myAXA Login
In viaggio

Casco parziale o casco totale? Consigli per la vostra nuova auto

Condividere su Facebook Condividere su Twitter ch.axa.i18.share.google Condividere su LinkedIn Condividere su Xing Condividere su Pinterest Convididere per e-mail

Finalmente è primavera e prende il via la stagione dell’auto. Occasione per molti di cambiare vettura o di acquistarne una nuova, e di conseguenza di stipulare la relativa copertura assicurativa. Ma quale, casco parziale o casco totale? Vi aiutiamo a prendere questa decisione. 

Come ogni anno la stagione dell’auto si apre con il Salone dell’auto di Ginevra e le ultime novità su quattro ruote. Seguono poi le relative esposizioni regionali. 

Dai garagisti, tuttavia, non si trovano solo veicoli nuovi, bensì anche veicoli d’esposizione dello scorso anno oppure auto d’occasione pari al nuovo. Il momento giusto per cambiare l’auto. Ma quale copertura assicurativa è quella giusta? Qui troverete le risposte alle più importanti domande.

Cosa assicura la casco parziale, cosa la casco totale?

Sappiamo che l’unica assicurazione obbligatoria è quella di responsabilità civile.  L’assicurazione casco è facoltativa.

Conoscete la differenza: 

  • Se ad esempio venite coinvolti in un tamponamento, l’assicurazione di responsabilità civile paga il danno che voi avete causato alle altre parti coinvolte. 
  • L’assicurazione casco si fa carico  dei danni alla vostra auto e funziona con un sistema modulare. Ciò significa che determinati moduli sono fissi, mentre altri sono opzionali o possono essere adeguati nella portata, ad esempio la franchigia. 

Casco parziale

Ecco una sintesi delle principali coperture assicurative:

  • Furto
  • Danneggiamento doloso (ad es. rottura di specchietti)
  • Danni da eventi naturali (ad es. grandine), incendio, masse nevose, danni causati dalle martore o da altri animali
  • Rottura vetri (tutti i vetri incl. fari)
  • Cose trasportate (ad es. borsa da sport)

Casco totale

  • Tutti gli eventi coperti dall’assicurazione casco parziale
  • Danni subiti dal proprio veicolo in seguito a collisione
  • Possibilità di includere i danni subiti nei parcheggi (assicurazione complementare)

Informazioni dettagliate sull’estensione della copertura sono disponibili nella relativa scheda del prodotto e naturalmente nel nostro calcolatore dei premi

 

Perché stipulare una casco?

La maggior parte di noi circola per anni senza incidenti. Ma molti danni si verificano senza colpa e, nonostante la prudenza e l’esperienza, non possono essere evitati.  E quando la situazione è davvero grave, le conseguenze finanziarie possono essere molto spiacevoli. Soprattutto quando questo tipo di spese non è previsto nel budget. 

Alcuni esempi di possibili danni casco e dei relativi costi medi

  • Semplice danno causato dalle martore ca. CHF 400
    I danni consequenziali possono rapidamente raggiungere diverse migliaia di franchi
  • Danni della grandine ca. CHF 2800
  • Graffio o ammaccatura all’auto, collisione con un muro o un cartello stradale ecc. ca. CHF 3500
  • Furto del veicolo, corrisponde a un danno totale

Ogni anno AXA si fa carico di danni causati dalle martore per oltre CHF 7,5 milioni!

Statistiche dei sinistri di AXA

Di cosa devo tener conto per prendere la mia decisione?

Posso o voglio pagare un danno di tasca mia?

Anche se guidate con prudenza, un imprevisto può sempre succedere. In inverno con il manto stradale ghiacciato o in primavera, quando il polline in caso di pioggia forma una patina scivolosa. Inoltre non siete i soli a circolare e non sapete come si comportano gli altri utenti della strada. Se poi non disponete di un’assicurazione casco, un danno può costarvi molto caro. Quando le auto sono nuove/costose, ciò fa doppiamente male. 

Quanti anni ha la vostra auto?

Chi acquista un’auto nuova di zecca o un’auto d’esposizione, senza esitare stipulerà un’assicurazione casco totale. Così come se l’auto viene finanziata con un leasing. Diversa è la situazione per un veicolo d’occasione. A seconda dell’età del veicolo è sufficiente un’assicurazione casco parziale e, ovviamente, il premio è più conveniente. 

Quale franchigia devo scegliere?

Qui non esiste una regola generale. La cosa certa è che più alta è la franchigia, più conveniente è il premio. È importante semplicemente che la franchigia e il premio siano adeguati al vostro budget e un eventuale danno che dovete sostenere di tasca vostra a causa dell’ammontare della franchigia prescelta non comporti per voi ristrettezze finanziarie. 

Trasformare una casco totale in una casco parziale – è possibile? E se sì, quando?

A questa domanda non si può rispondere in modo esaustivo. Teoricamente una conversione potrebbe essere opportuna dopo 4-7 anni. Si deve però appurare individualmente quale sia davvero il momento «giusto». Infatti, più l’auto è vecchia, più perde di valore. Se è ancora in corso un contratto di leasing, la trasformazione non è possibile. È importante anche stabilire a quanto ammonterebbe, nell’eventualità di un danno parziale o totale, la parte dei costi assunta dalla casco totale, ossia il pagamento delle prestazioni rispetto all’ammontare del premio . Ciò risulta determinante in caso di auto pari al nuovo e/o originariamente più costose. 

Dall’assicurazione casco di AXA ricevete  ad esempio, fino al 7° anno di esercizio, un indennizzo superiore al valore effettivo della vostra auto. – Il valore effettivo corrisponde al cosiddetto «valore attuale», l’indennizzo più elevato alla «maggiorazione del valore attuale».

Se dunque state pensando a una trasformazione, vi raccomandiamo di fissare un colloquio con il vostro consulente per trovare la soluzione ottimale.

Utilizziamo cookie e tool di analisi per migliorare la navigazione sulla pagina internet e personalizzare la pubblicità di AXA e dei partner pubblicitari. Maggiori informazioni: Protezione dei dati