Trend

ESG: la sostenibilità in tre dimensioni

Immagine: AXA/Marco Vara
Condividere su Facebook Condividere su Twitter Condividere su LinkedIn Condividere su Xing Convididere per e-mail

La sostenibilità è un concetto che copre un vasto ambito tematico. Presso AXA abbiamo le idee chiare sull’ESG e sugli investimenti sostenibili.

Il concetto di sostenibilità è oggi sulla bocca di tutti e negli ultimi anni si è affermato anche nel mondo finanziario. Tuttavia, contrariamente a suo uso nel linguaggio quotidiano, dove viene perlopiù associato alla protezione dell'ambiente, o ancora più specificamente, alla questione climatica, nel nostro settore è inteso in senso più ampio.

Oltre alla conservazione e alla protezione della natura, abbraccia anche aspetti di giustizia sociale e di gestione aziendale responsabile, da cui deriva appunto l’acronimo inglese spesso usato di ESG (Environmental, Social, Governance), che racchiude esattamente queste tre dimensioni.

Sostenibilità secondo E, S e G

I settori della governance ambientale (E), sociale (S) e aziendale (G) coprono diversi aspetti della sostenibilità e talora richiedono metodi affatto diversi. Tuttavia, è utile e opportuno vederli come un grande tutt’uno, perché a conti fatti tutte e tre le dimensioni sono finalizzate a consentire un mondo sano e vivibile nel lungo periodo. Ma come implementare concretamente i requisiti ESG nelle decisioni di investimento?

 

 

Portafogli conformi ai criteri ESG

Il primo passo verso un portafoglio sostenibile è dato tradizionalmente dall'esclusione degli investimenti problematici. I limiti sono fissati in modo assai diverso a seconda dell’azienda. In linea generale sono considerate intollerabili le aziende il cui fatturato proviene prevalentemente dall'estrazione del carbone o le aziende associate al lavoro minorile o alla corruzione. Se queste imprese vengono escluse, spesse volte è già possibile utilizzare il label «conforme ai criteri ESG», ma agli effetti pratici si tratta solo del primo passo verso una maggiore sostenibilità.

In numerosi punti della sua prassi di esclusione AXA si spinge decisamente oltre rispetto ad altre società. Non pochi gestori patrimoniali hanno 10-20 imprese sulla lista di esclusione, da noi sono oltre 720. Nel settore petrolifero e del gas abbiamo già escluso completamente più del 95 per cento delle aziende.

Promozione attiva di investimenti sostenibili

In una seconda fase è possibile ricercare attivamente le azioni di società con un buon comportamento ESG, ossia quelle che eccellono nella sostenibilità, come le aziende attive in un campo pertinente, ad esempio nel riciclaggio di materiali o nella produzione di pannelli solari, e poi inserirle nel portafoglio.

Facendo un ulteriore passo avanti, emerge la promozione attiva delle tematiche ESG. Perché – per prendere questo esempio – il portafoglio con le più basse emissioni di CO2 non è necessariamente quello con il minore impatto sul clima. Accompagnando le aziende con elevate emissioni di CO2 nel loro cammino verso un futuro più sostenibile, si può spesso ottenere un effetto molto maggiore che limitandosi a quelle che già oggi evidenziano un buon bilancio di CO2.

Nel 2019 AXA ha perciò messo a punto una nuova classe di attivi – quella dei cosiddetti transition bond – con cui promuovere efficaci progetti di decarbonizzazione dell’economia. Le compagnie di navigazione, ad esempio, possono essere così sostenute nella transizione dal diesel marino pesante alla propulsione a gas naturale liquefatto fino a quando non potranno passare più tardi a navi alimentate a energia eolica o a idrogeno.

Tenere in debita considerazione i criteri ESG quando si investe significa anche ridurre al minimo i rischi finanziari

Daniel Gussmann, Chief Investment Officer

In più AXA è impegnata in un dialogo attivo con oltre 300 multinazionali e sta cercando di accompagnare e sostenere le aziende lungo il percorso verso un futuro più sostenibile.

Approcci lungimiranti ed efficaci sono rinvenibili anche nel settore immobiliare, costruendo a bassa intensità di risorse e in chiave socialmente sostenibile e migliorando l’efficienza energetica nell’attività.

Standard e dati sono irrinunciabili

Con tutte queste misure, va da sé che dati affidabili sono imprescindibili per assumere le giuste decisioni di investimento. In effetti, nel settore ambientale lo stato dei dati è migliore e i criteri sono più misurabili rispetto alle tematiche sociali o gestionali. Ciò malgrado, in un approccio ESG globale devono sempre essere opportunamente considerate tutte e tre le dimensioni. 

Il nostro impegno

In AXA i fattori ESG confluiscono in tutte le decisioni d'investimento e non facciamo investimenti che siano in conflitto con essi. Siamo uno dei principali gestori patrimoniali e come tale vogliamo produrre un impatto concreto a livello globale e locale, propiziando il progresso e un mondo degno di essere vissuto per le generazioni a venire.

Tenere in debita considerazione i criteri ESG quando si investe significa anche ridurre al minimo i rischi finanziari, poiché le aziende non conformi sono sempre più esposte alle pressioni dei mercati, dei clienti e dei legislatori. L'inclusione di criteri di sostenibilità consente quindi di realizzare un rendimento migliore nel medio e lungo periodo. Siamo convinti che un impiego più responsabile e sostenibile delle risorse naturali e sociali crei valore nel tempo.

L’Asset Management di AXA Svizzera gestisce gli averi previdenziali di oltre 40 000 aziende elvetiche.

Articolo correlato

AXA e lei

Contatto Avviso sinistro Offerte di lavoro Media Broker myAXA Login Valutazioni dei clienti Portale officine Abbonare la newsletter myAXA FAQ

AXA nel mondo

AXA nel mondo

Restare in contatto

DE FR IT EN Avvertenze per l'utilizzazione Protezione dei dati / Cookie Policy © {YEAR} AXA Assicurazioni SA

I cookie e tool di analisi che utilizziamo ci permettono di migliorare la vostra fruizione del sito, personalizzare la pubblicità di AXA e dei suoi partner pubblicitari e mettere a disposizione funzioni social media. Purtroppo con Internet Explorer 11 non è possibile modificare le impostazioni cookie dal nostro Centro preferenze cookie. Se desiderate modificare tali impostazioni vi preghiamo di usare un browser aggiornato. Utilizzando il nostro sito Internet con questo browser acconsentite all’utilizzo di cookie. Protezione dei dati / Cookie Policy