myAXA Login
A casa

Trasloco: imballare correttamente e responsabilità in caso di danni

Condividere su Facebook Condividere su Twitter ch.axa.i18.share.google Condividere su LinkedIn Condividere su Xing Condividere su Pinterest Convididere per e-mail

Qual è il modo migliore di riempire gli scatoloni? Chi risponde in caso di danni nell’appartamento e durante il trasloco? Consigli e informazioni utili sull’argomento.

Guida all’imballaggio

Chiunque abbia già organizzato almeno un trasloco conosce il problema: dover imballare l’enorme quantità di oggetti che arredano l’appartamento. Ma, da dove iniziare? I nostri suggerimenti vi aiuteranno ad affrontare il trasloco serenamente.

Materiale d’imballaggio
Procuratevi una quantità sufficiente di materiale d’imballaggio: scatoloni, pluriball, carta velina o vecchi giornali, nastro adesivo alto, sacchi di plastica capienti per il trasporto di biancheria e coperte nonché pennarelli per scrivere sugli scatoloni.

Sistematicamente
Riponete gli oggetti più pesanti sul fondo e quelli più leggeri in alto. Scrivete su ogni scatolone il contenuto e la stanza d’appartenenza. In questo modo sarà più facile, per voi e per chi vi aiuta, smistarle correttamente nella nuova casa. Non riempite troppo gli scatoloni.

Oggetti di valore e fragili
Gli oggetti fragili, come piatti e bicchieri, andrebbero avvolti prima in carta velina, o carta di giornale, e poi impilati gli uni negli altri. Avvolgete gli specchi o i quadri nel pluriball e chiudete tutto con un giro di nastro. Per l’imballaggio di oggetti di valore – come dipinti, grossi vasi o porcellana pregiata – è meglio affidarsi a un professionista.

Vestiti
I vestiti vanno preferibilmente trasportati in grandi scatoloni per biancheria o scatoloni porta-abiti. Le ditte di trasloco noleggiano anche bauli appendiabiti in cui i vestiti disposti sugli appendini vengono appesi a una barra.

Piccoli oggetti
Raccogliete i piccoli oggetti importanti, come le viti necessarie per il montaggio, in un sacchetto di plastica e attaccatelo al relativo mobile per evitare di perderli.

Responsabilità in caso di danni nell’appartamento

Tutto quello che si trova nell’appartamento ha una determinata durata di vita. Con l’ausilio della tabella della durata di vita è possibile stimare se l’usura dell’appartamento è normale, e quindi già inclusa nel canone di locazione. Eventuali danni derivanti da impiego improprio o usura straordinaria sono a carico del locatario, a meno che non siano dovuti a causa di forza maggiore (ad es. uragano o incendio).

Quale assicurazione copre quali danni?

I danni imprevedibili o quelli dovuti a disattenzione sono coperti dalla responsabilità civile privata, al contrario dei danni prevedibili, come l’ingiallimento della tappezzeria dovuto al fumo di sigaretta.

E il graffio causato dalla disattenzione di un aiutante? In tal caso risponde la responsabilità civile privata dello stesso. Nel caso di amici pagati per dare una mano con il trasloco, l’eventuale responsabilità in caso di danni va assolutamente chiarita a priori. Se invece si tratta di una ditta di trasloco, i danni sono coperti dall’assicurazione responsabilità civile per imprese.

Utilizziamo cookie e tool di analisi per migliorare la navigazione sulla pagina internet e personalizzare la pubblicità di AXA e dei partner pubblicitari. Maggiori informazioni: Protezione dei dati