myAXA Login
In viaggio

Pene più severe per i «pirati dei cantieri» sulle autostrade

Condividere su Facebook Condividere su Twitter ch.axa.i18.share.google Condividere su LinkedIn Condividere su Xing Condividere su Pinterest Convididere per e-mail

I limiti di velocità nelle aree di cantiere sulle autostrade svizzere sono all’ordine del giorno. Emanati per ragioni di sicurezza, vanno rispettati non solo perché lo suggerisce il buonsenso, ma anche perché lo impone una nuova sentenza del Tribunale federale: da subito, i «pirati dei cantieri» in autostrada vanno incontro a pene molto più severe.

Il limite di velocità imposto nei cantieri sulla rete autostradale svizzera è solitamente di 80 km/h. Quello che ai conducenti interessati può sembrare un fastidio è in realtà un provvedimento più che ragionevole, perché ogni cantiere autostradale comporta notevoli rischi: se le corsie vengono rimosse, ristrette o spostate sulla corsia di marcia opposta, i conducenti spericolati o disattenti rappresentano un grave pericolo per gli operai e gli altri utenti della strada.

Pene più severe in seguito a una sentenza del Tribunale federale

Per assicurare maggiore ordine e sicurezza, il Tribunale federale ha emesso una nuova sentenza che inasprisce massicciamente le pene per i «pirati dei cantieri» sulle autostrade. In forza del nuovo diritto, in presenza di un limite di velocità temporaneo di 80 km/h valgono anche sulle autostrade le disposizioni seguenti:

  • Superamento fino a 20 km/h: multa disciplinare
  • Superamento tra 21 km/h e 25 km/h: multa e ammonimento
  • Superamento tra 26 km/h e 29 km/h: multa e revoca della licenza di condurre per un mese
  • Superamento di 30 km/h e oltre: delitto con pena pecuniaria, iscrizione nel casellario giudiziale e revoca della licenza di condurre per tre mesi

Il Tribunale federale è stato chiamato a pronunciarsi in merito al caso di un conducente in marcia in un’area di cantiere in autostrada (limite di velocità: 80 km/h) alla velocità di 119 km/h. Dedotta la tolleranza, è risultato un superamento del limite di velocità di 33 km/h. Nella sua sentenza , il Tribunale federale ha confermato la condanna comminata dalle istanze cantonali al conducente contravventore ai sensi della Legge federale sulla circolazione stradale (LCStr 90 II). Dette istanze avevano argomentato che, a fronte dei potenziali pericoli, un tratto autostradale soggetto a un limite di velocità di 80 km/h è paragonabile a un tratto extraurbano. Per tale motivo, il superamento del limite di velocità di 33 km/h è stato classificato come «violazione grave di una norma della circolazione» e punito di conseguenza.

A cosa prestare attenzione in presenza di cantieri sulle autostrade:

  • Sui tratti autostradali con un limite di velocità di 80 km/h valgono di norma i principi concepiti per i tratti extraurbani.
  • La «magica soglia» finora valida – violazione grave di una norma della circolazione solamente in caso di superamento del limite di velocità di almeno 35 km/h – non trova più applicazione per i tratti autostradali con un limite di velocità di 80 km/h.
  • I superamenti dei limiti di velocità mettono in pericolo la vita umana – e, soprattutto in presenza di cantieri, possono comportare multe salate e l’iscrizione nel casellario giudiziale!

Utilizziamo cookie e tool di analisi per migliorare la navigazione sulla pagina internet e personalizzare la pubblicità di AXA e dei partner pubblicitari. Maggiori informazioni: Protezione dei dati