Trend

Benvenuti nel paradiso dell’hacking

Immagine: HackZurich
Condividere su Facebook Condividere su Twitter ch.axa.i18.share.google Condividere su LinkedIn Condividere su Xing Condividere su Pinterest Convididere per e-mail

Quando HackZurich chiama, i «techie» di tutto il mondo rispondono. L’annuale appuntamento con l’hackathon è sinonimo di divertimento, vicendevole ispirazione e trasferimento di conoscenze fra persone sulla stessa lunghezza d'onda. L’evento è sponsorizzato da AXA, che in questo modo sostiene gli sviluppatori del futuro.

Prototipi in luogo di presentazioni Powerpoint, lavoro di gruppo anziché lezioni frontali, idee innovative e non preconfezionate: tutto questo è HackZurich. Nato nel 2014 e rapidamente cresciuto fino a diventare l’hackathon più grande e influente d’Europa, l'evento è andato in scena anche quest’anno, con 580 partecipanti da oltre 60 Paesi di tutto il globo che, distribuiti in circa 130 squadre, hanno lavorato per 40 ore su prototipi innovativi.

Hackathon: scambio, innovazione e ispirazione

AXA Svizzera ha sponsorizzato anche l'edizione 2018 ed era presente sul posto con un team formato da cinque persone. «HackZurich ci offre l’occasione unica di promuovere giovani talenti e di presentarci agli sviluppatori di software di domani come datore di lavoro moderno e innovativo. Non si tratta quindi soltanto di un evento, ma di una vera e propria opportunità di reclutamento» dichiara Eleni Strati, Senior Project Manager di AXA IT. Per questo motivo la compagnia assicurativa non è soltanto finanziatrice dell’hackathon, ma cerca anche miratamente lo scambio con i giovani hacker. Per il collega AXA Gabriel Koch si tratta di un'esperienza del tutto nuova. Dopo avere partecipato egli stesso come hacker, quest’anno ha presenziato a HackZurich per la prima volta ufficialmente per AXA come consulente e referente per i partecipanti. In queste parole si legge tutto il suo entusiasmo: «I colloqui con i partecipanti sono stati fonte di grande ispirazione, ho avuto modo di raccogliere preziosi spunti per me stesso e per il mio lavoro in AXA». 

 

AXA Crew am HackZurich

Il gruppo AXA: David Knezic, Urs Stoob, Gabriel Koch, Eleni Strati, Dario Di Fazio e Lorenz Hänggi.

Passione e impegno per idee innovative

La squadra AXA non si è tuttavia limitata allo scambio con i techno-freak (come si autodefiniscono), ma ha contribuito all'evento proponendo una gara. All’inizio i partecipanti hanno potuto decidere se continuare a lavorare su idee proprie oppure affrontare una serie di compiti proposti dalle aziende presenti. Quest'anno AXA Svizzera ha lanciato la seguente tematica: «Health as a Service: sviluppate un prototipo nel campo della previdenza sanitaria che semplifichi la vita delle persone e migliori la vostra esperienza di clienti». La risonanza è stata enorme, come racconta David Knezic, anch’egli di AXA IT: «21 delle 130 squadre presenti hanno voluto misurarsi con la nostra sfida: secondo gli organizzatori si tratta di un record assoluto e dimostra che abbiamo toccato un nervo scoperto». 

Per circa 40 ore gli hacker hanno lavorato alle proprie idee: queste sono state presentate domenica mattina alla giuria, che ha proclamato un vincitore per ciascun compito assegnato. «È veramente incredibile quello che i partecipanti sono riusciti a realizzare in un periodo così breve. I risultati dimostrano quanto si possa ottenere se ci si concentra e si persegue un obiettivo con grande passione» afferma Eleni Strati. Chiosano Koch e Knezic: «È valsa davvero la pena partecipare a HackZurich, tanto a livello individuale quanto come azienda: riporteremo in AXA l’ispirazione e la motivazione qui raccolte e certamente continueremo a lavorare su qualcuna di queste idee». 

 

 

Articolo correlato

AXA e lei

Contatto Avviso sinistro Offerte di lavoro Media Broker myAXA Valutazioni dei clienti Portale officine Abbonare la newsletter

AXA nel mondo

AXA nel mondo

Restare in contatto

DE FR IT EN Avvertenze per l'utilizzazione Protezione dei dati © {YEAR} AXA Assicurazioni SA

Utilizziamo cookie e tool di analisi per migliorare la navigazione sulla pagina internet e personalizzare la pubblicità di AXA e dei partner pubblicitari. Maggiori informazioni: Protezione dei dati