Mobilità

Un parabrezza sommariamente sbrinato pregiudica la sicurezza sulle strade

Condividere su Facebook Condividere su Twitter Condividere su LinkedIn Condividere su Xing Convididere per e-mail

Liberare i vetri da neve e ghiaccio è faticoso ma indispensabile. Chi parte pur avendo pulito soltanto una piccola porzione di vetro mette in pericolo sé stesso e gli altri e può andare incontro a conseguenze penali e riduzione delle prestazioni assicurative.

In inverno la polizia ha un bel da fare con coloro che si mettono alla guida con un parabrezza solo sommariamente sbrinato. Spesso lasciare l’auto all’aperto durante la notte significa ritrovarla ricoperta di ghiaccio o di neve il mattino seguente. Accendere il riscaldamento dei vetri, raschiare ghiaccio e neve – a volte preparare l’auto prima di partire è faticoso.  Chi si mette al volante malgrado la visibilità ridotta, tuttavia, non solo pregiudica la sicurezza propria e altrui, ma può anche andare incontro a conseguenze penali e a un regresso da parte della compagnia assicurativa. Quest’ultima può infatti decidere di ridurre le prestazioni assicurative laddove la ridotta visibilità dovesse risultare essere la causa di un eventuale incidente.

Rimuovere completamente ghiaccio o neve da cristalli, specchietto retrovisore e luci posteriori

Perché la raschiatura mattutina dei vetri non diventi un vero e proprio tormento, Mike Pfäffli, responsabile Infortunistica e prevenzione di AXA, consiglia di coprire i vetri dell’auto con un telo antighiaccio o una coperta di lana durante la notte e di tenere sempre a portata di mano raschiaghiaccio e scopa da neve. E se l’operazione dovesse andare per le lunghe, per combattere il freddo alle mani tornerà utile avere in auto un paio di guanti ben caldi. Oltre che dai vetri, il ghiaccio e la neve devono essere rimossi anche dagli specchietti retrovisori, dalle luci posteriori e dal tetto del veicolo. «Staccandosi potrebbe infatti disturbare i mezzi che seguono. In caso di frenata, inoltre, potrebbe scivolare sul parabrezza finendo per ostacolare la visuale al conducente stesso», spiega l’esperto di infortunistica.

Chi guida con un parabrezza solo sommariamente sbrinato viola le norme della circolazione stradale

Chi non rimuove adeguatamente ghiaccio e neve dai vetri dell’auto va incontro a una denuncia da parte della polizia. «Guidare con i vetri dell’auto ricoperti di ghiaccio o neve è vietato» spiega Cyril Senn, esperto legale di AXA-ARAG. In generale vale il principio secondo cui, per poter circolare sulle strade, un veicolo deve essere sicuro. «I vetri dell’auto vanno perciò puliti con cura e il conducente deve avere una visuale a 180 gradi in avanti. Se il tetto del veicolo è coperto da lastre di ghiaccio o cumuli di neve che possono essere fatte cadere dal vento della corsa, un veicolo non è considerato sicuro per circolare», afferma l'esperto legale.

Come spiega Cyril Senn, le sanzioni variano a seconda della gravità del reato. «Chi si mette alla guida con un parabrezza sbrinato solo in minima parte compie una grave violazione di una norma della circolazione stradale e ciò giustifica senz’altro l’iscrizione nel casellario giudiziale e il ritiro della licenza di condurre per almeno tre mesi. Se i vetri sono solo parzialmente coperti di ghiaccio, il conducente andrà invece incontro a una multa senza iscrizione nel casellario giudiziale e a un ritiro della licenza di condurre per un periodo più breve».

Anche la guida con vetri appannati rappresenta tra l’altro una violazione delle norme della circolazione stradale. Se al momento di mettersi in strada i vetri dovessero appannarsi, occorrerà perciò fermarsi immediatamente e attendere che l’impianto di ventilazione faccia effetto.

Ecco qualche consiglio su come rimuovere neve e ghiaccio dai vetri nel più efficiente e meno faticoso dei modi:
 

  • La sera coprire i vetri dell'auto con un telo antighiaccio o una coperta di lana.
  • La mattina mettere in conto il tempo necessario per rimuovere neve e ghiaccio dai vetri.
  • Tenere sempre a portata di mano raschiaghiaccio e scopa da neve (in auto come in casa).
  • Tenere in auto un paio di guanti caldi per l'eventualità che occorra rimuovere il ghiaccio dai vetri mentre si è in viaggio e tenere a portata di mano una spugna da passare sui vetri appannati all'interno.
  • Sigillare i vetri con del nano spray, in maniera tale che si formi meno ghiaccio.
  • L'uso di uno spray deghiacciante facilita lo sbrinamento.
  • Lo spray deghiacciante protegge i tergicristalli e impedisce che si danneggino passando sui vetri ancora ricoperti da uno strato di ghiaccio.
  • Installare eventualmente un dispositivo di riscaldamento a veicolo fermo attivabile via radio: rimuoverà il ghiaccio dai vetri mentre si è sotto la doccia o si fa colazione.

Articolo correlato

AXA e lei

Contatto Avviso sinistro Offerte di lavoro Media Broker myAXA Valutazioni dei clienti Portale officine Abbonare la newsletter myAXA Contatto & FAQ

AXA nel mondo

AXA nel mondo

Restare in contatto

DE FR IT EN Avvertenze per l'utilizzazione Protezione dei dati / Cookie Policy © {YEAR} AXA Assicurazioni SA

I cookie e tool di analisi che utilizziamo ci permettono di migliorare la vostra fruizione del sito, personalizzare la pubblicità di AXA e dei suoi partner pubblicitari e mettere a disposizione funzioni social media. Purtroppo con Internet Explorer 11 non è possibile modificare le impostazioni cookie dal nostro Centro preferenze cookie. Se desiderate modificare tali impostazioni vi preghiamo di usare un browser aggiornato. Utilizzando il nostro sito Internet con questo browser acconsentite all’utilizzo di cookie. Protezione dei dati / Cookie Policy