. Ecco i nostri consigli migliori: 

Consiglio n. 1: riscaldare e aerare adeguatamente in inverno

L’avreste mai detto? Con un solo grado in meno risparmiate fino al 10 per cento di elettricità. Il riscaldamento è sufficiente se la temperatura ambiente in casa non supera i 20 gradi. In camera da letto bastano anche 18 gradi. Se nel vostro appartamento o nella vostra casa sono presenti dei radiatori, assicuratevi che siano accessibili. Non appoggiatevi oggetti e non copriteli con mobili troppo ravvicinati né tende pesanti in quanto impediscono all'aria calda di circolare nell’intero locale. L'aria fresca è necessaria anche in inverno: arieggiare brevemente più volte al giorno ricorrendo a una ventilazione d’urto o incrociata è sufficiente e consente di risparmiare molta energia rispetto alle finestre lasciate socchiuse o aperte a ribalta.

Consiglio n. 2: utilizzare in modo efficiente il frigorifero e il congelatore

Il frigorifero da solo consuma fino a un quarto dell’energia elettrica della casa. Per risparmiare elettricità conviene quindi dotarsi di elettrodomestici ad alta efficienza energetica. Se nel congelatore o nel frigorifero si forma uno strato di ghiaccio, gli apparecchi devono essere assolutamente sbrinati, poiché basta uno strato di ghiaccio di due millimetri nel freezer per aumentare del 15 per cento il consumo energetico. 

Il consumo di elettricità in casa può essere inoltre ridotto se non lasciate inutilmente aperta la porta del frigorifero e se non vi riponete cibi caldi, ma li lasciate prima raffreddare. La temperatura ideale al centro del frigorifero è di circa 7 gradi.

Consiglio n. 3: cucinare risparmiando energia 

La cucina in particolare consente un grande risparmio energetico. Coprite con un coperchio il tegame per ridurre il consumo di elettricità oppure scaldate l’acqua nel bollitore. Spesso non è necessario preriscaldare il forno. Peraltro, padelle e microonde sono molto più indicati per riscaldare i cibi rispetto al forno. Quest’ultimo richiede fino a sette volte più energia.

Consiglio n. 4: spegnere correttamente gli elettrodomestici 

Anche in modalità stand-by, televisori, laptop, robot aspirapolvere, macchine da caffè ecc. consumano inutilmente energia. Per questo gli elettrodomestici dovrebbero essere sempre spenti completamente e gli accumulatori scollegati dalla rete elettrica non appena caricati. Smaltite gli apparecchi ormai vetusti e quando ne acquistate di nuovi scegliete possibilmente una buona classe di efficienza energetica. Suggerimento: le ciabatte multipresa con pulsante di spegnimento sono particolarmente utili per risparmiare elettricità. Se le spegnete sistematicamente quando non ne fate uso, potete ridurre non solo i costi energetici per la vostra casa, ma anche il rischio di cortocircuiti.

Consiglio n. 5: investire in lampadine a LED 

Non è necessario rimanere subito al buio. Perché la soluzione per la giusta illuminazione sono le lampadine a LED. Consumano fino all’80 per cento di elettricità in meno rispetto alle tradizionali lampadine a incandescenza o alogene. Se poi spegnete la luce quando uscite da una stanza, anche solo per breve tempo, riducete ulteriormente il consumo energetico. 

Consiglio n. 6: risparmiare acqua ed elettricità in bagno 

Se usate l’acqua calda con parsimonia e fate solo docce brevi anziché bagni, beneficiate di un consistente taglio del consumo energetico. Chiudere bene l’acqua quando ci si insapona e ci si lava i denti riduce ulteriormente lo sperpero. Se volete essere ancora più rispettosi dell’ambiente, installate riduttori di flusso sui rubinetti e sui soffioni della doccia: consumerete il 50 per cento di acqua in meno. Grazie alla moderna tecnologia, non si deve comunque rinunciare a una buona pressione dell'acqua. 

Consiglio n. 7: lavare correttamente biancheria e stoviglie 

Lavastoviglie e lavatrici semplificano e alleviano enormemente le faccende domestiche. Per un utilizzo a basso impatto energetico gli elettrodomestici andrebbero utilizzati a pieno carico orientandosi, nella scelta del programma, su modalità di lavaggio “eco”. Non è neppure necessario sciacquare i piatti prima di metterli in lavastoviglie – è sufficiente rimuovere i residui di cibo più ingombranti. Per le lavatrici vale quanto segue: gli apparecchi di nuova generazione non hanno più bisogno di un ciclo di prelavaggio e permettono di ottenere un bucato pulito e igienizzato anche alla temperatura di 30 gradi, consentendo così un notevole risparmio energetico. Se la velocità di centrifuga è più elevata, anche il tempo di asciugatura si riduce. Rinunciare all’asciugatrice aiuta a risparmiare altra energia elettrica. 

