In viaggio

Cinque consigli per concentrarsi meglio al volante

Condividere su Facebook Condividere su Twitter Condividere su LinkedIn Condividere su Xing Convididere per e-mail

1100 feriti gravi e 60 morti: è il bilancio annuale degli incidenti stradali dovuti a distrazione e disattenzione in Svizzera (fonte: upi). Le cause sono molteplici, ma al primo posto c’è l’uso del cellulare mentre si guida. I seguenti consigli vi aiuteranno a restare concentrati e ad arrivare sani e salvi a destinazione.

 

Cinque semplici consigli per non distrarsi guidando

Concentrarsi sul traffico durante la marcia? Più semplice a dirsi che a farsi: troppe le attività, troppi gli oggetti che inducono alla distrazione. In testa a tutte le classifiche c’è però l’utilizzo del cellulare. Scrivere velocemente un messaggio, controllare le notifiche scaricate in automatico, impostare il navigatore: sono tutte violazioni delle disposizioni previste dall’ONC, l’ordinanza sulle norme della circolazione stradale.  Dal 2009 scrivere messaggi mentre si guida è addirittura considerata grave violazione del codice della strada ed è punibile con la reclusione fino a tre anni. Telefonare in viva voce o impostare la radio sono operazioni consentite, ma anch'esse distraggono da ciò che avviene sulla strada. Inoltre sempre più persone, a piedi o in bicicletta, risultano distratte dai loro dispositivi multimediali: quindi restare perfettamente concentrati quando si guida diventa ancora più importante. I seguenti consigli forniti dal servizio Infortunistica & prevenzione di AXA  aiutano a evitare distrazioni e ad arrivare sani e salvi a destinazione.

1. Impostare lo smartphone in modalità «Auto» o «Non disturbare»

Text Ormai quasi tutti gli smartphone dispongono di una modalità «Auto»: attivandola, il display del cellulare non si illumina e non vengono emesse notifiche sonore per tutto il viaggio. Quando si riceve un messaggino, il mittente viene informato che il destinatario sta guidando. E anche le chiamate vengono deviate direttamente sulla segreteria telefonica. In caso di emergenza si resta comunque reperibili: se il mittente inserisce nel secondo messaggio la parola «urgente» oppure è stato salvato fra i Preferiti e chiama più di una volta, il cellulare si illumina e suona. In tale situazione è consigliabile accostare, spegnere il motore e solo in seguito richiamare. Sui dispositivi iOS la funzione «Non disturbare alla guida» si trova in Impostazioni > Centro di controllo. Sui cellulari Android è sufficiente scorrere il dito sullo schermo dall’alto verso il basso e selezionare il simbolo dell'automobile.

2. Impostare il navigatore prima di partire 

Text I rischi legati all’utilizzo del cellulare mentre si guida sono gli stessi di quando si armeggia con il navigatore. Se si prevede di percorrere un tratto sconosciuto con l’aiuto di questo dispositivo, è consigliabile inserire la destinazione prima di avviare il motore; ma anche dare un’occhiata già prima allo sviluppo del tragitto, prendendo mentalmente nota delle principali direzioni da seguire. E, sempre prima di partire, verificare se il volume del navigatore è sufficientemente alto: in questo modo si potrà tenere lo sguardo sulla strada, senza dover consultare continuamente la mappa sul display.

3. Programmare pause per riposare e rifocillarsi

Text Anche un morso a un panino o un sorso da una bottiglia possono rappresentare distrazioni con conseguenze fatali. Soprattutto aprire gli snack confezionati può rivelarsi insidioso, perché per questo occorrono in genere entrambe le mani, quando uno dei presupposti per una guida sicura è quello di non staccare mai le mani dal volante: per questo meglio bere e mangiare solo prima o dopo la marcia. E se il viaggio è lungo e la fame è tanta, occorre pensare a pause ristoratrici. Un consiglio: individuate le migliori aree di servizio lungo il percorso e godetevi generose pause una volta che le avrete raggiunte. Prendere una boccata d’aria fresca e sgranchirsi le gambe aiuta sicuramente a migliorare la concentrazione per il resto del viaggio.

  • Teaser Image
    Diritto della circolazione: quando è sanzionabile la distrazione?

    Mangiare un panino, impostare il navigatore o telefonare alla guida – cosa è permesso e quando si rischia il ritiro della licenza di condurre? Cyril Senn, giurista presso AXA-ARAG, risponde alle vostre domande nell’intervista.

    Intervista

4. Utilizzare l’impianto audio senza rischi

Text Il volume della musica durante la marcia non deve mai superare il rumore del traffico: altrimenti in casi di emergenza si può diventare un ostacolo, ad esempio non avvertendo una sirena o ritardando la formazione del corridoio per i mezzi di soccorso. Ma il problema non è solo il volume. L’impostazione di un’emittente radio o la ricerca di un particolare brano da riprodurre sono altrettante cause di brevi momenti di distrazione. Quindi, impostate la stazione desiderata o la playlist preferita prima di partire. 

5. In casi di emergenza e per questioni urgenti: accostare

Text Se durante la marcia vi viene in mente qualcosa di importante, che dovete fare assolutamente, prima di tutto accostate e parcheggiate. Dopodiché potrete valutare la situazione con calma e adottare tutte le misure del caso. Fermandovi potrete prendere in mano tutti i documenti eventualmente necessari, fare una telefonata o scrivere un messaggio. Così non rischierete multe e non metterete a repentaglio la vostra e l’altrui sicurezza.

 

Articolo correlato

AXA e lei

Contatto Avviso sinistro Offerte di lavoro Media Broker myAXA Valutazioni dei clienti Portale officine Abbonare la newsletter myAXA Contatto & FAQ

AXA nel mondo

AXA nel mondo

Restare in contatto

DE FR IT EN Avvertenze per l'utilizzazione Protezione dei dati / Cookie Policy © {YEAR} AXA Assicurazioni SA

I cookie e tool di analisi che utilizziamo ci permettono di migliorare la vostra fruizione del sito, personalizzare la pubblicità di AXA e dei suoi partner pubblicitari e mettere a disposizione funzioni social media. Purtroppo con Internet Explorer 11 non è possibile modificare le impostazioni cookie dal nostro Centro preferenze cookie. Se desiderate modificare tali impostazioni vi preghiamo di usare un browser aggiornato. Utilizzando il nostro sito Internet con questo browser acconsentite all’utilizzo di cookie. Protezione dei dati / Cookie Policy