Noi di AXA

Abbiamo una grande varietà di clienti e anche di collaboratori. AXA ha più di 4000 volti, quelli dei suoi dipendenti, persone come queste... 

  • Julia Wunsch si occupa della presenza di AXA sui social media

    Julia Wunsch: «Riuscire a conciliare tutto grazie a modelli di lavoro flessibile»

    Lavoro part-time come Social Media Manager. In parallelo scrivo la mia dissertazione. È un grande vantaggio poter lavorare in modo flessibile a qualsiasi ora e in qualsiasi posto. Se non ho riunioni in ufficio, utilizzo uno spazio di coworking, ad esempio per lavorare su un progetto. Affronto con enorme motivazione i compiti assegnatimi in AXA e ho tempo da dedicare al mio perfezionamento personale: una situazione vantaggiosa sotto tutti i punti di vista.

  • Fredy Egg lavora in azienda da 36 anni.

    Fredy Egg : «In 36 anni non mi sono mai annoiato»

    Ho avuto modo di conoscere AXA dalle angolazioni più disparate: prima come membro del Consiglio direttivo e ora come specialista del settore Claims. All'interno dell’azienda, quel che mi piace di più sono le persone interessanti e le prospettive di cambiamento. Durante il mio congedo sabbatico sono persino riuscito a realizzare il mio sogno: guidare un gatto delle nevi.

  • Henoch Yoseph lavora nell’IT di AXA.

    Henoch Yoseph: «Mi piace la dinamicità»

    In genere, nel tempo libero mi dedico allo snowboard: non è certo la disciplina sportiva più ovvia per uno che è nato in Etiopia. Anche sul lavoro mi piacciono gli ambienti dinamici. Sono specialista IT e mai avrei pensato di lavorare per una compagnia di assicurazione. Ma a volte le cose vanno diversamente da come le si erano immaginate.

  • In seno ad AXA Dominic ricopre il ruolo di responsabile di team e di Scrum-Master.

    Dominic Bächlin: «Adoro il lavoro di squadra»

    Per vincere bisogna puntare sul lavoro di squadra! Come responsabile di team e Scrum Master ne sono fermamente convinto. Per conseguire insieme traguardi importanti è fondamentale assumere l’atteggiamento giusto. È una logica che applico anche nel tempo libero, come capitano di una squadra di fistball.

  • Cecile Oberholzer e Christina Meyer condividono una postazione di lavoro.

    Cécile Oberholzer (sn.), Christina Meyer (ds.): «L’innovazione è il nostro mestiere»

    Avere tempo da dedicare alla famiglia senza per questo dover rinunciare a un lavoro interessante? Per noi non è un’utopia, ma una realtà. Grazie al job sharing. E poiché in due si hanno più idee, i lampi di genio non mancano mai.

  • Tina Büchel è consulente clientela di AXA.

    Tina Büchel: «Sempre al fianco dei clienti con il cuore e la mente»

    Prima facevo l’insegnante. Da oltre 10 anni raccomando ai clienti la soluzione assicurativa ottimale. È il lavoro ideale per me! Affrontare nuove questioni, incontrare persone interessanti e confrontarsi con situazioni personali diverse ogni giorno richiede competenza e flessibilità. Non rischio mai di annoiarmi!