Work@AXA

Premio all’innovazione per AXA-ARAG e Silenccio

Immagine: Schweizer Versicherung.*
Condividere su Facebook Condividere su Twitter Condividere su LinkedIn Condividere su Xing Convididere per e-mail

Silenccio e AXA-ARAG si impegnano insieme contro i commenti d’odio in Internet. Con questo nuovo servizio si sono aggiudicati il Premio Innovazione dell’Assicurazione Svizzera di quest’anno.

Gli atti ostili non sono un fenomeno nato solo con l’avvento di Internet, ma da allora sono diventati sempre più frequenti. Da questa primavera la start-up Silenccio e l’assicuratore di protezione giuridica AXA-ARAG contrastano questi comportamenti malevoli con un servizio offerto in comune. Il servizio è ora stato insignito del Premio Innovazione dell’Assicurazione Svizzera.

L’offerta online innovativa di Silenccio filtra i post e i commenti negativi nei social media e li comunica immediatamente alla persona interessata. Se l’esito della ricerca è positivo spetta al cliente decidere se Silenccio debba intervenire o meno: «Ci occupiamo di diffidare tempestivamente l’autore e di far cancellare quanto pubblicato. Poiché più a lungo resta nella rete e maggiore è il danno che arreca», afferma Alexander Mazzara, CEO di Silenccio.

Non sono pochi infatti i casi di calunnia e di lesione della personalità che finiscono in tribunale. Grazie alla cooperazione con AXA-ARAG casi del genere vengono perseguiti legalmente e sanzionati; in presenza di un caso giuridico l’assicuratore si assume le spese d’avvocato e procedurali sostenute dalla vittima. «Insulto, diffamazione e calunnia sono relativamente diffusi in rete, ma costituiscono una chiara violazione di quanto sancito dal codice penale, poiché la libertà d’opinione ha i suoi limiti, e questi si fermano laddove viene ferita la dignità altrui. Senza il supporto di professionisti per le vittime è tuttavia difficile difendersi; è per questo che le sosteniamo», spiega Alfred Widmer, CEO di AXA-ARAG.

La cooperazione tra AXA-ARAG e Silenccio era stata avviata dall’Innovation Management di AXA Svizzera, il cui compito è di andare alla ricerca di start-up interessanti e possibili cooperazioni.

Il 2° posto è andato ad Allianz Suisse per Splitinsurance e il 3° posto lo ha conquistato Zurich per la sua assicurazione per imprese. Il premio speciale è stato conferito alla Mobiliare per Tooyoo.

Offerta di Silenccio

Il servizio di Silenccio è disponibile in abbonamento mensile a partire da 8.90 franchi, limitatamente al solo monitoraggio, e da 11.90 franchi per la protezione di base, formula che si adatta agli utenti con un’attività normale su Internet. Qualora non abbia stipulato alcuna polizza di protezione giuridica AXA-ARAG, con garanzia specifica per lo spazio cibernetico, il cliente verserà alla compagnia incaricata di seguire il caso soltanto una franchigia di 250 franchi, senza ulteriori vincoli contrattuali.

Premio Innovazione dell’Assicurazione Svizzera

La rivista specialistica «Schweizer Versicherung», l’Istituto per l’economia assicurativa dell’Università di San Gallo, la Swiss Insurance Broker Association SIBA, la Swiss Association of Insurance and Risk Managers SIRM e la società di controllo e consulenza EY Schweiz conferiscono ogni anno il Premio Innovazione dell’Assicurazione Svizzera. per le novità nel settore.

*Jürg Schneider, Leiter Operations & Underwriting AXA-ARAG; Alexander Mazzara, CEO Silenccio AG; Alfred Widmer, CEO AXA-ARAG; Mirjam Bamberger, Leiterin Human Resources & Communications AXA Schweiz; Stefan Jaecklin, Chairman Silenccio AG; Giuseppe Genetelli, Leiter Distribution AXA-ARAG. 

Articolo correlato

AXA e lei

Contatto Avviso sinistro Offerte di lavoro Media Broker myAXA Valutazioni dei clienti Portale officine Abbonare la newsletter

AXA nel mondo

AXA nel mondo

Restare in contatto

DE FR IT EN Avvertenze per l'utilizzazione Protezione dei dati © {YEAR} AXA Assicurazioni SA

Utilizziamo cookie e tool di analisi per migliorare la navigazione sulla pagina internet e personalizzare la pubblicità di AXA e dei partner pubblicitari. Maggiori informazioni: Protezione dei dati