Quando la luce si spegne improvvisamente 

Da decenni la popolazione svizzera gode di un'elevata sicurezza di approvvigionamento. Siamo avvezzi al fatto che l’energia elettrica sia semplicemente presente, che possiamo disporne a tutte le ore, apparentemente senza limiti. Ma l’elettricità non può essere data per scontata. Un’interruzione inattesa dell’erogazione di energia elettrica può verificarsi in qualsiasi momento, sia a seguito di un episodio di maltempo, un incidente, un guasto o una situazione di penuria di elettricità. Perché non affrontare semplicemente lo scenario «interruzione di corrente», in via ipotetica?

Come ci si prepara a un’interruzione di corrente? 

L’aspetto più importante è la preparazione mentale: ripercorrete a fondo il vostro quotidiano senza elettricità. Quali fonti luminose vi rimangono? Come vi riscaldate? Cosa mangiate e come lo cucinate? Dove prendete l’acqua se la pompa non funziona? Come fate a ottenere informazioni se la rete mobile e internet non funzionano? Avete una scorta di acqua potabile, generi alimentari, farmaci e un po’ di denaro in casa? E per quanto tempo potreste improvvisare in questo modo in caso di emergenza?  

Lista di controllo degli oggetti utili

  • Candele con fiammiferi/accendini, lampade da campeggio con cartucce di gas, torce con batterie, luci a batteria cariche, power bank carichi 
  • Autoradio o radio a batteria 
  • Alcuni secchi, taniche o simili per raccogliere acqua potabile o per uso domestico 
  • Fornelli da campeggio con cartucce di gas, fondue rechaud con pasta combustibile, grill da esterno con gas/carbonella 
  • Scorte di emergenza come raccomandato dalla Confederazione 

Come comportarsi in caso di blackout? 

  1. Spegnete i dispositivi elettronici o scollegateli dalla rete elettrica. Se la corrente torna, una sovratensione nella rete elettrica potrebbe danneggiare i dispositivi. Se possibile, tenete chiusi gli apparecchi di refrigerazione.  
  2. Cercare di ottenere informazioni sull'interruzione di corrente, se possibile tramite smartphone/dati mobili, altrimenti tramite radio a batteria o autoradio. 
  3. Verificate se qualcuno intorno a voi è in difficoltà a causa del blackout, ad esempio se è rimasto intrappolato nell'ascensore.
  • Teaser Image
    Energia in Svizzera

    La Confederazione ha fornito informazioni esaurienti sull'approvvigionamento elettrico. Scoprite di più sulle misure da adottare in caso di penuria di energia elettrica.

    UFAE

Cosa succede se l'interruzione di corrente si protrae? 

  1. Finché la rete idrica è ancora funzionante, riempite per precauzione alcuni grandi contenitori come secchi, taniche o vasi fino alla vasca da bagno con acqua potabile. 
  2. Fate visita alle persone sole o anziane nel vicinato e fornite assistenza se occorre. Rimanete informati e trasmettete informazioni utili. 
  3. Pensate a come prevenire eventuali danni. In caso di freddo intenso, ad esempio, le condutture che trasportano liquidi andrebbero svuotate per evitare danni da gelo. 

Articolo correlato

AXA e lei

Contatto Avviso sinistro Offerte di lavoro Media Broker myAXA Login Valutazioni dei clienti Portale officine Abbonarsi alla newsletter myAXA FAQ

AXA nel mondo

AXA nel mondo

Restare in contatto

DE FR IT EN Avvertenze per l'utilizzazione Protezione dei dati / Cookie Policy © {YEAR} AXA Assicurazioni SA

I cookie e tool di analisi che utilizziamo ci permettono di migliorare la vostra fruizione del sito, personalizzare la pubblicità di AXA e dei suoi partner pubblicitari e mettere a disposizione funzioni social media. Purtroppo con Internet Explorer 11 non è possibile modificare le impostazioni cookie dal nostro Centro preferenze cookie. Se desiderate modificare tali impostazioni vi preghiamo di usare un browser aggiornato. Utilizzando il nostro sito Internet con questo browser acconsentite all’utilizzo di cookie. Protezione dei dati / Cookie Policy