myAXA Login
Previdenza

Il vostro bambino è assicurato in modo adeguato? Cinque cose che dovete sapere

Condividere su Facebook Condividere su Twitter ch.axa.i18.share.google Condividere su LinkedIn Condividere su Xing Condividere su Pinterest Convididere per e-mail

Un apparecchio ortodontico o un'emergenza all'estero – la salute del vostro bambino può comportare costi inaspettatamente alti. Ecco cosa dovete sapere per assicurare vostro figlio in modo intelligente.

Assicurazione cure dentarie: meglio stipularla quando il bambino è piccolo

Sono pochissimi i fortunati cui tocca in sorte una dentatura perfetta. Quasi un bambino svizzero su due porta un apparecchio ortodontico. E questo può costare davvero caro: la correzione della posizione dei denti può richiedere in pochi mesi fino a 15'000 franchi e non è coperta dall'assicurazione di base. Per questo conviene stipulare per tempo la giusta assicurazione cure dentarie. Solitamente gli assicuratori accettano i bambini piccoli senza alcuna riserva. Presso AXA, ad esempio, l'annuncio deve avvenire entro il 5° anno d'età.

Vaccinazioni: una buona protezione risparmia stress ai genitori

Le vaccinazioni tutelano vostro figlio e chi lo circonda da pericolose malattie. Per questo il piano vaccinale elvetico, raccomanda ad esempio di vaccinare i bambini contro tetano, morbillo, parotite e rosolia. Molti asili nido richiedono le vaccinazioni di base per l'iscrizione. A seconda della situazione personale ci possono essere altre vaccinazioni utili. Ad esempio contro l'epatite. In Svizzera la probabilità di ammalarsi è scarsa, ragion per cui l'assicurazione di base non si assume i relativi costi. Ma chi programma un viaggio in un paese a rischio con condizioni igieniche precarie dovrebbe valutare l'eventualità di vaccinarsi. Le relative spese sono coperte da un'assicurazione complementare.

Sport per bambini: un investimento che paga

Nuoto, ginnastica, unihockey o corsa d'orientamento: se i bambini si abituano presto a fare regolarmente movimento, è molto probabile che anche da adulti ameranno praticare sport. E in questo modo tenderanno a mantenersi in salute. Vi sono molte possibilità per praticare sport da bambini: aderire a un'associazione sportiva, fare un abbonamento in piscina o seguire un corso di attività motoria. Certe assicurazioni complementari – tra cui AXA – partecipano ai costi.

Medicina complementare: la dolce integrazione

Le terapie di medicina complementare possono essere impiegate anche per i bambini. La medicina antroposofica - ad esempio impacchi o pomate - e l'omeopatia sono piacevoli per i bambini piccoli, perché non vengono utilizzati siringhe e aghi. I relativi costi nonché quelli per terapia neurale, medicina tradizionale cinese e fitoterapia vengono assunti dall'assicurazione di base solo se il bambino viene curato da un medico con titolo specialistico. Altre terapie di medicina complementare o trattamenti presso naturopati richiedono un'assicurazione complementare.

Emergenza all’estero: può costare cara

Se un bambino deve essere portato d'urgenza in ospedale mentre si trova all'estero, i genitori possono trovarsi a sostenere costi molto elevati. Soprattutto oltre i confini europei. Negli Stati Uniti, ad esempio, un ricovero di una settimana può rapidamente arrivare a costare tra i 50'000 e i 100'000 dollari. Somme di questo genere non vengono assunte dall'assicurazione di base. I membri della Rega usufruiscono di una consulenza e del rimpatrio gratuito in Svizzera, ma solo in caso di emergenza. Si raccomanda perciò di tutelarsi con un'assicurazione complementare per l'eventualità di emergenze mediche, salvataggi e trasporti all'estero.

Utilizziamo cookie e tool di analisi per migliorare la navigazione sulla pagina internet e personalizzare la pubblicità di AXA e dei partner pubblicitari. Maggiori informazioni: Protezione dei dati