myAXA Login
Fondazione e innovazione

Finanziamento per una start-up

Condividere su Facebook Condividere su Twitter ch.axa.i18.share.google Condividere su LinkedIn Condividere su Xing Condividere su Pinterest Convididere per e-mail

Una start-up deve confrontarsi con la questione del finanziamento fin dalla nascita dell'idea commerciale. Leggete qui quali sono le possibilità di finanziamento per un giovane imprenditore e quali sono le differenze tra le varie soluzioni.

Se come fondatore di una start-up ho un'idea brillante, si pone rapidamente la questione del finanziamento. La mancanza di fondi rappresenta una sfida per ogni azienda. Quali possibilità di finanziamento hanno i giovani imprenditori?

Capitale proprio: risparmi o cassa pensione

Spesso i fondatori finanziano la loro azienda con i propri risparmi o con i fondi della cassa pensione. Una quota il più possibile elevata di capitale proprio deve essere per ciascun imprenditore un obiettivo degno di essere perseguito. La quota di capitale proprio non dovrebbe mai essere inferiore al 20 per cento – perché altrimenti solo l'onere degli interessi sarebbe sufficiente per mettere l'azienda sotto eccessiva pressione finanziaria. A seconda della forma giuridica scelta, la legge prescrive a quanto deve ammontare la quota di capitale proprio.

Provenienza del capitale proprio:

  • Risparmi propri
  • Vendita di titoli
  • Conferimenti in natura (beni mobili e immobili)
  • Prelievo anticipato dei fondi della cassa pensione
  • Prelievo anticipato dei fondi della previdenza vincolata (3a)
  • Costituzione in pegno di immobili privati
  • Sostegno degli uffici regionali di collocamento (URC)
  • «Capitale di terzi» di banche o investitori. Questo fa parte del capitale proprio, a condizione che si tratti di capitale di rischio o sociale, per il quale – a differenza dei prestiti – vengono versati proventi dipendenti dal risultato operativo.

Capitale di terzi: business angel, venture fund o concorsi per fondatori

Spesso però il capitale proprio non basta, ragion per cui deve essere integrato da capitale di terzi. Questo aiuta a finanziare macchinari o scorte – e soprattutto nella fase iniziale a garantire l'attività ordinaria.

La forma più facilmente accessibile di capitale di terzi sono prestiti di amici o familiari. Qui possono eventualmente essere negoziate anche condizioni più semplici di quelle proposte da finanziatori esterni.

  • Teaser Image
    Aiuto iniziale per la vostra idea commerciale

    Costituire una ditta online e usufruire di numerosi vantaggi

    Pacchetto Start-up di AXA

Ma il contatto con i cosiddetti business angel o venture capitalist è interessante non solo dal punto di vista finanziario: spesso questi investono con una consapevole propensione al rischio e, nel caso ideale, svolgono anche una funzione di consulenza. Molti business angel sono esperti imprenditori privati che dispongono, oltre che di mezzi finanziari, anche di contatti e know-how. Come già lascia intuire la definizione di «venture capitalist», questa figura è legata a un rischio estremamente elevato. Se la start-up fallisce, il denaro investito è perduto e il fondatore non deve nemmeno rimborsarlo. Per questo motivo molti venture capitalist investono in diverse idee commerciali contemporaneamente, per minimizzare così il rischio complessivo.

Sono molto amati anche i cosiddetti concorsi per fondatori, nei quali si può vincere una determinata somma di denaro per la propria start-up. Il concorso dovrebbe tuttavia essere scelto con cura, perché la preparazione per un simile concorso può richiedere molto tempo – e la concorrenza non sta a guardare. Ecco alcuni concorsi che si svolgono in Svizzera:

Anche AXA si impegna in questo campo e ha lanciato uno speciale concorso per start-up: nella sua trasmissione televisiva «Battaglia delle idee» una start-up può vincere – oltre a un maggior grado di notorietà – anche un finanziamento.

Utilizziamo cookie e tool di analisi per migliorare la navigazione sulla pagina internet e personalizzare la pubblicità di AXA e dei partner pubblicitari. Maggiori informazioni: Protezione dei dati