Fondazione e innovazione

«Battaglia delle idee – Start-up Challenge»1a puntata TV

Condividere su Facebook Condividere su Twitter ch.axa.i18.share.google Condividere su LinkedIn Condividere su Xing Condividere su Pinterest Convididere per e-mail

A 19 start-up è stata offerta l'occasione della vita. Chi riuscirà a convincere con la propria idea commerciale e a entrare in finale? In palio assistenza specialistica e un investimento finanziario.

In un giro on the road per tutta la Svizzera, i due insider e membri della giuria Sunnie J. Groeneveld e Pascal Mathis si mettono alla ricerca di promettenti giovani imprenditori. Le prime tappe del loro viaggio sono il canton Berna e Zurigo. Sono tre le start-up che lottano per entrare in finale: AIDE-MOI, Grosis Lismete e CatchEye. In appena un minuto i fondatori delle aziende devono convincere i due insider del proprio valore e di quello del loro prodotto. Per quale idea riusciranno a entusiasmarsi Sunnie J. Groeneveld e Pascal Mathis? E chi invece resterà a bocca asciutta? Solo chi riuscirà a entrare in finale avrà l'opportunità unica di ricevere un sostegno finanziario.

Un grande aiuto dal piccolo sensore AIDE-MOI

La prima start-up a cui gli insider fanno visita nel loro viaggio odierno è AIDE-MOI. I due giovani ingegneri elettrici, Simon Scheurer e Yannick Blaser, hanno sviluppato un sensore che riconosce automaticamente le cadute e, in caso di necessità, chiede immediatamente aiuto. La loro invenzione aiuta le persone anziane a essere autonome. Il prodotto è stato messo a punto dopo una lunga fase di test: i due fondatori hanno prima realizzato un prototipo, lo hanno testato tra potenziali acquirenti e hanno poi perfezionato la loro invenzione. Secondo gli esperti questa è la strada giusta. Anche i due insider la pensano così? AIDE-MOI si aggiudicherà uno degli ambitissimi biglietti per la finale?

«Glismets vom Grosi» riunisce diverse generazioni

Anche la seconda start-up si impegna per i meno giovani. Grosis Lismete del fondatore Fabrice Brunner è un progetto sociale intergenerazionale che promuove l'incontro tra giovani e anziani. La sua idea commerciale: le anziane signore realizzano, all'uncinetto e ai ferri, elementi alla moda che vengono poi usati per decorare abiti prodotti e venduti in Svizzera. In cambio ricevono in dono la compagnia di giovani alunne e alunni. Il fondatore pubblicizza i prodotti su Youtube in collaborazione con musicisti svizzeri. Secondo gli esperti, proprio nella fase iniziale il marketing tramite social media è particolarmente importante. I due insider ravvisano del potenziale in Grosis Lismete?

CatchEye rivoluzionerà le videochiamate?

La prossima giovane azienda attende Sunnie J. Groeneveld e Pascal Mathis a Zurigo. Jan Rüegg è cofondatore della tecnologia CatchEye. L'algoritmo sviluppato risolve il più grande problema della videotelefonia – la mancanza del contatto visivo. CatchEye consente infatti agli interlocutori di guardarsi negli occhi anche se sono rivolti allo schermo e non alla videocamera. Suona complicato, e lo è anche – forse troppo per avere successo sul mercato? Cosa pensano i due insider dopo la presentazione di Jan Rüegg? Basterà per arrivare in finale?

Nella prossima puntata vedrete: Kompotoi con la sua toilette compostante sostenibile, Kitaclub, la più grande piattaforma di asili nido in Svizzera e noonee, che ha sviluppato una sedia su cui ci si può sedere stando in piedi. Seguiteci dunque per scoprire chi sarà il prossimo a entrare in finale e a poter sperare in un investimento.

AXA e lei

Contatto Avviso sinistro Offerte di lavoro Media Broker myAXA Valutazioni dei clienti Portale officine Abbonare la newsletter

AXA nel mondo

AXA nel mondo

Restare in contatto

DE FR IT EN Avvertenze per l'utilizzazione Protezione dei dati © {YEAR} AXA Assicurazioni SA

Utilizziamo cookie e tool di analisi per migliorare la navigazione sulla pagina internet e personalizzare la pubblicità di AXA e dei partner pubblicitari. Maggiori informazioni: Protezione dei dati