Mobilità

CheckEnergeticaAuto: salvare l'ambiente e il portafoglio

Condividere su Facebook Condividere su Twitter ch.axa.i18.share.google Condividere su LinkedIn Condividere su Xing Condividere su Pinterest Convididere per e-mail

Guidare risparmiando soldi e al tempo stesso benzina? Con il CheckEnergeticaAuto è possibile. Markus Peter, responsabile Tecnica e Ambiente presso l'Unione professionale svizzera dell'automobile (UPSA), ci spiega nell'intervista che cosa è possibile ottimizzare con un controllo del veicolo della durata di mezz'ora. 

Che cos'è esattamente il CheckEnergeticaAuto e qual è il suo scopo?

Il CheckEnergeticaAuto (CEA) è un servizio sviluppato dalla UPSA e che viene effettuato dai garagisti affiliati. Gli scopi del CheckEnergeticaAuto sono la tutela dell'ambiente, il risparmio sui costi e di energia nonché la riduzione delle emissioni di CO2. Per i garagisti CEA attivi il CheckEnergeticaAuto rappresenta un gradito strumento per la soddisfazione e la fidelizzazione del cliente. SvizzeraEnergia sostiene il progetto a livello ideologico e finanziario. Vi sono poi ulteriori partnership con alcune Città dell'energia, con EcoDrive e naturalmente con AXA. Grazie al minor consumo di energia e di carburante, gli automobilisti non solo contribuiscono alla tutela dell'ambiente, ma risparmiano anche soldi. 

Come posso far effettuare il CheckEnergeticaAuto sulla mia automobile?

Sulla pagina web AutoEnergieCheck  c'è una cartina interattiva dove troverete i garagisti CEA più vicini a voi. Il controllo si articola in due parti. Da un lato nell'autofficina si svolge un controllo dei componenti rilevanti sotto il profilo energetico e dei consumi. Lo stato del veicolo così constatato e, laddove necessario corretto, viene registrato in una applicazione web e si stampa quindi un relativo certificato in base al veicolo e allo stile di guida del conducente. Dall'altro se del caso, il garagista fornisce al cliente una consulenza personalizzata per illustrare, sulla base del certificato, i potenziali di risparmio realizzati e quelli ancora possibili.

Quali vantaggi avrò e che costi dovrò sostenere io automobilista?

Adottando le raccomandazioni riportate sul certificato CEA, i risparmi in termini di consumi e costi del carburante possono arrivare fino al 20 per cento. Per voi significa soprattutto che è necessario un cambiamento di mentalità e costa solo un po' di tempo, ad esempio per controllare regolarmente la pressione degli pneumatici.

A quanto ammontano in termini pratici le possibilità di risparmio potenziali?

Per i conducenti si traducono in un risparmio medio di carburante fino a 240 litri, ossia 360 franchi, l'anno. Se tutte le automobili in Svizzera, parliamo di 4,6 milioni di veicoli, facessero il CheckEnergeticaAuto, in teoria si potrebbe risparmiare oltre un miliardo di litri di carburante l'anno.

Quali ulteriori consigli può darci per un comportamento rispettoso dell'ambiente?

Sia a casa che sul posto di lavoro o in viaggio è importante utilizzare solo l'energia che serve veramente. Spesso con piccoli accorgimenti, come ad esempio l'impostazione corretta del climatizzatore, si può ottenere un grande risparmio. Oltre al CheckEnergeticaAuto consiglio di frequentare un coaching di guida personalizzato di EcoDrive. Chi sta pensando a un’auto nuova può influenzare positivamente l’ecobilancio già al momento dell'acquisto, prestando attenzione ai dati sul consumo e alla categoria di efficienza energetica del veicolo.

CheckEnergeticaAuto gratuito per i clienti AXA

Se la vostra auto è assicurata presso AXA, in caso di riparazioni in seguito a un danno beneficiate, su richiesta, di un CheckEnergeticaAuto gratuito presso circa 200 autofficine partner.

12 consigli per risparmiare

Con questi consigli di EcoDrive, l'Alleanza per la guida intelligente, gli automobilisti possono risparmiare denaro e carburante in tutta semplicità.

  1.  Aumentare la pressione degli pneumatici 
  2. Evitare di trasportare carichi superflui
  3.  Smontare i portapacchi se non servono
  4. Accendere il climatizzatore solo se la temperatura esterna supera i 18°
  5. Utilizzare il tempomat
  6. Utilizzare il sistema automatico start & stop
  7. Spegnere l'impianto di riscaldamento sedili e altre fonti di consumo energetico
  8. Inserire tempestivamente una marcia più alta e mantenerla
  9. Guidare in modo previdente
  10. Usare la funzione veleggiamento, anche in discesa
  11. Dare più gas e inserire la marcia più alta possibile in salita 
  12. Spegnere il motore durante le soste
  • Teaser Image
    Markus Peter

    Markus Peter è responsabile Tecnica e Ambiente presso l'Unione professionale svizzera dell'automobile (UPSA), fa parte del team di esperti di UPSA del servizio di consulenza della rubrica sul mondo dell'auto su 20min.ch e risponde alle domande su ambiente e tecnica.

Articolo correlato

Utilizziamo cookie e tool di analisi per migliorare la navigazione sulla pagina internet e personalizzare la pubblicità di AXA e dei partner pubblicitari. Maggiori informazioni: Protezione dei dati