myAXA Login
Sicurezza e diritto

Registrazione dell'orario di lavoro: regolamentazione più flessibile

Condividere su Facebook Condividere su Twitter ch.axa.i18.share.google Condividere su LinkedIn Condividere su Xing Condividere su Pinterest Convididere per e-mail

L'obbligo di registrazione dell'orario di lavoro è stato introdotto durante l'industrializzazione. Dal 1° gennaio 2016 è stato adeguato per migliorare la flessibilità e ridurre la burocrazia.

Tina, in qualità di Community Manager, anche nel fine settimana controlla le pagine Facebook della sua azienda. Tom è Account Manager e va spesso a giocare a golf con i suoi clienti, Mona è programmatrice e spesso di notte pensa alle sfide che dovrà affrontare. Al tempo stesso tutti e tre a volte escono prima per andare a prendere il bimbo malato all'asilo, recarsi dal parrucchiere o aiutare i genitori anziani.

I modelli di orario di lavoro cambiano

I vecchi modelli di orario di lavoro – e il relativo obbligo di registrazione – sono spesso inadatti alle esigenze moderne. Reed Hastings, fondatore di Netflix, ritiene ad esempio che sia importante la performance dei collaboratori e non quante ore e quanti giorni questi lavorano. Per questo Netflix ha completamente soppresso il controllo degli orari di lavoro e delle ferie.

La registrazione dell'orario di lavoro crea sicurezza

Ma la registrazione dell'orario di lavoro non era pensata solo come meccanismo di controllo per il datore di lavoro, bensì anche come tutela dei datori di lavoro e dei lavoratori. Grazie alla registrazione dell'orario di lavoro è possibile verificare l'osservanza di norme di legge come quelle che disciplinano la durata massima della settimana lavorativa, le pause e gli orari di riposo. Spetta all'azienda accertarsi che i dipendenti registrino l'orario di lavoro e non venga superata la durata massima di lavoro. La Svizzera ha creato adesso una soluzione giuridica intermedia. Per alcuni lavoratori la registrazione dell'orario di lavoro può essere semplificata o addirittura soppressa del tutto.

Semplificazione della registrazione dell'orario di lavoro

In caso di semplificazione della registrazione dell'orario di lavoro devono essere registrate solo le ore svolte giornalmente (non l'inizio, le pause e la fine dell'orario di lavoro), se sono soddisfatte le seguenti condizioni:

  • Esiste una convenzione collettiva tra il datore di lavoro e la rappresentanza dei dipendenti. In aziende con meno di 50 dipendenti, questa può essere conclusa anche individualmente.
  • Il collaboratore è in grado di strutturare i suoi compiti autonomamente.

Rinuncia alla registrazione dell'orario di lavoro

Si può rinunciare alla registrazione dell'orario di lavoro, se sono soddisfatte tutte le seguenti condizioni:

  • Esiste un contratto collettivo di lavoro che prevede la possibilità di una regolamentazione speciale individuale.
  • Il collaboratore deve esprimere il proprio consenso scritto alla rinuncia alla registrazione dell'orario di lavoro.
  • Il reddito lordo annuo del collaboratore inclusi i bonus supera CHF 120 000.–.
  • Il collaboratore in questione dispone nel suo lavoro di una grande autonomia nella strutturazione e nella gestione del tempo.

Utilizziamo cookie e tool di analisi per migliorare la navigazione sulla pagina internet e personalizzare la pubblicità di AXA e dei partner pubblicitari. Maggiori informazioni: Protezione dei dati