Mobilità

Più sicurezza per i ciclisti

Foto: AXA
Condividere su Facebook Condividere su Twitter ch.axa.i18.share.google Condividere su LinkedIn Condividere su Xing Condividere su Pinterest Convididere per e-mail

Speciali corsie per bici aumentano la sicurezza sulle strade. La città di Zurigo vuole diffonderne l’impiego. 

Da uno studio dell’Università di Zurigo finanziato con il contributo della Fondazione di AXA per la prevenzione è emerso che una speciale segnaletica orizzontale aumenta la sicurezza sulle strade per i ciclisti in fase di svolta. Queste corsie ciclabili al centro della carreggiata in prossimità delle intersezioni stradali fungono da spazio ben definito e protetto che agevola i ciclisti che svoltano a sinistra e segnalano al contempo agli altri utenti della strada la possibilità che si verifichi una manovra di questo tipo in corrispondenza delle aree demarcate.

L’indagine svolta tramite un’analisi video automatica integrata da un sondaggio tra i ciclisti ha rivelato che queste speciali corsie ciclabili incontrano decisamente il favore degli utenti, che si sentono molto più sicuri. «L’effetto netto di questa misura è indubbiamente positivo»: queste le parole con cui Raphael Schmid, direttore della Fondazione di AXA per la prevenzione, riassume i risultati dello studio cofinanziato.

La città di Zurigo ricorre alle speciali corsie ciclabili

Lo studio pilota è stato condotto in collaborazione con il dott. Wernher Brucks, responsabile Sicurezza stradale della divisione Traffico della Città di Zurigo, e ha analizzato l’effetto delle corsie ciclabili all’imbocco della Sonneggstrasse nella Universitätstrasse. L’intersezione si prestava all’indagine anche in considerazione dell’elevata densità del traffico. «Lo studio ci ha ulteriormente motivati a ricorrere con maggiore frequenza a queste corsie e a integrarle in futuro quali elementi di progettazione per il traffico ciclistico», riferisce Wernher Brucks. 

Budget per ulteriori progetti 

Lo studio è stato finanziato anche con il contributo della Fondazione di AXA per la prevenzione, che si impegna a favore di una maggiore sicurezza nella circolazione stradale e sostiene attività di ricerca in questo ambito con 250 000 franchi l’anno. Attualmente vengono promossi tre progetti. Il primo riguarda uno studio che si occupa dello sviluppo di un riflettore radar che consenta ai sistemi di assistenza alla guida delle automobili di riconoscere meglio le biciclette. Il secondo progetto indaga le attuali forme di mobilità urbane e le esigenze in fatto di utilizzo della mobilità per dedurne le necessarie attività di prevenzione con i ragazzi e i giovani adulti. Il terzo progetto di ricerca valuta la frequenza con cui i diversi utenti della strada non rispettano la precedenza in prossimità dei passaggi pedonali. Per il 2018 sono ancora disponibili ulteriori incentivi. Le relative richieste possono essere presentate in qualsiasi momento alla Fondazione per la prevenzione.

Fondazione di AXA per la prevenzione

Per AXA, quale maggiore assicuratore di veicoli a motore in Svizzera, è molto importante impegnarsi per una maggiore sicurezza nel traffico stradale. Delle molteplici misure di prevenzione beneficiano sia i clienti sia la collettività.

Articolo correlato

Utilizziamo cookie e tool di analisi per migliorare la navigazione sulla pagina internet e personalizzare la pubblicità di AXA e dei partner pubblicitari. Maggiori informazioni: Protezione dei dati