myAXA Login
In viaggio

Eccesso di velocità? Ecco cosa rischiate.

Condividere su Facebook Condividere su Twitter ch.axa.i18.share.google Condividere su LinkedIn Condividere su Xing Condividere su Pinterest Convididere per e-mail

Basta un attimo per trovarsi a circolare a 36 km/h in una zona 30 o non accorgersi di un segnale di limite di velocità su una strada di campagna. I superamenti del limite di velocità rappresentano un delitto di massa sulle nostre strade e i radar sono in agguato ovunque.

La Svizzera detiene il record di potenza per le nuove immatricolazioni: da noi le auto nuove hanno in media 179 cavalli. Secondo l’Unione professionale svizzera dell’automobile (UPSA), con questo valore ci collochiamo in pole position con un netto distacco dalla Germania, classificata al secondo posto con 153 cavalli. Ed ecco che per molti diventa irresistibile la tentazione di sfruttare al massimo la potenza del proprio veicolo e di premere a fondo il pedale dell’acceleratore la domenica mattina alle 4 sull’autostrada deserta. Questa breve scarica di adrenalina ha però conseguenze di ampia portata. 

Conseguenze giuridiche

Le conseguenze giuridiche di un superamento dei limiti di velocità vanno da una multa disciplinare fino alla confisca e vendita dell’amato bolide, e dall’ammonimento fino al ritiro a tempo indeterminato della patente. I superamenti del limite di velocità rappresentano un delitto di massa. I tribunali li giudicano pertanto in modo schematico in base alla velocità di guida, senza considerare di regola le circostanze del singolo caso (DTF 6B_1013/2017 consid. 5.3.).

In caso di lievi superamenti dei limiti di velocità vi aspettano multe disciplinari da CHF 40 fino a CHF 260, a seconda se l’infrazione è avvenuta all’interno o al di fuori di una località o in autostrada (punto 303 nell’elenco delle multe dell’OMD). Con il pagamento della multa disciplinare la questione è risolta.

In quali casi viene ritirata la patente?

Se la procedura della multa disciplinare non è più applicabile, non solo si incorre in una sanzione penale, bensì anche in una sanzione di diritto amministrativo. A seconda della velocità di guida viene pronunciato un ammonimento o un ritiro della patente. I recidivi, a differenza delle persone che non sono mai state condannate, devono mettere in conto ritiri della patente molto più lunghi (art. 16 segg LCS).

Tabella velocità

Tabella velocità

Chi è considerato pirata della strada?

È considerato pirata della strada chi circola 40 km/h al di sopra del limite nella zona 30, 50 km/h al di sopra del limite all’interno delle località (zona 50), 60 km/h al di sopra del limite fuori delle località o 80 km/h al di sopra del limite dove è consentito circolare oltre gli 80 km/h. Il pirata della strada commette un crimine che viene sanzionato con almeno un anno di privazione della libertà. Inoltre lo stato può confiscare e mettere all’asta l’auto della persona condannata. Al pirata della strada per sicurezza viene ritirata la patente per almeno due anni; il nuovo rilascio è subordinato a una perizia psicologica.

In conclusione

Secondo il Rapporto SINUS 2018, un incidente mortale su tre o su quattro è almeno in parte riconducibile alla velocità. Le conseguenze giuridiche sono relativamente drastiche e vengono applicate anche quando la persona interessata necessita della licenza di condurre per poter svolgere la propria attività professionale. È quindi consigliabile concedersi l’ebbrezza della guida veloce solo dove è consentito, ovvero in pista.

Articolo correlato

Utilizziamo cookie e tool di analisi per migliorare la navigazione sulla pagina internet e personalizzare la pubblicità di AXA e dei partner pubblicitari. Maggiori informazioni: Protezione dei dati