Trend

Tutela del clima: gli obiettivi di AXA Svizzera per il 2025

La sede principale di AXA a Winterthur con certificazione «Aree 2000 watt in trasformazione» (Foto: AXA)
Condividere su Facebook Condividere su Twitter Condividere su LinkedIn Condividere su Xing Convididere per e-mail

Da anni AXA Svizzera continua a ridurre le sue emissioni di CO2 e porta avanti questo impegno con coerenza. Entro il 2025 la maggiore compagnia di assicurazioni in Svizzera intende inoltre raggiungere le zero emissioni nette di CO2 nelle sue attività, eliminando dall'atmosfera quelle inevitabili per l'azienda attraverso progetti per la tutela del clima. Con questo ambizioso obiettivo, fissato al 2025, AXA assume in Svizzera un ruolo pionieristico per la protezione del clima.

Se non verranno adottate misure sufficienti a tutela del clima, entro il 2100 la temperatura globale si innalzerà di più di 4°C. Gli effetti del cambiamento climatico sul nostro pianeta sono drastici: i ghiacci polari si sciolgono e il livello dei mari cresce, in tutti gli angoli del mondo gli eventi atmosferici estremi sono sempre più frequenti e molte specie animali e vegetali sono in estinzione. Per AXA un mondo del genere non è né accettabile né assicurabile, per questo AXA ha fatto della lotta contro il cambiamento climatico una delle sue priorità e si è posta obiettivi ambiziosi in materia.

Obiettivi ambiziosi in fatto di clima

Negli ultimi anni la principale compagnia assicurativa della Svizzera è stata in grado di ridurre sensibilmente le proprie emissioni aziendali di CO2, così come l’impronta di carbonio legata ai suoi investimenti (cfr. riquadro), e continua a impegnarsi con coerenza per il clima. La società si assume le sue responsabilità anche per le restanti emissioni aziendali di CO2, compensando quelle residue derivanti dai propri edifici, dai viaggi di lavoro, dagli spostamenti dei pendolari e dalle vendite. Grazie a queste misure, AXA Svizzera è già oggi un’azienda a impatto ambientale zero. 

E ora compie un ulteriore passo avanti: entro il 2025, AXA Svizzera intende infatti raggiungere le zero emissioni nette di CO2 per tutti i rami di attività. Con questo ardito obiettivo, in quanto a tutela del clima AXA assume in Svizzera un ruolo pionieristico. 

Zero emissioni nette: come rimuovere la CO2 dall’atmosfera

«Raggiungere le zero emissioni nette di CO2 non significa solo compensare le emissioni strettamente necessarie ed evitarne altre», spiega Franka Bosman, Sustainability Manager presso AXA Svizzera. «Significa piuttosto rimuovere la quantità di CO2 rilasciata nell’atmosfera mediante tecnologie a emissioni negative e stoccarla a lungo termine, ad esempio piantando alberi».  I progetti di compensazione aziendale a tutela delle foreste esistenti e della biodiversità sono senz’altro fondamentali, tuttavia «le più recenti ricerche hanno dimostrato che è possibile limitare il riscaldamento globale a un aumento di 1,5°C solo attraverso emissioni negative».

Investire in progetti che catturano CO2

Per raggiungere il suo obiettivo di zero emissioni nette entro il 2025, AXA Svizzera continua a ridurre sistematicamente il rilascio di CO2 ed entro il 2025 le quantità residue dell’azienda saranno compensate interamente da emissioni negative. In questo modo la CO2 rilasciata nell’atmosfera sarà pari a zero. AXA Svizzera sta investendo nel programma di carbonio vegetale di First Climate, che immagazzina l'anidride carbonica nei terreni svizzeri a lungo termine. Inoltre, utilizza il servizio di rimozione dell'anidride carbonica (Carbon Dioxide Removal) di Climeworks, che filtra la CO2 dall'aria ambiente e immagazzinarla in modo sicuro e permanente sotto terra. «In futuro sosterremo inoltre un progetto di riforestazione in Uruguay di ClimatePartner, arrivando così entro il 2025 all’obiettivo delle zero emissioni nette a livello aziendale. Con queste misure, sul fronte della tutela del clima siamo davvero impegnati in prima linea», illustra con orgoglio Franka Bosman.

  • Il nuovo impianto "Orca" di Climeworks.

    Il nuovo impianto "Orca" di Climeworks.

    © Climeworks AG

  • Klimaschutzprojekt - Aufforstung in Guanaré, Uruguay

    Progetto di protezione del clima - riforestazione a Guanaré, Uruguay.

  • Programma di carbonio vegetale in Svizzera.

    Programma di carbonio vegetale in Svizzera.

    © Toni Meier

Il progetto di AXA Svizzera per ridurre le emissioni di CO2

Emissioni aziendali 

Tra il 2012 e il 2019 le emissioni di CO2 rilasciate dall’azienda sono diminuite del 42% ed entro il 2025 dovrebbero essere ridotte di un ulteriore 21%. Per raggiungere questo traguardo, AXA Svizzera continuerà a incrementare l’efficienza energetica dei propri edifici aziendali e a scegliere per i suoi viaggi mezzi più rispettosi del clima, preferendo ad esempio il treno all’aereo. Inoltre, anche in futuro AXA promuoverà l’home office tra i suoi collaboratori nonché le videoconsulenze per la clientela, in modo da ridurre costantemente gli spostamenti di lavoro. 

Investimenti 

AXA investe i premi e i patrimoni previdenziali in maniera sostenibile e ha definito obiettivi climatici chiari per i suoi investimenti, come l’abbandono del carbone nei Paesi dell’OCSE e dell’UE entro il 2030 ed entro il 2040 in tutto il mondo. Tra il 2014 e il 2019 AXA Svizzera è già riuscita a ridurre l’impronta di CO2 legata alle proprie obbligazioni e alle azioni del 31% e il prossimo traguardo intermedio è un’ulteriore diminuzione del 20% entro il 2025. La compagnia assicurativa si è inoltre impegnata ad adeguare i propri investimenti affinché siano in linea con l’accordo di Parigi (aumento massimo della temperatura di 1,5°C) e, di conseguenza, si è prefissata l’obiettivo delle zero emissioni nette entro il 2050.

Articolo correlato

AXA e lei

Contatto Avviso sinistro Offerte di lavoro Media Broker myAXA Login Valutazioni dei clienti Portale officine Abbonare la newsletter myAXA FAQ

AXA nel mondo

AXA nel mondo

Restare in contatto

DE FR IT EN Avvertenze per l'utilizzazione Protezione dei dati / Cookie Policy © {YEAR} AXA Assicurazioni SA

I cookie e tool di analisi che utilizziamo ci permettono di migliorare la vostra fruizione del sito, personalizzare la pubblicità di AXA e dei suoi partner pubblicitari e mettere a disposizione funzioni social media. Purtroppo con Internet Explorer 11 non è possibile modificare le impostazioni cookie dal nostro Centro preferenze cookie. Se desiderate modificare tali impostazioni vi preghiamo di usare un browser aggiornato. Utilizzando il nostro sito Internet con questo browser acconsentite all’utilizzo di cookie. Protezione dei dati / Cookie Policy