myAXA Login
Fondazione e innovazione

L'elemento centrale di ogni costituzione d'azienda: il business plan

Condividere su Facebook Condividere su Twitter ch.axa.i18.share.google Condividere su LinkedIn Condividere su Xing Condividere su Pinterest Convididere per e-mail

Un buon business plan è parte integrante di ogni costituzione d'azienda. Questo post vi spiega perché non se ne può fare a meno e quali ne sono le componenti essenziali.

Per i fondatori l'allestimento del business plan è, in termini di tempo, un investimento che conviene: da una parte è uno strumento di pianificazione interna, che serve allo sviluppo dell'azienda. Dall'altra serve un valido business plan per convincere gli investitori e ottenere crediti. Per l'allestimento del business plan, quindi, i giovani imprenditori dovrebbero prevedere risorse sufficienti.

Perché serve un business plan?

Diverse occasioni possono motivare la necessità di un business plan: il lancio di un prodotto, l'acquisizione di un partner o di un finanziamento o, della pianificazione interna, il mantenimento del focus sugli aspetti essenziali. Un business plan aiuta a utilizzare le risorse in modo adeguato e a pianificare una fase futura. Ma la costituzione d'azienda è il principale motivo per cui viene stilato un business plan.

  • Teaser Image
    Aiuto iniziale per la vostra idea commerciale

    Costituire una ditta online e usufruire di numerosi vantaggi

    Pacchetto Start-up di AXA

Business plan come base decisionale

Soprattutto come start-up è consigliabile investire sufficientemente tempo per redigere un business plan, perché è qui che l'idea commerciale viene concretizzata e definita nei dettagli. Inoltre, proprio una start-up può aver bisogno di sostegno finanziario. Potenziali investitori prendono le loro decisioni prevalentemente in base al business plan, indipendentemente che si tratti di una start-up o meno.

Le seguenti componenti fanno parte di ogni business plan:

  • management summary (idea commerciale, visione, strategia, prodotti, piano finanziario, punti di forza, debolezze, opportunità, rischi SWOT)
  • Informazioni sull'azienda (forma giuridica, struttura di capitale, proprietari e partner)
  • Management e collaboratori (organigramma, responsabilità, piano di formazione e perfezionamento, pianificazione del personale)
  • Prodotti e servizi (offerta, vantaggi per i clienti, potenziale di innovazione)
  • Mercati (analisi di mercato, potenziale, tassi di crescita, concorrenza, struttura della clientela)
  • Marketing (mercati target, gruppi target, marketing mix)
  • Rischi aziendali (analisi del rischio, gestione dei rischi)
  • Produzione e infrastruttura (sede, impianti di produzione, capacità di magazzino, fornitori)
  • Finanziamento (piano finanziario: costi iniziali, panoramica degli investimenti, utile atteso, cash flow previsto)
  • Varie (protezione di brevetti e marchi, politica dei rischi e assicurativa)
  • Scadenzario (scadenze realistiche e obiettivi di tappa)

Naturalmente singoli fattori e dettagli possono variare nel contenuto del business plan. Diversi modelli di business plan per piccole e medie imprese sono disponibili sul portale PMI della Confederazione.

Utilizziamo cookie e tool di analisi per migliorare la navigazione sulla pagina internet e personalizzare la pubblicità di AXA e dei partner pubblicitari. Maggiori informazioni: Protezione dei dati