Mobilità

Energy Challenge – risparmiare energia divertendosi

Condividere su Facebook Condividere su Twitter ch.axa.i18.share.google Condividere su LinkedIn Condividere su Xing Condividere su Pinterest Convididere per e-mail

Se produco energia con la bici, quanto devo pedalare per avere acqua calda a sufficienza per la mia doccia mattutina? Questa domanda e molte altre interessanti tematiche sono al centro dell’Energy Challenge 2019, che ha preso il via il 1° maggio.

La campagna nazionale di SvizzeraEnergia e di rinomate aziende rende il risparmio energetico un’esperienza vivibile concretamente e stimola in modo divertente all’utilizzo consapevole di energia.  «L’Energy Challenge trasmette utili nozioni in materia di energia e motiva i presenti a generare energia partecipando a gare sportive e giochi vari», spiega Thomas Hügli, responsabile Sustainability presso AXA. Ad esempio gli spettatori dei festival open air di Frauenfeld, Gurten e Gampel possono produrre con le biciclette la propria energia elettrica per godersi una doccia calda.  

Consigli online e tramite app

Affinché quante più persone possano essere raggiunte e partecipare, l’Energy Challenge 2019 si svolge sempre di più in forma digitale. I media offrono consigli e documentano con i fatti il consumo energetico inutile, aiutando a risparmiare energia e denaro. Numerosi consigli per il risparmio energetico sono disponibili anche nella app Energy Challenge, con cui potete raccogliere sfide e collezionare punti, utilizzabili presso diversi partner.

Scaricate subito la app Energy Challenge!

  • Teaser Image
    Energy Challenge

    Clima ed energia sono i due elementi fondamentali della nostra strategia di sostenibilità. AXA sarà quindi anche quest’anno partner principale di Energy Challenge.

    Per saperne di più.

AXA dà il proprio contributo

A ragion veduta anche quest’anno AXA è partner principale dell’Energy Challenge. «Per un’assicurazione i temi del clima e dell’energia sono cruciali. Anche in Svizzera il cambiamento climatico provocherà eventi meteorologici sempre più frequenti e intensi e, con essi, maggiori danni. Urge pertanto prendere provvedimenti» afferma Thomas Hügli. Ciò è particolarmente evidente nel caso dell'assicurazione auto: «In Svizzera circa il 5% delle emissioni di CO2 è riconducibile ad auto assicurate presso AXA. In questo settore il potenziale di risparmio di CO2 è pertanto enorme», afferma l’esperto di sostenibilità. 

CheckEnergeticaAuto

AXA aiuta suoi clienti titolari di un'assicurazione auto a risparmiare energia. In occasione della riparazione presso un’azienda partner di un danno alla carrozzeria assicurato, i clienti AXA possono chiedere di far eseguire gratuitamente un CheckEnergeticaAuto. Vengono controllati una serie di fattori rilevanti dal punto di vista energetico, ad es. pneumatici e carico. Diventa così possibile consumare annualmente fino al 20% in meno, il che equivale a 240 litri di benzina o diesel. Il minor consumo si traduce in un risparmio annuo che può raggiungere anche i 360 franchi e, poiché con ogni check le emissioni di CO2 calano fino 0,6 tonnellate, l’iniziativa finisce per giovare anche al clima. 

  • Teaser Image
    CheckEnergeticaAuto: tutelare l’ambiente e il portafoglio

    Markus Peter, responsabile Tecnica e Ambiente presso l'Unione professionale svizzera dell'automobile (UPSA), ci spiega nell'intervista che cosa è possibile ottimizzare con un controllo del veicolo della durata di mezz'ora.

    Intervista

Che cosa fa AXA per l’ambiente?

Anche come azienda consumatrice, AXA è consapevole della propria responsabilità sociale e del proprio impatto sull’ambiente. AXA, infatti, copre il 100% del proprio fabbisogno energetico con fonti rinnovabili. Dal 2012 ha ridotto le proprie emissioni di CO2 del 39%, il consumo di carta del 64% e il consumo energetico del 44%. 

 

  • 39% di CO2 in meno

  • Riduzione del 64% della carta da ufficio

  • 44% di energia risparmiata

  

Articolo correlato

Utilizziamo cookie e tool di analisi per migliorare la navigazione sulla pagina internet e personalizzare la pubblicità di AXA e dei partner pubblicitari. Maggiori informazioni: Protezione dei dati