myAXA Login
In viaggio

Ammalarsi in vacanza - la vostra check-list per le vacanze

Condividere su Facebook Condividere su Twitter ch.axa.i18.share.google Condividere su LinkedIn Condividere su Xing Condividere su Pinterest Convididere per e-mail

Ammalarsi proprio quando arrivano le sospirate vacanze. Affinché al disagio fisico non si aggiungano anche le preoccupazioni finanziarie, abbiamo stilato una check-list per il vostro viaggio.

Dovrebbero essere i giorni più belli dell'anno, ma poi una malattia o un infortunio rovinano le vostre vacanze. E a seconda della meta del vostro viaggio, ciò può costare anche molto caro: una settimana in ospedale negli USA può costare fino a CHF 100'000. Anche in Canada, Giappone o Australia i costi sanitari sono estremamente alti.

L'assicurazione di base offre una scarsa copertura

L’assicurazione di base si assume le spese per i casi di emergenza nei Paesi dell'UE e dell’AELS (portatevi la tessera europea di assicurazione malattia!). Ma al di fuori dell’UE/AELS, per questi casi paga solo un importo pari al doppio del costo del medesimo trattamento eseguito in Svizzera. Per un’operazione d’urgenza dell’appendicite con due giorni di degenza ospedaliera in Svizzera l’assicurazione di base paga ad esempio CHF 4700. Il doppio dell’importo, ossia CHF 9400, spesso negli USA o in Australia non è sufficiente. A seconda del trattamento previsto, gli assicurati in difficoltà sono allora costretti a pagare di tasca propria costi a cinque cifre.

Ben tutelati in caso di emergenza

Per chi programma un viaggio oltreoceano, quindi, un'assicurazione complementare malattie è la scelta ottimale. Questa copre solitamente le spese delle emergenze mediche, spesso anche quando si impone un ricovero in ospedale. Prima di partire in vacanza, rivolgetevi quindi alla vostra cassa malati per appurare quali prestazioni sono coperte all’estero in caso di un’emergenza.

Assicurazioni viaggi: un'utile integrazione

Le assicurazioni viaggi non coprono le spese di cura all’estero, ma in caso di emergenza attraverso l’assistance persone si fanno carico delle spese di salvataggio, recupero e trasporto. Un’assicurazione viaggi può essere utile per coloro che non dispongono di un'assicurazione complementare malattie e viaggiano solo in paesi dell'UE e dell'AELS. Solitamente sono disponibili moduli che possono essere combinati tra loro (spese di annullamento, assistance persone e assistance veicoli).

La vostra check-list per le vacanze

Più è lontana la meta del vostro viaggio, più è importante pianificarlo per tempo. Abbiamo stilato per voi un'apposita check-list:

  • Verificare assicurazione complementare, assicurazione infortuni e assicurazione viaggi e, se necessario, integrarle
  • Informarsi presso il DFAE sulla situazione in termini di sicurezza e salute nel paese di destinazione
  • Parlare con il medico di famiglia o con uno specialista di vaccini dei rischi sanitari in loco (ad es. malaria, febbre gialla) e farsi vaccinare, possibilmente per tempo, poiché alcune vaccinazioni vanno ripetute.
  • Mettere in valigia la necessaria documentazione sanitaria, ad es. l'attestato del gruppo sanguigno, la tessera europea di assicurazione malattia o un passaporto sanitario (se siete affetti da una malattia che richiede un intervento immediato, ad es. asma o diabete)
  •  Preparare una farmacia da viaggio, poiché può accadere che nel paese di destinazione i medicinali siano falsificati, scaduti o non disponibili
  •  Portare con sé i medicinali nella confezione originale con foglio illustrativo e se necessario un certificato medico che confermi che ne avete bisogno 

Utilizziamo cookie e tool di analisi per migliorare la navigazione sulla pagina internet e personalizzare la pubblicità di AXA e dei partner pubblicitari. Maggiori informazioni: Protezione dei dati